A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021 | of 2022
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) UK, ACG: Perché uno sciopero generale è meglio di uno sciopero generale. - Danny La Rouge (ca, de, en, pt, tr)[traduzione automatica]

Date Thu, 30 Jun 2022 08:37:08 +0300


La modernizzazione (che significa licenziamenti) e la riforma delle pratiche di lavoro (che significa licenziamenti) non hanno lasciato ai lavoratori dell'industria ferroviaria e dei trasporti nessun altro posto dove andare che perdere la paga e ritirare il proprio lavoro. Il sacrificio è loro. ---- Un elenco delle schede elettorali in attesa; stanno avvenendo; considerando le azioni selvagge, senza il riconoscimento formale del TUC, sarebbero solo un elenco che cambia di giorno in giorno. Basti dire che comprende già settori importanti e significativi come la sanità, l'istruzione, i servizi legali e civili, nonché le poste e le consegne. Potenzialmente un'ondata di scioperi più grande rispetto alla fine degli anni '70 all'inizio degli anni '80. Questa non è un'estate di malcontento, ma il culmine di una generazione di malcontento. Questo nonostante tutta la legislazione che fissa obiettivi e condizioni miranti a rendere illegale lo sciopero. Una classe si sta risvegliando!

Per i rivoluzionari questo era atteso da tempo. Anche per il capitale! Questo è il motivo per cui il governo è stato così determinato a provocare lo sciopero ferroviario e sconfiggerlo a tutti i costi. Distruggendo l'ultima roccaforte organizzata rimasta del lavoro industriale dalla sconfitta dei minatori nell'84/85. Questo ha lo scopo di frantumare l'affilato cuneo di resistenza e fermare coloro che potrebbero scegliere di seguire.

Inevitabilmente vengono tracciati parallelismi con il grande sciopero dei minatori, sebbene le differenze siano tanto significative quanto qualsiasi somiglianza, quest'ultima in gran parte limitata alle intenzioni del governo.

Nel 1984 i Tory hanno assunto il NUM dopo 5 anni di preparazione attiva, come lo stoccaggio di carbone e hanno negoziato chiusure concordate con il NUM nell'ambito del Plan For Coal. Attraverso quest'ultima facciata avevano fatto girare Scargill che teneva tranquilli i minatori, mentre assumeva e sconfiggeva altri settori significativi della classe operaia, dall'acciaio alla cantieristica navale, dalle infermiere alle ferrovie (nel 1982 le navi di ritorno dalla guerra delle Falkland, dopo essersi assicurate la seconda elezioni, striscioni appesi che dicevano "annulla lo sciopero ferroviario o chiamerà un attacco aereo").

I minatori arrivarono in ritardo al massacro, spinti dal bisogno e da una passione vendicativa per rimediare a quelle sconfitte e fermare il thatcherismo nelle sue tracce. Ma la classe operaia organizzata di cui aveva bisogno di solidarietà aveva già subito sanguinose sconfitte. Il TUC, a guardia di quella poca presenza aziendale che conservava, ha resistito risolutamente alle grida sdolcinate della sinistra di "TUC, alzati in ginocchio, chiama sciopero generale!". Il TUC no, sconfiggere il capitalismo non è mai stato il loro lavoro, e il resto è storia. È stato l'ultimo calcio dell'ultima grande ondata di scioperi in sezione trasversale.

La differenza ora è che questo non è al limite di ciò che è crollato, ma al centro di ciò che sta sorgendo. La calotta glaciale sul concetto di lotta di classe si sta sciogliendo e chi affronta la sfida, pur non essendo della generazione abituata alla vittoria, non è nemmeno abituato alla sconfitta.

La formidabile arma di trasporto di classe in questo caso sta guidando la battaglia e coloro che scelgono di seguirla sono motivati dalle proprie necessità e risoluzioni. Nonostante ciò, sembra probabile una generalizzazione dello sciopero senza il paralizzante patrocinio del TUC, che susciti possibilità di solidarietà e di unificazione di istanze non sperimentate prima nella vita della maggior parte dei lavoratori.

Sostenere il collegamento e l'unificazione della lotta di classe è un compito centrale di tutti i comunisti anarchici, tanto più formidabile quando si blocca il ruolo di sabotatore del sindacalismo capitalista e del Partito Laburista. Per questo sosteniamo senza scuse l'autonomia, la combattività, la solidarietà e l'escalation collettiva delle richieste man mano che crescono la fiducia e il coordinamento.

TUC, rimani in ginocchio dove appartieni! Per la generalizzazione autorganizzata dello sciopero ovunque!

https://www.anarchistcommunism.org/2022/06/21/why-a-general-strike-is-better-than-a-general-strike/
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe https://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it