A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021 | of 2022
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) Serbia, ASI SK, Direct Action: COME I LAVORATORI DEI MERCATI COREANI COMBATTONO PER MIGLIORI CONDIZIONI DI LAVORO (ca, de, en, pt, tr)[traduzione automatica]

Date Sat, 25 Jun 2022 08:43:31 +0300


Ecco un'altra storia, come, dieci anni fa, i miei colleghi coreani hanno combattuto per due anni e hanno ottenuto tutto ciò che chiedevano! ---- ?Un altro brillante esempio di organizzazione e lotta dei lavoratori, questa volta nel commercio, viene dalla Corea del Sud. Lo sciopero è stato lanciato dal sindacato E-Land ed è durato 510 giorni. Iniziato il 10 giugno 2006, si è concluso con una vittoria il 13 novembre 2008. La principale richiesta è stata l'abolizione del sistema del lavoro temporaneo-occasionale (PP), ma anche un aumento degli stipendi e dei benefici.
Il lavoro temporaneo-occasionale è decollato in Corea del Sud alla fine degli anni '90, quando il paese è caduto in una crisi economica. Con questo tipo di occupazione, gli stati e le aziende hanno ridotto i prezzi del lavoro e i diritti e benefici fondamentali del lavoro. Ai dipendenti con contratto di PP viene spesso negato il diritto al congedo per malattia e alle ferie retribuite, all'assicurazione sanitaria, all'indennità in caso di perdita del lavoro e alla pensione. Dopo la fine della crisi economica nel 2001, il sistema occupazionale di PP è stato mantenuto e il gruppo E-Land, proprietario di una delle più grandi catene di vendita al dettaglio della Corea del Sud, ne ha beneficiato, tra gli altri. La quota maggiore della forza lavoro nei negozi E-Land era costituita da lavoratori impiegati con contratti di PP.
Nel 2006 è entrata in vigore una legge che garantiva l'occupazione a tempo indeterminato e tutti i benefici ai lavoratori in condizione di occupazione PP dopo due anni di lavoro continuativo. Il gruppo E-Land ha poi assunto diversi lavoratori a tempo indeterminato, mentre circa 570 sono stati licenziati da contratti di PP. I licenziamenti hanno portato a uno sciopero di massa organizzato dall'E-Land Workers' Union, uno dei primi sindacati dei dipendenti del PP. Il sindacato ha chiesto l'annullamento del sistema occupazionale del PP e il reinserimento dei lavoratori licenziati.
Quando le reazioni di E-Land e della società figlia sono state assenti dopo due sospensioni, lo sciopero si è intensificato. Il 30 giugno è iniziata l'occupazione, ovvero il blocco dell'outlet di una delle filiali della società E-Land, situata nel complesso commerciale dello stadio di Seoul, costruito per i Mondiali. Il blocco è durato 21 giorni ed è stato interrotto dalla polizia quando allo stadio si è svolta una partita di calcio della A-League coreana. Lo sciopero è continuato sotto forma di picchetti (proteste davanti ai negozi, volte a dissuadere i clienti e ridurre i profitti), in varie località di Seoul, dove sono stati distribuiti volantini che chiedevano il boicottaggio dei consumatori di E-Land. Queste azioni hanno attirato l'attenzione del pubblico e dei media, nonché il sostegno di varie organizzazioni.
La pressione con proteste, blocchi, picchetti, scioperi e boicottaggi ha messo i proprietari in una situazione finanziaria sfavorevole e sono stati costretti a vendere i loro negozi, quindi Samsung Tesko ha acquistato i punti vendita Homever da E-Land nel maggio 2008. Lo sciopero è continuato sotto la nuova proprietà. è stato completato solo nel novembre 2008, dopo che al sindacato è stato garantito che i dipendenti attraverso contratti PP sarebbero stati assunti a tempo indeterminato dopo 16 mesi, seguiti da un aumento di stipendio, nonché un aumento dei benefici. Inoltre, è garantito il rilascio dei 12 dirigenti sindacali arrestati.
Tutte le garanzie sono state soddisfatte e i lavoratori coraggiosi e tenaci nel commercio hanno ottenuto migliori condizioni di lavoro e di vita per se stessi e le loro famiglie e per il mondo intero un altro in una serie di esempi di come possiamo ottenere vittorie attraverso azioni dirette e organizzazione!
Il momento migliore per iniziare è oggi, parla con i tuoi colleghi, connettiti e preparati per un'iniziativa comune! Fino alla settimana non lavorativa e al miglioramento delle condizioni di lavoro dei lavoratori nei negozi!
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe https://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it