A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021 | of 2022
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, UCL AL #328 - Cultura, Leggi: Elena Aguilar Gil, "Noi senza Stato" (ca, de, en, fr, pt, tr)[traduzione automatica]

Date Sat, 25 Jun 2022 08:43:13 +0300


L'autore analizza lo Stato da un punto di vista sociopolitico e rileva l'onnipresenza e l'onnipotenza di queste strutture di frammentazione in entità nazionali, dotate di un quadro giuridico per il controllo di tutte le interazioni sociali delle popolazioni. ---- Interessa le lingue regionali e nazionali e l'opera latente di queste ultime per controllare, distruggere o limitare le prime, come sottolinea questa dichiarazione dell'Accademia di Francia del giugno 2008 che afferma perentoriamente che " lingue regionali attaccare l'identità nazionale ". Attraverso questo esempio, Yásnaya Elena Aguilar Gil mostra " la necessità per i moderni stati-nazione di costruire una narrativa identitaria unificante e basandosi invariabilmente sulla costruzione di una società monolingue ". Questa tendenza è tanto più forte oggi attraverso la rinascita di discorsi oscurantisti sull'identità.

Al di là dell'osservazione della dominazione linguistica, questo libro affronta l'esistenza di altre possibilità. La stessa Yásnaya Elena Aguilar Gil è sfidata dalla monocultura dello stato-nazione perché proviene da una "struttura socio-politica con autogoverno in rotazione costante ed eletta dalla massima autorità, l'assemblea comunitaria.

Rimettere in discussione questa " idea che lo Stato sia l'unica opzione possibile in termini di organizzazione della vita delle società " ; mostrare che questa idea distrugge " la capacità anche di immaginare una vita diversa ", e concettualizzare l'organizzazione sociale senza lo stato come " il modo naturale di gestire la vita in comune " : questo è l'obiettivo di questo libro.

Un'opera su cui riflettere, se non altro per questo sguardo etnografico su una civiltà molto strana; dove viviamo.

Dominique Sureau (UCL Angers)

Yásnaya Elena Aguilar Gil, Noi senza lo Stato, Qui sotto, 2022, 144 pagine, 15 euro

https://www.unioncommunistelibertaire.org/?Lire-Elena-Aguilar-Gil-Nous-sans-l-Etat
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe https://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it