A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021 | of 2022
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) UK, ACG: Chi è il "pubblico"? di Tom Hughes (ca, de, en, pt, tr)[traduzione automatica]

Date Wed, 22 Jun 2022 09:38:31 +0300


L'attuale sciopero ferroviario è la prima grande controversia sindacale nazionale in un decennio, dagli scioperi anti-austerità del settore pubblico del 2011, che hanno provocato quasi 400.000 giornate lavorative perse. Allora, come oggi, l'apparente vittima era questo concetto illusorio di "pubblico". L'inconveniente sembra essere il nuovo terrorismo. ---- La risposta del governo, come sempre, è una mazza per rompere un dado, compreso il Police, Crime, Sentencing and Courts Act approvato il mese scorso per proteggerli e minacciando di coinvolgere i crumiri delle agenzie per salvaguardare il pubblico perennemente vulnerabile. Ma chi sono questa massa di vittime disagiate?
Include i 115.000 lavoratori dell'industria ferroviaria? O il loro mezzo milione di familiari e persone a carico? Che dire di The 1:6 che usa i banchi alimentari? I milioni che scelgono tra affitto e utenze? Le vaste popolazioni dei pozzi discendenti con accesso a nient'altro che negozi all'angolo? I 6,5 milioni in lista d'attesa dell'ospedale?

Coloro che insultano "Partygate" ricordando i loro sacrifici e amici e parenti perduti e quelli che muoiono per un'ambulanza? Chi fatica a stare sveglio lavorando in pronto soccorso o lavora in povertà come badanti? Chi non può mai viaggiare tra due città perché costa una settimana di sussidi e chi paga un piccolo mutuo per l'abbonamento?

I sopravvissuti a Grenfell e i milioni che vivono in case insicure, o quelli per i quali una casa sembra un sogno lontano? Coloro che lottano per pagare il prezzo dell'austerità, del meschino nazionalismo, della guerra redditizia in Europa e sopportano l'assenza di protezione sul lavoro. I poveri, i lavoratori, i lavoratori poveri?

Spuntano le accuse di sabotare un'economia in ripresa e di tenere in ostaggio il pubblico. Presto ci saranno le interviste ai pendolari disagiati che "lottano" per andare al lavoro nella City di Londra, dicendoci che lo sciopero sulle ferrovie dovrebbe essere reso illegale e che i lavoratori sono già troppo ben pagati.

Nel frattempo, le votazioni per lo sciopero e la militanza stanno aumentando ovunque con la stessa TUC che afferma che "I lavoratori sono in prima linea e stanno assumendo i datori di lavoro", con più conflitti industriali che in qualsiasi momento negli ultimi cinque anni, come riportato regolarmente dalle nostre pubblicazioni e dai social media . Attualmente ci sono oltre 300 controversie ufficiali registrate dal TUC, ma stanno scoppiando anche azioni locali e selvagge. Con tutto questo viene la domanda: quante persone sono il "pubblico" passivamente inattivo di conseguenza disturbato?

Il pubblico SONO i lavoratori rivoltanti! Coloro che consumano sono anche i produttori derubati di ricchezza e profitto. Ogni lotta a livello locale o nazionale è una ribellione del "pubblico" e la sua opinione sta cambiando. Ogni nuova azione diffonde solidarietà, ogni vittoria porta speranza mentre la lotta di classe ci trascina indietro dall'atomizzazione del lavoro salariato e dall'isolamento del covid verso una comunità collettiva che chiede un cambiamento.

https://www.anarchistcommunism.org/2022/06/18/who-are-the-public/
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe https://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it