A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021 | of 2022
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, UCL AL #328 - Cultura, Leggi: Colombi, "Perché siamo capitalisti" (ca, de, en, fr, pt, tr)[traduzione automatica]

Date Wed, 22 Jun 2022 09:38:17 +0300


Il sociologo Denis Colombi decifra i meccanismi che ci inseriscono, che ci piaccia o no, nel capitalismo. Così facendo dimostra che questo sistema è soprattutto una costruzione sociale, cioè molto concreta e molto modificabile! ---- " Il capitalismo va bene con la contraddizione " : anche le persone profondamente anticapitaliste conducono una vita capitalista. Partendo da questo paradosso, Denis Colombi proietta il suo sguardo sociologico su un argomento raramente trattato da economisti che si sforzano di prevedere il comportamento dell'homo oeconomicus, ma raramente di criticarlo. ---- Bisogna ammettere che tutti nasciamo e siamo tutti socializzati nel capitalismo. Attraverso modelli molto stimolanti (la figura dell'imprenditore si evolve con i tempi), concetti (giardinaggio, armeggiare, prendersi cura dei bambini è un hobby se non si paga) e dispositivi (paghetta per esempio), una visione compatibile con il capitalismo è ancorati in noi, inconsciamente ma molto presenti ! Queste socializzazioni, e il nostro rapporto con il denaro, il nostro modo di gestirlo, varieranno a seconda che siamo nati come banchieri o attivisti comunisti libertari. Questa è la forza di questo sistema : puoi inserirci in diversi modi.

Non possiamo più sfuggire al sistema capitalista
Denis Colombi ricorda anche l'esistenza esterna di regole, di codici che ci vengono imposti, che ci spingono ad agire secondo principi capitalistici. Lo Stato ha un ruolo centrale: come investitore attivo che può portare al successo determinati settori, ma anche come produttore e garante di regole che tutelino gli interessi di chi cerca soprattutto il profitto (la proprietà privata, per esempio). Inoltre, anche se i modelli utilizzati da economisti o politici non sono conformi a individui reali, le idee prodotte dall'analisi di questi modelli verranno utilizzate per impostare sistemi adeguati a questi modelli iniziali. Ed è così che le concezioni di homo oeconimicus, questo individuo che agisce solo per il proprio profitto, conservano tutto il loro vigore, anche se questo modello è detestabile e molto lontano dalla realtà.

Polanyi aveva teorizzato lo scorporo della sfera economica al di fuori della società. Denis Colombi ritiene che oggi si possa parlare di reinserimento della società nella sfera economica: non si può più sfuggire al sistema capitalista, che plasma tutto.

Allora cosa fare per uscire? Se Colombi evoca delle tracce, l'oggetto del libro non c'è. Nella sua conclusione, l'autore ci ripete più volte che il capitalismo è una costruzione sociale, quindi né il prodotto di una necessità né di una fatalità. Se la trasformazione di un sistema così radicato è possibile, avverrà solo nel tempo. La prima tappa, cruciale, è l'evoluzione, la consapevolezza degli individui, grazie alle scienze sociali, e attraverso le lotte !

Questo libro, ricco di consigli di lettura, non è opera di un militante rivoluzionario che chiede il rovesciamento del capitalismo. Questo è il discorso di un sociologo, che dimostra molto efficacemente che è molto possibile!

Melanie (UCL Grand Paris South)

Denis Colombi, Perché siamo capitalisti (nostro malgrado) ?, Payot, 2022, 384 pagine, 21,50 euro.

https://www.unioncommunistelibertaire.org/?Lire-Colombi-Pourquoi-sommes-nous-capitalistes
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe https://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it