A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021 | of 2022
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) Bulgaria, anarchy.bg: Il commento di Georgi Konstantinov sull'intervista ai combattenti delle unità anarchiche in Ucraina . (ca, de, en, pt, tr)[traduzione automatica]

Date Wed, 15 Jun 2022 08:32:13 +0300


Il 25 maggio di quest'anno il nostro amico Z mi ha inviato questa intervista chiedendomi di sapere cosa penso delle posizioni e delle "verità" che contiene. ---- Dopo l'inizio dell'invasione russa su vasta scala, molti anarchici in Ucraina hanno preso le armi per opporsi all'aggressione. Tra gli altri, anarchici e antifascisti formano diverse unità indipendenti all'interno della locale Difesa territoriale dell'Ucraina. Abbiamo parlato con molti di questi distaccamenti e chiesto loro le motivazioni per andare in guerra, il modo in cui erano organizzati i distaccamenti anarchici, la guerra stessa e molte altre cose. Tre anarchici provenienti da Ucraina, Bielorussia e Russia hanno risposto alle nostre domande. I nostri interlocutori bielorussi e russi sono membri di un'unità internazionale nota come Comitato di Resistenza.". L'interlocutore ucraino è un membro dell'organizzazione anarchica ucraina Black Flag. È importante per noi presentare le posizioni delle persone coinvolte in questa guerra in diverse unità e con diverse esperienze nell'attività politica e nella lotta contro le dittature in diversi paesi.

Prima di iniziare con le analisi ei miei commenti alle 10 domande e risposte degli intervistati, presenterò le posizioni anarchiche sui temi della cooperazione di classe, della guerra e della rivoluzione, così come formulate dal nostro Michel Bakunin.

Ecco cosa ha scritto in uno dei programmi della Fratellanza Internazionale (antesignana) dell'ALLEANZA DEI RIVOLUZIONARI SOCIALI, nel § LE TATTICHE RIVOLUZIONARI DELLA FRATELLANZA:

" La nostra propaganda, le nostre azioni e la nostra organizzazione DEVONO SEMPRE ED OVUNQUE ESSERE ALL'UNIONE DEL NOSTRO SCOPO. Siamo tra la gente e siamo obbligati ad andare AVANTI, SENZA PERMETTERE DI ESSERE DEVIATI DAL NOSTRO CAMMINO, PER NIENTE AL MONDO E DA NESSUNO!

NON DAREMO MAI UNA MANO AD UN'ALTRA RIVOLUZIONE TRANNE LA NOSTRA. Non faremo mai un'alleanza con direzioni opposte o anche solo diverse da quelle che derivano dal nostro programma.

Lasceremo che i partiti rivoluzionari borghesi facciano il loro lavoro e, quando possibile , approfitteremo della situazione creata dal loro fermento e dalla loro lotta, senza mai tendere loro una mano, né direttamente né indirettamente!

OGNI ACCORDO E CONTRATTO CON LORO E' ASSOLUTAMENTE VIETATO PER NOI! ...

OVUNQUE E SEMPRE ESPORREMO E RIMUOVEREREMO LA MASCHERA DI QUESTI FALSI RIVOLUZIONARI, MOSTRANDOLI ALLE PERSONE NELLA LORO VERA LUCE. Li copriremo con una vergogna dalla quale non saranno mai purificati. Nostro fratello può essere solo nostro, CHE È SOGGETTO A PERSECUZIONE E oppressione, CHE È DIVENTATO SENZA CASA E INFELICE, COME SIAMO NOI STESSI!

La vera, unica rivoluzione legittima non è quella che porta al trionfo politico di questo o quel partito e persona, ma quella il cui obiettivo è la COMPLETA LIBERAZIONE SOCIALE DELLE MASSE. Questo è il nostro unico obiettivo, E OGNI ALTRA RIVOLUZIONE, RIFORMA E TRASFORMAZIONE SONO ASSOLUTAMENTE ODIO , perché possono solo rallentare o deviare la nostra rivoluzione. QUINDI TUTTI FRA NOI CHE DANNO A UN'ALTRA RIVOLUZIONE SARANNO CONSIDERATI UN TRADITORE VERSO LA RIVOLUZIONE SOCIALE. Se siamo destinati ad aspettare, dobbiamo avere l'onestà e il coraggio di aspettare, lavorando per il grande giorno dell'ira".

Come vedremo dall'intervista agli "anarchici" ucraini, bielorussi e russi, non si tratta nemmeno di borghesi o altro che della nostra rivoluzione, ma di cooperazione di classe a beneficio degli oligarchi e dei governanti ucraini. menzogna e un tentativo di ingannare le masse belliche in cerca di guerra), che È ARCHITETTURA CONTRO LA RIVOLUZIONE SOCIALE!

Bakunin ha espresso la sua posizione e strategia anarchica nei confronti della guerra e della rivoluzione in molti articoli, opuscoli, come " Lettere a un francese " e il libro " Dittatura militare o rivoluzione sociale" e l'ha messa in pratica durante la guerra franco-prussiana e la Comune di Parigi .nel 1870-1871 Coloro che desiderano conoscere queste domande possono leggere i titoli di cui sopra. L'ESSENZA DELLA STRATEGIA ANARCHICA CONTRO LA GUERRA È NEL SUO TRASFORMARSI IN UNA GUERRA CIVILE E SU DI ESSA IN UNA RIVOLUZIONE SOCIALE.

1) Raccontaci della tua vita prima della guerra. A quali gruppi anarchici hai partecipato, cosa hanno fatto?

Cooper: Prima della guerra, ero attivamente coinvolto in attività sociali di sinistra. Ero un membro della Resistenza Autonoma e direttamente della Bandiera Nera.

Bielorussia: sono anarchico da circa 13 anni, quindi ho fatto molte cose, dalla pittura di graffiti all'organizzazione di proteste su larga scala. C'erano anche molti gruppi. Il più famoso è "Pramen".

Prima della guerra ho vissuto in Polonia. Poiché sono stato costretto a fuggire dalla repressione dopo essere stato accusato di diverse azioni dirette, sono stato costretto a lasciare il Paese nell'autunno del 2020. Prima di trasferirmi in Polonia, sono riuscito a vivere per qualche tempo in Ucraina.

Alexei: Quando ho vissuto in Russia, ero un membro dell'Azione Autonoma della scuola materna . Dopo la separazione, ero nell'Autodifesa del Popolo . Con l'inizio della repressione su vasta scala contro di noi, sono stato costretto a fuggire in Ucraina perché l'alternativa era la reclusione.

2) Come ti sei sentito quando la Russia ha invaso l'Ucraina e perché hai deciso di prendere le armi? C'erano dei dubbi, sia sulla paura della guerra che sulle idee? Ad alcuni anarchici può sembrare strano che gli anarchici in Ucraina stiano difendendo il Paese con le armi in mano. Come spiegheresti la tua motivazione e perché hai preso le armi?

Cooper: Ero un po' spaventato, non credevo fino alla fine che fosse possibile un'invasione su vasta scala. No, su questo non c'erano dubbi. Penso che se devo spiegare a una persona perché ho preso le armi contro coloro che uccidono civili, bambini, donne, bombardano le città, allora non voglio andare con una persona del genere, non importa chi sia.

Il sistema socio-economico in Ucraina, che difendi con le armi in mano, genera guerre, e questo è stato fin dall'esistenza delle classi e degli stati. Per 6.200 anni, 14.500 guerre hanno ucciso e distrutto persone ed edifici, e questo continuerà finché esisteranno classi e stati. Ecco perché l'obiettivo degli anarchici è distruggerli. Fino ad allora, Cooper, se non vuoi sentire cos'è l'anarchismo, non macchiarlo e vai al diavolo!

Bielorussia: Dal momento in cui i paesi occidentali hanno iniziato a spostare le loro ambasciate, ho capito che la guerra era inevitabile, anche se volevo credere che Putin non fosse così pazzo.

Ho saputo dello scoppio della guerra dai miei vicini quando mi sono svegliato alle 8 del mattino nel mio appartamento. L'ho accettato con molta calma, ho appena scritto ai miei compagni ucraini e ho chiesto loro quali fossero i loro piani e come avrei potuto prendere parte alla guerra. Perché ho deciso di prendere parte alla guerra? Perché il mondo russo che Putin sta cercando di imporre all'Ucraina porterà solo dolore e sofferenza. Distruggerà tutti i diritti e le libertà per cui il popolo ucraino sta combattendo. Il mondo russo distruggerà tutte le organizzazioni locali, i sindacati indipendenti, i diritti umani e altri progetti . La vittoria della Russia sull'Ucraina significherà che le speranze di rovesciare il regime dittatoriale in Bielorussia andranno perse per molti anni a venire.Credo che la sconfitta dell'esercito russo potrebbe indebolire il regime di Putin e diventare un catalizzatore per un cambiamento positivo nella stessa Russia.

E forse la cosa più importante, qui e ora, per la prima volta in molti anni, gli anarchici stanno formando una forza combattente, e chissà, forse questa forza sarà la base per la formazione di un nuovo progetto libertario nello spirito della Makhnovshchina nel futuro . Non sto combattendo per lo Stato ucraino, anche se sono costretto a combattere dalla sua parte . Sto combattendo contro l'imperialismo russo e il campo di concentramento in cui Putin vuole trasformare l'intera regione.

La paura c'era e c'è ancora. Penso che in tali condizioni solo gli psicopatici non abbiano paura . Ma una chiara comprensione di ciò per cui sto combattendo e per cosa sto combattendo mi aiuta ad affrontare la paura.

Putin non è pazzo, è un KGBista ortodosso, uno sciovinista russo e un imperialista, e deve essere neutralizzato, e il sistema deve essere sostituito da una rivoluzione sociale con la Federazione Russa dei Comuni. Ciò potrebbe accadere quando le condizioni create da una guerra difficile e prolungata consentiranno di prendere d'assalto il Cremlino e trasformarlo in una guerra civile e quest'ultima in una rivoluzione sociale. Il compito degli anarchici ucraini è quello di preparare lo stesso risultato nella "loro patria" con i "loro" governanti e oligarchi, sostenuti dalle loro controparti occidentali. La vittoria dei "loro" miliardari e governanti, che sostieni, non lascerà spazio a nessun "nuovo" "progetto libertario nello spirito della Makhnovshchina in futuro", ma renderà loro più facile schiacciare tutti i veri anarchici, soprattutto se diventano una forza che li minaccia!

Alexei: Nonostante le notizie in molti media occidentali su una futura invasione, uno scenario del genere mi sembrava improbabile, poiché tali notizie sono apparse sui media ucraini un anno fa e occasionalmente sono apparse prima. Soprattutto perché questa volta la data della presunta invasione era in continua evoluzione. Quindi l'attacco è stato abbastanza sorprendente per me . Eppure non pensavo molto a lui. Capii subito cosa dovevo fare, e il primo giorno di guerra entrai in un reparto anarchico della Difesa Territoriale, insieme ai miei compagni. Penso che in un modo o nell'altro tutti abbiano paura quando vanno in guerra.Alcuni di più, altri di meno. Non faccio eccezione qui. Ma la paura è solo uno dei tanti fattori. È superiore senza alcuna possibilità agli altri. Sono anarchico da più di dodici anni. Per tutto questo tempo ho combattuto il regime di Putin e ne ho pagato il prezzo . Molti dei miei amici sono in prigione e da diversi anni sono stato privato della mia casa e dell'opportunità di vedere i miei parenti e amici . Sono fuggito in Ucraina dalle autorità russe. E ora, all'improvviso, ho l'opportunità non di scappare, ma di resistergli. Di quali altre motivazioni e ragioni ho bisogno? In primo luogo, non sto "difendo lo Stato", ma sto combattendo contro la dittatura contro la quale ho combattuto in tutti questi anni. Penso che questo sia coerente.

Non scegliamo tra peste (dittatura) e colera (democrazia) e non cerchiamo il "male minore". Come "estremisti" diciamo IL MEGLIO, IL MEGLIO!Perché il male, giunto al suo punto critico, diventa una delle condizioni necessarie per la creazione di una SITUAZIONE RIVOLUZIONARIA e allora ogni persona si trova di fronte alla domanda CHI - CHI? Alessio, se sei un anarchico in azione, come hai combattuto contro la dittatura, così devi continuare a lottare contro la democrazia, ovunque tu sia, e non unirti alle sue unità militari! In tempo di guerra, questo è punibile con la morte dai tribunali militari, ma una volta superata la paura della morte nel "campo d'onore" e si è pronti a morire per la "patria", perché no farlo per l'emancipazione dei salariati schiavi, se questo è il vostro obiettivo e il senso della vostra vita da anarchico rivoluzionario?

Perché non hai continuato la tua lotta all'interno della Russia? O pensi che questo sia impossibile in una dittatura? Cospirazione, illegalità, sabotaggio e bombe sono le nostre armi contro tali regimi. I paesi con un governo autoritario e totalitario sono fuggiti solo quando la loro polizia ci ha scoperti. Altrimenti, "votando con i nostri piedi" diamo un cattivo esempio alle nuove generazioni. Eppure, se non siamo pronti a sacrificarci, perché abbiamo accettato la nostra fede?

3) Parlaci della tua squadra . Cosa fa, quali sono i suoi compiti? Come si forma? Ci sono molte persone in esso? Quanto è internazionale, ci sono donne che litigano con te?

Cooper: Sfortunatamente, non posso rispondere a questa domanda perché contiene informazioni strategiche.

Nelle unità militari dell'esercito ucraino, gli anarchici ucraini devono agitarsi per la sconfitta rivoluzionaria di Bakunin, "la pace tra le capanne e la guerra contro i palazzi" e la rivolta delle armi contro il nemico interno - le forze repressive e gli sfruttatori dello stato. I LORO FRATELLI RUSSI DOVREBBERO FARE LO STESSO NELL'ESERCITO RUSSO CONTRO I "LORO" PUTINS E IL SUO POPOLO SUPER RICCO! QUESTO E' INTERNAZIONALISMO IN AZIONE, L'ALTRO E' UN CAMBIAMENTO DELLA NOSTRA RIVOLUZIONE!

Bielorussia: facciamo parte della difesa territoriale della regione di Kiev.

Formiamo il personale e svolgiamo compiti di sicurezza e convogli. Attualmente ci sono 50 persone nel reparto. Circa 20 di loro sono stranieri provenienti dalla Bielorussia, dalla Russia e da molti altri paesi europei.

Invece di addestrare Zelenski e compagnia alla carne da cannone, non puoi preparare e organizzare i nuclei rivoluzionari nell'esercito per "l'ultima e decisiva battaglia", come canta l'Internazionale?

Alessio: La nostra unità è composta principalmente da anarchici e antifascisti . È stato creato da diverse organizzazioni, gruppi e "circoli" anarchici e antifascisti. Vale la pena notare che in tempo di pace tutte queste persone non avrebbero interagito tra loro , ma in vista della guerra si è deciso di congelare tutti i conflitti . Non sono sicuro che sia necessario indicare il numero esatto di persone, soprattutto perché stanno ancora arrivando nuovi combattenti. Diciamo che abbiamo più che abbastanza per un plotone , e nel prossimo futuro parleremo della compagnia . Qui sono presenti anche le donne.

Per parafrasare Otto Rühle, la lotta contro la controrivoluzione inizia con la lotta contro l'antifascismo, questo amalgama di servitori del nemico di classe, che è sempre stato al servizio del potere - democratico o dittatoriale. Come dice Bakunin, dobbiamo "ovunque e sempre esporli e rimuovere la maschera di questi falsi rivoluzionari, mostrandoli al popolo nella loro vera luce" piuttosto che essere "uniti" con loro perché ti daranno prima che siano traditi TU SUCCHI GALLO, NON BASTA L'ESPERIENZA SPAGNOLA?

Qual è il tuo rapporto con lo Stato? In che misura sei subordinato al comando dell'esercito e quale autonomia hanno le unità di Difesa Territoriale e i loro membri della milizia? Lo stato ti fornisce o ti mantieni?

Cooper: Il nostro rapporto con lo stato non è cambiato in alcun modo. Tuttavia, sfruttiamo ogni opportunità per proteggere il popolo ucraino. Lavoriamo in coordinamento con tutte le strutture delle Forze armate ucraine (VFU). Per quanto riguarda le forniture: riceviamo qualcosa dallo stato, il resto lo forniamo noi.

IL POPOLO UCRAINO MUORE DAVANTI E SOTTO LE BOMBE E I RAZZI DI PUTIN, E TU STATE DIFENDENDO I TUOI OCCUPATORI E RAPINATORI "PROPRI". Dovresti usare le tue piccole (per ora!) Forze, insieme ai tuoi compagni russi per la decomposizione rivoluzionaria dei due eserciti: l'aggressore e Zelenski per dirigerli contro le classi dominanti di Russia e Ucraina, e per porre fine a LA FINE DELLO STATO DELLA CAPITALE, QUANDO LA SITUAZIONE RIVOLUZIONARIA RAGGIUNGE IL SUO Apice! E NON COMBATTERE CHE IL TUO RAPPORTO CON IL "TUO" PAESE NON È CAMBIATO IN ALCUN MODO DOPO AVER SERVITO E MORTO NEL SUO ESERCITO.

Bielorussia: lo stato ci fornisce armi, munizioni e uniformi . Abbiamo quasi tutto il resto grazie al lavoro dei nostri compagni dell'Operazione Solidarietà in Ucraina e in Europa e ad altre iniziative di volontariato.

Ho l'impressione che la dirigenza della Difesa Territoriale non rivolga la sua attenzione alla nostra unità. Quindi il controllo da parte della pianta non è molto rigoroso e dà un certo margine di manovra.

Per cosa usi questa libertà di azione? Il nemico interno ti fornirà armi, munizioni e uniformi mentre lo servi come carne da cannone. Meglio pensare a cosa ti "fornirà" dopo la fine della guerra, soprattutto se emergerà vittorioso insieme ai suoi fornitori e "alleati" occidentali.

Alexey: Strutturalmente, facciamo parte della Difesa Territoriale, che a sua volta fa parte della VFU. La struttura del comando è quasi la stessa delle forze regolari. Per quanto riguarda l'autonomia, cambiamo periodicamente la nostra posizione e dipende molto da dove ci troviamo in questo momento. Se è un sito dove ci sono altre divisioni insieme ai dipendenti, allora l'autonomia è un po' meno. Ci sono anche situazioni in cui l'intero sito è occupato dal nostro team. In questo caso si può parlare di parecchia autonomia. Ma in generale, poiché siamo strutturalmente parte delle forze armate, riceviamo periodicamente ordini da autorità superiori.Almeno non scegliamo in quale edificio vivere. Per quanto riguarda le forniture, lo stato ci fornisce armi, munizioni e attrezzature minime. I giubbotti antiproiettile, assorbenti, tute, borse, zaini e altre attrezzature sono interamente merito delle persone che ci inviano denaro e dei volontari che ci comprano e ci consegnano queste cose. Per quanto riguarda il cibo, è fornito principalmente da volontari locali. Vorrei cogliere questa occasione per esprimere la mia gratitudine a tutte queste persone. Senza di loro, l'esistenza del nostro distacco nella sua forma attuale semplicemente non sarebbe possibile.

Come e per cosa beneficiate della "piccola autonomia", visto che fate parte della Difesa Territoriale, che a sua volta fa parte della VFU? L'attività rivoluzionaria illegale in una situazione del genere è pericolosa e se vieni smascherato e non usi le tue armi contro i tuoi superiori, il tuo destino sarà deciso dai tribunali militari.

Se devi morire, non è più dignitoso e significativo che un anarchico muoia per la rivoluzione che per coloro che ti estradano e ti imprigioneranno prima e dopo la guerra, e quando diventerai una forza (questo è ciò che vuoi raggiungere con la loro attività) verrai fucilato o "sparirai senza lasciare traccia" quando la controrivoluzione scoppierà e entreranno in gioco i suoi fattori responsabili e "irresponsabili"?

4) Qual è l'atteggiamento dello Stato ucraino nei confronti delle milizie anarchiche in generale? C'è il pericolo che quando la situazione si stabilizza, non vorrà tollerare la tua esistenza? Quanto è repressivo lo Stato ucraino nel suo insieme nei confronti degli anarchici?

Cooper: Al momento, lo stato non mostra alcun atteggiamento. Quanto a tutto il resto: vedremo dopo la guerra.

NON HAI NULLA DA VEDERE! L'intera storia del movimento anarchico mondiale non ti ha insegnato nulla? Non capisci quale sarà l'atteggiamento dello Stato nei tuoi confronti se non ne diventi un funzionario, un cittadino onesto e un padre di famiglia amorevole?

Bielorussia: prima, gli anarchici, specialmente quelli con passaporti bielorussi, non erano particolarmente popolari in Ucraina . I casi della deportazione di Frantskevich e del tentativo di deportare Bolenkov non sono stati ancora dimenticati. Ma per ora è tutto tranquillo, e sono abituato a fare solo previsioni pessimistiche per il futuro.

Le previsioni per "domani" sono ottimistiche, se non altro con i deportati.

Alexei: Ci sono molte unità della Difesa Territoriale e lo stato ucraino non sa quasi nulla della nostra esistenza. In ogni caso, prima della guerra, come ogni altro Paese, aveva un atteggiamento negativo nei confronti degli anarchici . Non vedo alcun motivo per lei di cambiare atteggiamento dopo la guerra . Questa non è una persona che può dirci: "Grazie per aver combattuto il mio nemico, ora capisco che siete i buoni". È un'istituzione e agisce secondo una propria logica istituzionale. E dice che è improbabile che diventiamo amici all'improvviso. Quindi lo scenario in cui ha delle domande per noi dopo la guerra sembra abbastanza plausibile.

Se parliamo del livello di repressione in generale, prima della guerra non era così forte come in Russia o in Bielorussia, per esempio . Tuttavia, la repressione continua, come si conviene a qualsiasi Paese . A molti anarchici in fuga da regimi dittatoriali in Russia o Bielorussia è stato negato il permesso di soggiorno o, come nel caso di Alexander Frantskevich, sono stati rapiti e deportati al confine bielorusso, dove ai loro passaporti è stato vietato l'ingresso in Ucraina; in altre parole, sono stati estradati in Bielorussia. Vorrei ricordarvi che dopo questo incidente si trova in una prigione bielorussa.

Tuttavia, sei stato "fortunato" - quando fu firmato il patto MOLOTOV-RIBENTROP, Stalin consegnò i suoi "genos partay" a Hitler, e quest'ultimo li mandò nell '"aldilà".

5) La propaganda russa usa l'immagine dei neonazisti ucraini per giustificare l'invasione dell'Ucraina . Questo a sua volta solleva molte domande da parte di persone che non hanno familiarità con la situazione. Puoi dirci come tratti i neonazisti in Ucraina, quanto sono influenti e numerosi nella società e nel Paese?

Cooper: Non nascondiamoci: c'è un vero problema con le formazioni neonaziste in Ucraina. Tuttavia, questo problema è completamente risolvibile senza interferenze esterne, quindi la loro esistenza non giustifica in alcun modo l'invasione russa dell'Ucraina.

Le ragioni della guerra si trovano sempre quando la crisi politica, economica e sociale ha attanagliato i paesi privati o capitalisti di stato. Arrivò un arciduca per la prima guerra mondiale, ora Putin ha bisogno dello spaventapasseri del nazismo!

Bielorussia con: poiché non ho seguito molto la situazione in Ucraina, è difficile per me rispondere a questa domanda. Da quello che vedo, c'erano molti diversi gruppi neonazisti in Ucraina prima della guerra, per lo più piccoli in numero. Molti di loro vanno in guerra.

I neonazisti bielorussi stanno combattendo anche in Ucraina, ma sono pochi.

Alexei: Direi che i neonazisti in Ucraina sono piuttosto marginali e lo sono sempre stati. L'estrema destra in generale è un'altra questione . Dopo il Maidan, la loro popolarità aumentò per qualche tempo. A proposito, questo è stato in gran parte dovuto al fatto che la sinistra ha rifiutato in gran parte di partecipare al Maidan, lamentandosi che si trattava di una sorta di rivoluzione sbagliata e che, vedete, la destra vi sta partecipando. Alla fine, la destra non ha avuto contrappeso sul Maidan e ha lavorato con successo con le masse.

Ora stanno perdendo popolarità per un altro anno. Alcuni di loro sono andati fuori strada in politica e, come spesso accade con le persone egoiste, hanno iniziato a volgersi maggiormente al centrismo imbarcandosi nel populismo.

In termini di impatto sulla società, tutti i loro partiti insieme non ricevono nemmeno il cinque per cento dei voti.

Questi 5% oggi bastano per diventare il 50% domani con l'aiuto degli oligarchi e dei politici di oggi, se non si riesce a controllare il malcontento popolare durante e dopo la guerra e a dirigerlo contro il sistema che partorisce e continuerà a partorire ogni genere di mostri finché esiste.

6) La guerra tra Russia e Ucraina è solo una guerra tra due paesi che rappresentano lo stesso male? Qual è la differenza essenziale tra il regime russo e quello ucraino e i loro obiettivi in questa guerra? Cosa accadrà all'Ucraina se vincerà la Russia?

Cooper: Il male è oggettivamente diverso. L'Ucraina non attacca né bombarda le città civili di nessuno. Allo stesso modo, l'Ucraina non è una formazione imperiale e non ha ridotto in schiavitù nessuna nazione nella sua storia. La differenza è che l'obiettivo della Russia è conquistare il territorio straniero e l'obiettivo dell'Ucraina è difendere il proprio, è semplice: in caso di vittoria della Russia, non credo che esisteremo.

Socio-economicamente i due regimi sono identici, la differenza politica è dovuta alla diversa gravità della crisi prebellica, tanto che i "mali oggettivi" possono facilmente cambiare posto. Una volta che la crisi avrà travolto il regime ucraino, privo della forza e degli appetiti del suo vicino imperiale settentrionale, è probabile che risolverà la crisi con i mezzi e i metodi della dittatura, come è stato fino a poco tempo fa nelle democrazie odierne o in molte e paesi dell'America Latina e come accadrà in futuro quando crisi e terremoti scuoteranno qualsiasi paese - "avanzato" o "in via di sviluppo"!

Bielorussia: Sono 5 anni che non vado in Russia, non so per certo cosa stia succedendo lì in questo momento. Da quanto ho letto sui media e da quanto ho sentito dai miei compagni, posso dire che il regime di Putin sta diventando sempre più repressivo . Il disaccordo è praticamente soppresso, l'opinione alternativa è soppressa. Al contrario, l'Ucraina sembra un'isola di libertà, dove ci sono media indipendenti, lo stato non distrugge il dissenso e così via. Certo, ci sono molti problemi in Ucraina, ma in Russia ce ne sono molti di più. E in Ucraina è molto più facile risolverli.

Tutto ciò significa solo che la crisi in Russia è molto più grave, trasformandola nell'"anello debole" del mondo di oggi, che apre prospettive luminose per la Rivoluzione Sociale Russa!

Alexei: Il regime ucraino è molto più clemente di quello russo . Il suo obiettivo è mantenere il suo status quo. Finché il regime russo sarà dittatoriale, e se vince, stabilirà una dittatura anche in Ucraina.

E il tuo obiettivo è mantenere lo status quo? Ho spiegato brevemente sopra la dinamica del cambiamento dei regimi politici. Non risolverai nessun problema del popolo finché non metterai fine allo stato e al capitale!

7) Si discute attualmente della colpa collettiva dei russi per quanto sta accadendo in Ucraina. Pensi che la colpa sia di tutti i russi o solo del regime di Putin? Pensi di essere in guerra con i russi come nazionalità, come popolo, o di essere in guerra con il regime di Putin? E se la colpa è dei russi, possono riacquistarlo? Se é cosi, come? In che modo una persona in Russia o in Bielorussia può supportarti?

Cooper: È difficile per me rispondere a questa domanda. Credo che quei russi che non mostrano la minima resistenza al regime di Putin siano responsabili in un modo o nell'altro. Non sono in guerra con la nazione o con il popolo, né con la gente a caso in generale, il mio nemico è chiaro: il regime fascista di Putin . Russi e bielorussi possono aiutare: prima di tutto, per opporsi ai regimi nei loro paesi , possono aiutare finanziariamente, oltre che con aiuti volontari.

Perché ciò avvenga, devi anche opporti al tuo "proprio" regime e lavorare per la sua sconfitta rivoluzionaria, non combattere in sua difesa per una "fine vittoriosa". Ciò richiede l'internazionalismo rivoluzionario, non la tua strategia e tattica patriottica! Come la Rivoluzione francese, quella ucraina può trasformare le colonne armate ucraine in una forza invincibile.

Inoltre, dalle sue richieste, capisco che lei ritiene possibile la lotta degli anarchici in Russia contro il regime fascista di Putin in tempo di guerra. Allo stesso tempo, non stai combattendo contro il regime democratico di Zelenski, quindi hai rotto con l'anarchismo.

Bielorussia: non solo i russi, ma anche i bielorussi sono collettivamente accusati. Ci accusano di non essere riusciti a sconfiggere il regime di Lukashenko e ci accusano di aiutare Mosca nella guerra con l'Ucraina.

Personalmente, penso che la responsabilità collettiva sia una sciocchezza e che tutti questi attacchi a russi e bielorussi siano un tentativo di incolpare la vittima . Come persona che vive in Bielorussia da 28 anni, so benissimo che in Bielorussia e in Russia le decisioni vengono prese dall'alto, non dal basso. Sì, molte persone in Russia sono fuorviate dalla propaganda di Putin, ma credo che anche loro siano vittime.

Possono riscattare i vini in qualche modo? Credo di si. I bielorussi lo stanno comprando combattendo e aiutando i rifugiati. Il popolo russo potrebbe sabotare l'invio di truppe e protestare, cosa che molte persone stanno facendo ora. E anche solo dire la verità e non aver paura di chiamare guerra una guerra.

Ci sono molte altre azioni dirette che puoi intraprendere su entrambi i lati della prima linea se sei preparato psicologicamente e fisicamente, e se hai "audacia, ancora una volta audacia e sempre audacia!", come diceva Danton, per organizzare la disorganizzazione dei modi .

Alexei: Non credo che tutti i russi siano da biasimare. Come ho già detto, sto combattendo contro il regime di Putin e su questo aereo sto guardando di persona a questa guerra . In termini di supporto, potete sostenerci organizzando sabotaggi in Russia e Bielorussia (che la Russia usa come una delle teste di ponte per preparare un attacco), distruggendo le rotte di rifornimento di armi e diffondendo propaganda e informazioni sulla nostra lotta. È anche possibile trasferire denaro per le esigenze della nostra unità. Gli ultimi due punti si applicano anche agli europei.

Dal punto di vista dell'internazionalismo anarchico, ciò che chiedete ai vostri compagni russi e bielorussi deve essere fatto contemporaneamente in Ucraina!

8) In che modo le persone in Europa possono supportarti ora?

Cooper: Allo stesso modo: supporto finanziario, assistenza volontaria.

Bielorussia: Penso che il minimo che le persone possono fare per aiutarci sia diffondere informazioni sulla nostra squadra e donare fondi a iniziative di volontariato che aiutano le squadre anarchiche. Il livello più alto di supporto è venire e essere direttamente coinvolti nella vita del nostro team .

Vedi la nota precedente!

9) Come valuta l'andamento della guerra? Quali pensi siano le ragioni dei fallimenti dell'esercito russo?

Cooper: In generale: vinciamo . Il motivo dei fallimenti è ovvio: nessun soldato russo, nessun motivo oggettivo per attraversare il confine ucraino con un'arma in mano. Ciò significa che hanno un piccolo gruppo di psicopatici che sono completamente pazzi e amano uccidere persone innocenti, e il resto viene portato qui con le baionette, mentre con noi tutti quelli che hanno preso un'arma sono motivati, combattiamo sulla nostra terra e per la nostra terra .

"La tua terra" appartiene ai governanti dell'Ucraina e ai proprietari terrieri ucraini. Gli anarchici non hanno altra patria, o come dice Bakunin , "la nostra patria" è la rivoluzione sociale mondiale.

Bielorussia: non sono un esperto militare, ma mi sembra che l'esercito di Putin sia stagnante e non possa spezzare la resistenza dell'esercito ucraino. Penso che il governo russo abbia sottovalutato ciò che potrebbe accadere in Ucraina. Sembra che credessero davvero che gli ucraini stessero aspettando "liberatori" dalla Russia. Ma invece dei fiori, vengono accolti con bottiglie molotov.

All'inizio di quasi tutte le guerre, i massacrati sotto l'influenza della stupida propaganda dei media, delle scuole e dei sacerdoti iniziavano con fiori e canti. La domanda è: come torneranno se durerà diversi anni, come hanno previsto alcuni strateghi occidentali e lo stesso Putin?

Alexei: È difficile per me avere un quadro completo del corso della guerra a causa della propaganda di entrambe le parti. Quello che posso dire con certezza è che la Federazione Russa apparentemente si aspettava di completare l'operazione con successo in pochi giorni, ha subito pesanti perdite e ha invitato Putin a dichiarare ufficialmente guerra in modo che potesse mobilitare e ricostituire l'esercito sangue fresco, il che è portando già a un crescente malcontento nel paese. Vedo la ragione del loro fallimento nel suo insieme nel sistema degradato e persino marcio, che è il risultato del solo lungo governo di Putin. Lo ha strutturato in modo tale che le posizioni chiave siano occupate da persone vicine e non da persone competenti.. Quando ciò accade da anni, il percorso di carriera in un tale sistema non è un percorso di competenza, ma di adulazione e shurobadzhanismo. Diventa più redditizio dire ciò che l'alta dirigenza vuole sentire rispetto a ciò che sta effettivamente accadendo. Da qui la valutazione inadeguata della realtà da parte della dirigenza, come l'idea sbagliata che la popolazione accoglierà le truppe russe a braccia aperte. L'altro lato di questo sistema è la scarsa qualità del personale a causa della corruzione dilagante.

Preferisci davvero essere mandato "con competenza" nelle fosse comuni? Dobbiamo rallegrarci per i fallimenti dell'esercito russo, perché più sono grandi, più vicina sarà la rivoluzione russa. Non importa quanto siano grandi i "successi" dell'esercito ucraino, secondo le scarse informazioni a nostra disposizione, la situazione in Ucraina non è più rosea di quella russa, quindi, Alexei, dopo diversi anni di guerra, morte e distruzione, molto probabilmente la rivoluzione sociale a bussare alle tue porte.

10) Perché è importante che le persone in Europa e in Russia sostengano l'Ucraina? Cosa significherà per loro la vittoria o la sconfitta della Russia?

Cooper: Perché se l'Ucraina perde, perde l'intero pianeta, compreso il popolo russo. Se vince l'Ucraina, il mondo sarà lo stesso di prima della guerra . Non sarà esente da problemi, ma sarà in grado di affrontarli. Se vincerà la Russia, Putin non si fermerà, ma andrà avanti.

Bielorussia: la vittoria della Russia significherà una pulizia completa dell'intero campo politico, comprese le iniziative di sinistra e anarchiche, i sindacati indipendenti e tutte le organizzazioni della società civile. La vittoria della Russia significherà una dittatura a lungo termine nella regione, una repressione costante, torture nei sotterranei dell'FSB e molti altri crimini .

Per te, ovviamente, restare nel mondo com'era prima della guerra è un traguardo supremo . Non è chiaro perché hai attaccato l'etichetta anarchica? Sembra che ovunque Putin vada durante il massacro, grazie alla fornitura di equipaggiamento militare dai paesi della NATO, la guerra durerà abbastanza a lungo, per cui vanno ringraziati, poiché questo determinerà il destino del piccolo KGB. Probabilmente, come Mussolini e Clara Petacci, sarà appeso a testa in giù.

Alexei: Nel caso dell'Europa, la vittoria della Russia per l'Europa significherà che il regime dittatoriale si è avvicinato ai suoi confini, con tutto ciò che ciò comporta. Per il popolo russo, ciò significherebbe rafforzare ulteriormente la dittatura, distruggere i resti di diritti e libertà e abbassare il tenore di vita a causa delle sanzioni.

LA VITTORIA DELLA RUSSIA DOVREBBE ESSERE COMPLETAMENTE ESCLUSA. ECCO PERCHÉ CI SARÀ CURATO DELLA CAPITALE MONDIALE DOMINANTE DELLA NATO, CHE È IN SOSPENSIONE DEI MERCATI RUSSI DELLE MATERIE PRIME. L'avvicinarsi della rivoluzione sociale ai confini europei, soprattutto se la crisi raggiunge il suo massimo nei paesi europei, può trasferire le scintille di fuoco oltre i confini e scoprire una nuova era nella storia umana!

https://www.anarchy.bg
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe https://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it