(it) Union Communiste Libertaire - Lyon: Violenza della polizia e milizia razzista addestrata e organizzata (en, fr, pt)[traduzione automatica]

a-infos-it a ainfos.ca a-infos-it a ainfos.ca
Mer 31 Lug 2019 06:54:14 CEST


Comunicato dell'Unione Comunista Libertaria - Lione a seguito delle violenze della polizia 
e degli attacchi delle milizie razziste durante la vittoria della squadra algerina il 19 
luglio. ---- Violenza della polizia e milizia razzista addestrata e organizzata ---- 
Questo venerdì, 19 luglio 2019, in seguito alla vittoria della squadra algerina 
all'African Cup of Nations ( CAN ), i fan hanno celebrato a Lione e nell'agglomerato la 
vittoria della loro squadra.  ---- Oltre alla solita sfortunata violenza della polizia, 
che riflette un sistema razzista, abbiamo assistito ad attacchi mirati a Lione da parte di 
gruppi apertamente razzisti. ---- Polizia postcoloniale ... ---- Con ogni vittoria 
dell'Algeria nella fase finale, siamo stati in grado di notare lo stesso sistema di 
"mantenimento dell'ordine": bloccare i ponti che conducono al centro città ("nessuna 
bandiera algerina nella penisola"), gasando massiccio tutto il distretto del luogo del 
ponte e l'uso di LBD per spaventare e mutilare.
Le istruzioni erano chiare: nessuna possibilità di radunarsi davanti a uno schermo 
gigante, vendita di alcol vietato, uso di fumo, petardi e fuochi d'artificio vietati.
Le possibilità di celebrare la vittoria erano molto scarse per i sostenitori della squadra 
algerina e molto grandi per la polizia di agire ...
E ciò non ha fallito, le strade del quartiere sono state allagate il giorno dopo 
lacrimogeni e proiettili di LBD ... e i molti video mostrano un quartiere sotto il gas.
Inviamo anche i nostri messaggi di supporto all'ennesima vittima dell'LBD che ha 
nuovamente causato la perdita di un occhio a un giovane sostenitore della squadra 
algerina, Soufiane (di Saint-Bel).

Anche in altre città, le stesse tecniche postcoloniali sono state utilizzate dalla 
polizia, quando non sono state arrestate dalla città, promulgate dai sindaci nostalgici 
dell'Algeria francese, che hanno bandito qualsiasi raduno !

... e milizie razziste in azione

I discorsi di odio dei politici non esitano a chiedere che le bandiere algerine vengano 
bandite o che stabiliscano una differenza di nazionalità tra coloro che celebrano la 
vittoria e i francesi "col sangue" ; nel corso dei giorni ha spinto il passaggio di gruppi 
razzisti organizzati.
Questi gruppi hanno avuto "carta bianca" questo venerdì 19 luglio per diffondere il loro 
odio e attaccare fan e sostenitori della squadra algerina: sono stati in grado di 
camminare nel centro della città, incappucciati e armati di sbarre di ferro e manganelli 
telescopici.
Diversi attacchi sono stati segnalati sui social network, poi sui media locali e infine 
nazionali (e fortunatamente che i video sono stati in grado di supportare le testimonianze).
Ma è una sorpresa a Lione ?

Gruppi organizzati situati in città

Alla fine di giugno, il gruppo radicale di destra "Génération Identitaire" ha accolto con 
favore la riapertura della sua sala di combattimento "l'Agogé" riservata ai nazionalisti 
(per capire le persone di colore bianco) e quella dei suoi locale "La Traboule" (a settembre).
Questo locale, che è stato temporaneamente chiuso dalla città di Lione per il suo 
adeguamento agli standard di sicurezza, è un luogo di diffusione dell'odio e 
dell'apprendimento della violenza: questo tipo di luogo consente il passaggio all'atto in 
lo spazio pubblico come è avvenuto la sera del 19 luglio.

Generation Identitaire ha anche messo in guardia le "autorità" in una dichiarazione del 26 
giugno che può essere trovata sulla pagina del social network del gruppo "Gonitude" (la 
vecchia pagina ufficiale Identity Generation è stata bandita).
Citiamo: "Génération Identitaire dà un mese alle autorità per porre fine alla violenza 
delle bande di feccia."Ed" è perquesto che riprenderemo, se necessario, come nel 2014, 
pattuglie anti-schiuma nel Presqu'ile de Lyon se le autorità non porranno fine a questi 
eventi. "
L'intenzione era chiara per Generation Identitaire: cacciare per strada tutto ciò che non 
corrisponde alla loro visione della Francia e agire fisicamente.

Come può un gruppo del genere avere ancora due locali aperti al pubblico, tra cui un 
palazzetto dello sport senza fischietto e una sala per la formazione di attivisti di destra ?
Abbiamo bisogno di altri passaggi in modo che alla fine questi locali siano 
definitivamente chiusi ?

Sebbene Génération Identitaire abbia la responsabilità degli atti di violenza del 19 
luglio, i militanti di questo gruppo sono stati probabilmente raggiunti dai teppisti della 
violenza abituale di Lione allo stadio e nel centro della città di Lione.
Basta vedere la band che si era incontrata la settimana prima a Bourgoin Jailleu per una 
partita amichevole dell'OL e il concerto che si svolge dopo la partita in un bar vicino ...
Un articolo ha pubblicato una foto particolare in cui vediamo "sostenitori" che salutano i 
nazisti e la stessa sera un concerto del gruppo "match di ritorno" il cui emblema su FB 
include il Totenköpf (distintivo delle SS ).

Questa frangia di "tifosi" che frequentano lo stadio e si trasferiscono nelle partite in 
trasferta mostra chiaramente la sua ideologia (difesa della razza bianca) e senza dubbio 
vedere i sostenitori della squadra algerina più volte per festeggiare. la vittoria della 
loro squadra ha dovuto mobilitarli ...
Questa non è la prima volta che succede: si ricorda la "caccia" contro i tifosi turchi 
quando il Besiktas è arrivato 2 anni fa ...

Unione comunista libertaria - Lione

PS
Come promemoria, l'Unione comunista libertaria è una nuova organizzazione comunista 
libertaria creata il 10 giugno 2019. È il risultato di oltre un anno e mezzo di 
consultazione tra il coordinamento dei gruppi anarchici e l'alternativa libertaria.

https://rebellyon.info/Violences-policieres-et-milices-racistes-20954


Maggiori informazioni sulla lista A-infos-it