(it) France, Alternative Libertaire AL #293 - Babysitter: Né tate né infermieri, il grido dei giubbotti rosa (en, fr, pt)[traduzione automatica]

a-infos-it a ainfos.ca a-infos-it a ainfos.ca
Dom 28 Apr 2019 08:30:55 CEST


È una lotta all'incrocio tra sindacalismo, femminismo e movimento di giubbotti gialli. Il 
governo vuole immergere il "culo" nella povertà. Presero il " gilet rosa " e scesero in 
strada. ---- Sono stati mobilitati, sabato 9 marzo al mattino, a Place Saint-Projet, a 
Bordeaux, indossando un gilet rosa ( foto ). Alcuni si stavano preparando a indossare un 
gilet giallo per Act XVII nel pomeriggio. Era il secondo giorno di azione nazionale per i 
bambini (" assmat "), e quasi un migliaio di persone hanno protestato in 34 contee contro 
una riforma dell'assicurazione contro la disoccupazione che minaccia direttamente il loro 
reddito. ---- Gli assistenti di professione d'infermiera sono una delle professioni più 
femminilizzate (99 %) e più precarie. Possono tenere in casa fino a quattro figli, di 
solito affidati a giovani genitori che non hanno posto in un asilo nido. È spesso lavoro 6 
giorni a settimana e 13 ore al giorno, se includiamo le ore di pulizia e preparazione, 
cioè da 60 a 70 ore settimanali ! Tutto questo per 2,82 euro lordi all'ora per bambino 
minimo. Il massimale del CAF è di 50,15 euro per un giorno.

Per esercitare hanno bisogno dell'approvazione del consiglio di contea. L'alloggio deve 
soddisfare standard che richiedono investimenti per i quali c'è un supporto minimo. Alcuni 
di loro sono raggruppati come case di aiuto materno (MAM) dove le spese spesso assorbono 
l'equivalente di un salario.

L'attività è molto instabile. Infatti, non appena hanno ottenuto un posto in asilo nido, o 
che il bambino entra nella scuola materna, ciao ciao l'assmat ! Per evitare che le sue 
entrate precipitino, l'assmat riceve una compensazione temporanea per attività ridotte. 
Nel 2018, circa 105.000 Assmat su 330.000 hanno ricevuto questo compenso ... che il 
governo vuole reprimere !

L'epicentro è in Gironda
La Gironda è l'epicentro della protesta che è iniziata a novembre. Preoccupato dalla 
minaccia di assicurazione contro la disoccupazione, il Bordelaises Laurence Joly Firenze 
Casenave Isabelle Moizan, Emilia Ferbos e Mallaury Vautier ha lanciato un gruppo su 
Facebook " assistenti materne[sic]arrabbiati" Gilet rosa " " , che ha avuto molto successo 
( più di 10.000 abbonati) e ha avviato l'auto-organizzazione a livello nazionale con, 
presto, referenti in ogni dipartimento. I gilet rosa poi co-organizzati, con l'assemat FO 
e CGT, una prima giornata nazionale di wrestling il 2 febbraio.

Al di là della loro lotta contro la precarietà del loro lavoro, l'assfat combatte anche 
per un maggiore riconoscimento, e contro i cliché sulla loro professione: non sono né 
bambinaie, infermieri né pigri. Inoltre, ricordano, questa riforma avrà un impatto su 
tutte le persone con più datori di lavoro: addetti alle pulizie, assistenti, ecc.

Se i bambini smettono di lavorare, la precarietà si riferirà alle famiglie che saranno 
private dell'assistenza all'infanzia. Ora, ammettiamolo: in questa società patriarcale, la 
diminuzione del numero di assmat significherebbe il ritorno forzato di molte donne a casa 
per prendersi cura dei bambini ...

Sarah e Sam (AL 33)

http://www.alternativelibertaire.org/?Assistantes-maternelles-Ni-nounous-ni-nourrices-le-cri-des-gilets-roses


Maggiori informazioni sulla lista A-infos-it