(it) France, Alternative Libertaire AL #288 - Echoes of Africa: Colonial Symptoms for " Overseas " (en, fr, pt)[traduzione automatica]

a-infos-it at ainfos.ca a-infos-it at ainfos.ca
Tue Nov 27 07:09:33 CET 2018


Il 4 novembre, i Kanak e gli altri residenti a lungo termine di Kanaky sono invitati a 
votare in un referendum sulla domanda " Vuoi che la Nuova Caledonia raggiunga la piena 
sovranità e diventi indipendente ? ". ---- Questo voto dovrebbe completare un processo di 
decolonizzazione in fasi iniziate nel 1988, in seguito all'assalto sanguinoso alla grotta 
di Ouvéa. Ma cosa intendiamo veramente con " decolonizzazione " ? ---- Se la Nuova 
Caledonia-Kanaky è sulla lista dei territori da decolonizzata Nazioni Unite (così come la 
Polinesia francese), come per designare tutti i " confetti " dell'Impero Francese sparsi 
in tutto il mondo ? Il termine " oltreoceano " non sarebbe il sesso della cache delle 
situazioni coloniali ? ---- La Francia ha molti territori lontani dalla metropoli che 
hanno caratteristiche coloniali, ce ne sono alcuni (elenco derivante da un'opera 
collettiva di Survie):

una situazione economica coloniale, che produce risorse per la città e importa prodotti 
francesi ; isolato dall'ambiente economico locale, con monopoli dalla storia coloniale e 
dalla schiavitù (mano sulla terra, import-export ...) ;
dominio e alienazione culturale, sminuire e folclorizzare costumi locali, lingue, 
artigianato, ecc. ;
una presenza storica della Francia, con logiche di insediamento in modo che la presenza 
francese non sia messa in discussione ;
discriminazione di diritto e di fatto ; privilegi per i bianchi ;
una presenza militare francese, spesso con funzioni di polizia ;
violenza fisica, compreso l'assassinio politico ;
politiche di controllo del corpo (sfratti di Comore a Mayotte, sterilizzazioni forzate in 
Réunion, ecc.)
Questi fatti sono, per la maggior parte, rivoltanti e pienamente legittimi la volontà di 
indipendenza, alla quale ci opponiamo un efficace discorso politico-mediatico:

" Una migliore protezione e il sostegno finanziario della Francia (nonostante alcuni 
inconvenienti), un'indipendenza incerta, non si sa, probabilmente non riescono, che può 
portare alla miseria come i vostri vicini, e sottoposto alla violenza dei predatori 
estranei al capitalismo liberale ".

Tuttavia, questo discorso astrae le diseguaglianze e le predazioni (francesi) che 
persistono, ma ignora anche l'emancipazione dei colonizzati. Questi argomenti tornano oggi 
sul referendum di Kanaky.

Ma qualunque sia il risultato, anche se il " sì voto" e che la sovranità è stato 
restituito al popolo Kanak, questo sarebbe un passo verso la decolonizzazione per 
continuare ... perché la Francia ha sempre gestire le decolonizzazioni a trompe l'oeil, 
assicurando il mantenimento dei suoi interessi economici e militari come in molte delle 
sue ex colonie in Africa.

Christmas Surge (AL Carcassonne)

http://www.alternativelibertaire.org/?Echos-d-Afrique-Symptomes-coloniaux-pour-l-outre-mer


More information about the A-infos-it mailing list