(it) usi-ait: Da Francoforte - Un po' più vicini alla nuova Internazionale

a-infos-it a ainfos.ca a-infos-it a ainfos.ca
Sab 27 Maggio 2017 07:35:58 CEST


Lo scorso fine settimana si è svolto a Francoforte, in Germania, un convegno per dare vita 
a una nuova associazione internazionale di anarcosindacati e sindacati rivoluzionari. Si 
tratta del terzo appuntamento di questo genere. ---- In questa riunione si è deciso di 
convocare un Congresso fondativo tra un anno; il lungo periodo è necessario per facilitare 
i procedimenti decisionali a livello di base dei sindacati coinvolti. Nei prossimi mesi 
tutti gli iscritti avranno l'opportunità di fare proposte sulla composizione 
dell'Internazionale e successivamente queste proposte saranno votate. ---- Al convegno 
sono intervenuti i sindacati CNT (Spagna), USI (Italia), ESE (Grecia), IP (Polonia), FAU 
(Germania), FORA (Argentina, in videoconferenza) e Rocinante (Grecia, in videoconferenza) 
che si sono impegnati a partecipare a questo progetto. Inoltre, erano presenti in qualità 
di osservatori la CNT-F (Francia), la IWW dei paesi europei di lingua inglese e tedesca e 
la IWW (USA, in videoconferenza). I dibattiti stimolanti e un ambiente di lavoro 
costruttivo hanno permesso di discutere su argomenti controversi che in passato 
avevanocostituito uno scoglio polemico per l'unione di questi sindacati così affini.

Malgrado ci sia ancora molto da fare in vista del primo congresso, al convegno si è 
sottolineato che i sindacati si stanno già scambiando solidarietà e mutuo appoggio e 
stanno cooperando in campagne sindacali internazionali, come per esempio gli aiuti ai 
terremotati del centro Italia, la solidarietà sotto forma di azione diretta in appoggio 
alla lotta della CNT contro la Ford e la cooperazione sindacale nella campagna 
internazionale dei lavoratori della
logistica.

Il fatto che molti dei principi basilari dell'anarcosindacalismo si stiano già mettendo in 
pratica oltre le frontiere nazionali è di buon auspicio per la nascente Internazionale.

Tratto da un report dei compagni tedeschi tradotto da Anna Gussetti.

http://www.usi-ait.org/index.php/notizie/1381-da-francoforte


Maggiori informazioni sulla lista A-infos-it