(it) France, Alternative Libertaire AL #272 - storia, 1937: In Spagna, il trionfo contro la rivoluzione (en, fr, pt) [traduzione automatica]

a-infos-it a ainfos.ca a-infos-it a ainfos.ca
Mer 14 Giu 2017 05:24:24 CEST


La rivoluzione spagnola ha cominciato bene, ma nel 1937, sotto l'impatto dei colpi 
stalinisti come errori anarchici, si ritira. ---- Il 1936 rivoluzione spagnola è una 
pagina, o anche la pagina più importante della storia della nostra attuale, con la pratica 
di massa del nostro ideale comunista libertaria. Questa dinamica creativa è purtroppo 
impedito e si fermò dal dicembre 1937. ---- Il declino del processo rivoluzionario è 
dovuta a cause esterne (l'avanzata delle armate di Franco), ma anche a cause interne al 
campo antifascista: il peso dello stalinismo, da un lato, le esitazioni e gli errori 
strategici del un'altra rivoluzionaria . ---- E se il lavoro di questa rivoluzione 
sociale, come l'idea di combattere con le armi in mano il fascismo fanno parte del " 
patrimonio eroica  " del movimento libertario internazionale, non è la stessa posizioni 
assunte politiche della Divisione CNT-FAI. Tocchiamo qui l'aspetto più sensibile di questa 
rivoluzione. Come è di comprendere e analizzare le ragioni per il suo fallimento, anche 
setacciando la chiara responsabilità di alcuni settori che sostengono i nostri ideali.

cc http://www.socialisme-libertaire.fr
Stalin e la lezione di tedesco

Primo e principale elemento, il ruolo svolto dalla dell'URSS e il Partito comunista 
spagnolo, che sarà in prima linea in questa rivoluzione contro.

In URSS di Stalin, e in connessione con la nuova politica dell'Internazionale comunista, 
il Comintern, l'idea è quella di promuovere politiche del Fronte Popolare e una politica 
di conciliazione con il progressivo con la priorità borghesi partiti socialisti.

In questo, la tattica del Fronte Popolare prende l'assoluto contro il piede del periodo 
offensivo "  classe contro classe  " (1928-1933) che aveva appena commesso un PC 
atteggiamento molto settaria contro i socialisti.

E 'agli occhi dei sovietici, il pericolo è cambiato in natura: minaccia diretta marrone 
per l'Europa "  patria socialista  ". L'elemento fondamentale che ha cambiato la politica 
internazionale dell'URSS e il Comintern è l'esempio tedesco. Infatti, è in Germania che la 
"tattica  classe contro classe  " è spinto all'estremo.

manifesto elettorale del Partito comunista tedesco (KPD) nel mese di luglio 1932. A quel 
tempo, la "classe contro classe" linea Mosca torna socialisti e nazisti back to back.
Approfittando della crisi politica e sociale, il Partito comunista tedesco (KPD) ha 
ricevuto 6 milioni di voti nelle elezioni del 1932 questo successo elettorale ha portato 
il KPD a due conclusioni: da quando la lotta per l'instaurazione di un regime comunista è 
l'ordine del giorno, dobbiamo prendere in considerazione tutte le forze che sono 
l'avversario come un blocco della borghesia. Sostenendo che affrontano il pericolo 
fascista e Hitler, il KPD è l'unica alternativa, socialista, opposto alla rivoluzione 
proletaria sono considerati nemici e le altre frazioni della borghesia. I socialisti sono 
chiamati "  fascisti sociali  ".

Questa tattica viene mantenuta finché l'ascesa di Hitler al potere. Sulla base del 
fallimento di questa politica, che in ultima analisi, ha facilitato l'acquisizione di 
Hitler, Stalin e del Comintern ormai preferito le sue tattiche del Fronte Popolare.

La lotta antifascista diventa ora la priorità del Comintern, in un momento in cui 
l'espansionista Ovest della Germania e l'est del Giappone, minacciando l'integrità 
territoriale dell'Unione Sovietica. Dove ora ha fatto una politica di moderazione e di 
conciliazione con la socialdemocrazia.

Un altro fattore, infine, alimenta i timori di Stalin: la rivoluzione in Spagna 
rappresenta un pericolo perché la sua essenza è un'alternativa antiautoritario per rompere 
con il capitalismo. Un modello, tuttavia, tutto opposto al "  caserma comunismo  " 
dell'URSS del Piccolo Padre del popolo, dove la GPU, le purghe, l'addomesticamento dei 
sindacati e gulag hanno definitivamente ucciso ogni ideale rivoluzionario.

Un grave problema tuttavia si pone per il Cremlino. Se vuole intervenire nella terra di 
Spagna e contro questa influenza rivoluzionaria, deve contare su un'organizzazione in 
grado di attuare i suoi piani. Ma questa organizzazione non esiste o poco. La storia del 
Partito comunista spagnolo (PCE), prima del luglio 1936, è quella di un partito senza 
influenza, senza effettiva attuazione tranne Asturie e Siviglia. Un membro anonimo del 
PCE, autore di Historia del Partido Comunista, ha rivelato che aveva appena "  800 
militanti nel 1931  ".

23 luglio 1936, in Catalogna, diversi gruppi socialisti e stalinisti si fondono 
all'interno della PSUC.
Durante la guerra civile, il suo peso continua, però, a crescere per diversi motivi. In 
Catalogna ci si fonde, in suo favore, con i socialisti catalani di fondare la catalana 
Partito socialista unificato (PSUC). Ma è soprattutto aiuti sovietici (militari e cibo) 
alla Repubblica spagnola nella sua lotta contro il fascismo aumenterà il suo prestigio.

Un aiuto sovietico che non è del tutto disinteressata: L'URSS aveva consegnato in anticipo 
500 tonnellate di oro da parte della Banca di Spagna, a seguito di accordi segreti tra il 
primo ministro Largo Caballero e il rappresentante russo in Spagna [1].

Facendo uso di questo peso e il sostegno del grande fratello russo, gli stalinisti 
spagnoli, sostenuti da "  consiglieri politici  " Russian (Osvenko Rosenberg) farà tutto 
il possibile per contrastare l'influenza dei rivoluzionari. Tessono abilmente loro tele. E 
presto, l'esercito, la polizia, i servizi segreti (SIM) sono sotto controllo comunista.

Allo stesso tempo, il PCE sta guadagnando nuovi attivisti e nuovi attivisti. La 
rivoluzione e le sue realizzazioni sono, infatti, molti malcontenti tra le classi medie in 
particolare. L'ECP sarà la loro festa. Il programma spagnoli stalinisti è più moderato, e 
il PC si è battuto per la difesa della proprietà privata. I negozianti, una parte degli 
intellettuali di employé.es e repubblicani borghesi si uniscono al Partito Comunista.

Il PCE si trova ora in una posizione di forza per affrontare le conquiste rivoluzionarie. 
Pravda , il giornale ufficiale del Partito comunista sovietico annunciato 16 dicembre 
1936: "  In Catalogna l'eliminazione dei trotskisti e anarco-sindacalisti è iniziata ; 
essa viene effettuata con la stessa energia in URSS.  "

partecipazione del governo

Andrés Nin, uno dei leader del Poum, viene torturato e ucciso dagli stalinisti 20 giugno 1937.
In realtà, Andres Nin, leader del POUM, partito marxista antiautoritario, e l'anarchico 
italiano Camilo Berneri sarà ben trovato morto dopo essere stato torturato a seguito della 
settimana barricate a Barcellona nel maggio 1937. Presto il POUM essere dichiarato 
ufficialmente illegale. Altri attivisti e anarchici e la volontà POUM, successivamente, 
liquidé.es. A livello istituzionale, il PCE è in prima linea di tutte le misure volte a 
ridurre le conquiste rivoluzionarie.

Anche se a ben vedere il processo rivoluzionario, il ruolo del PCE e Stalin sono 
indiscutibili, un altro fattore legato alla errori strategici che vengono commessi dai 
rivoluzionari stessi (CNT e il POUM in particolare). Accettando di partecipare a governi 
repubblicani, i leader ei leader di queste organizzazioni saranno complici viaggiare 
battute d'arresto rivoluzionarie. In effetti, la partecipazione del governo dei governi 
CNT-FAI della Generalitat della Catalogna e Madrid, nel mese di ottobre e novembre 1936, 
ha gravi conseguenze.

Per i libertari spagnoli, è tempo di unirsi alla antifascista tempo Fronte Popolare per la 
lotta contro gli eserciti di Franco. Lo storico libertario spagnolo César Lorenzo 
sintetizza gli argomenti della "  teoria della circonstancialiste  " sostenuto dalla 
stragrande maggioranza dei membri di spicco della CNT-FAI.

Questa "  tesi circonstancialiste  ", come suggerisce il nome, sostiene che le circostanze 
particolari giustificano una particolare politica. Ha usato per giustificare l'ingresso al 
governo di quattro membri del CNT di Madrid. César Lorenzo, nel suo libro Gli anarchici 
spagnoli e il Potere ha scritto:

"  Il governo e le parti hanno iniziato la loro grande offensiva contro la CNT. Con 
pazienza, hanno ricostituito Stato, un esercito classico. Allo stesso tempo, non hanno 
fornito alcuna assistenza finanziaria alle comunità industriali o agricole, lasciandoli 
appassire per mancanza di capitali. Hanno ostacolato le operazioni di business, rendendo 
difficili i loro rapporti con l'estero, bloccando le loro importazioni e le esportazioni 
dalla distribuzione sapiente delle licenze. Allo stesso tempo, si sono rifiutati 
sistematicamente armi alle colonne della CNT ... Così, giorno dopo giorno, le milizie 
libertari indebolito contro le milizie sotto la leadership comunista, giorno dopo giorno, 
l'economia collettivizzata potrebbe soccombere alla asfissia. Il CNT è stato in una 
posizione insostenibile: lei potrebbe distruggere il potere o potrebbe prendere possesso ; 
esso coesisteva con il potere, ma questa esistenza è diventata una vera e propria guerra 
che cessa con la scomparsa di uno di loro. Poiché non è stato possibile superare la 
potenza, la CNT era destinato alla sconfitta. Un risultato è rimasto per gli anarchici 
condividono il potere, entrare nello stato, per evitare qualsiasi divorare, partecipare al 
governo per proteggere le comunità dalla legalità e l'autorità repubblicana. In una parola 
miscela nella macchina a stati per evitare che all'interno di qualsiasi motivo, per 
tenerlo almeno.  "

Gli anarco-sindacalisti sottolineano l'alleanza UGT-CNT.
Agli ufficiali della CNT-FAI, la rivoluzione sociale, che è principalmente il risultato di 
base della CNT e in parte quello della UGT, il sindacato socialista, diventa secondario. 
La priorità è quello di sconfiggere il fascismo con le parole: "  Sacrificamos a todo 
menos la victoria  " ( "  Noi sacrifichiamo tutto tranne la vittoria  "). Loro e hanno la 
convinzione che la vittoria è inevitabile contro Franco. Revolution è semplicemente 
rinviata di strategia.

Capitolazioni "  colleghi ministri  "

Come comunisti libertari nel 2017, poco più di 80 anni dopo gli eventi che non abbiamo 
sperimentato, può sembrare facile prendere uno sguardo critico. Tuttavia, è perché i fatti 
storici ci danno ragione, stimano che questo percorso "  circonstancialiste  " non è 
riuscito, e su due livelli.

La costituzione di un fronte antifascista popolare, nella prospettiva di rendere la 
vittoria una priorità, quasi. Nel marzo del 1939, nonostante il sacrificio di rivoluzione 
sociale, nonostante l'unità dello stato di tutti gli antifascisti, nonostante aiuto 
sovietico, il rumore degli stivali di ritorno eserciti di Franco a Madrid che simboleggia 
la fine di questa speranza di vita meglio per gli sfruttati della Spagna.

L'altoparlante anarchica Frederica Montseny, "ministro compagno" della Salute.
la partecipazione del governo, visto come il modo migliore per controllare gli impulsi 
contro-rivoluzionari "  partner  " repubblicani, è stato un fallimento. I " 
compagni-ministri  " hanno controllato nulla. Con solo la loro presenza negli uffici 
ministeriali, i loro ripetuti appelli alla calma e di responsabilità nei momenti critici 
della rivoluzione, hanno e sono complici rendu.es battute d'arresto. In particolare, al 
momento dello scioglimento del comitato milizia fascista, vera garanzia del potere armata 
del popolo. Poi, durante la distruzione delle diverse istituzioni rivoluzionarie ...

Perché, infine, durante gli eventi di maggio 1937 a Barcellona, quando la base della CNT 
si ribellarono contro il peso dello stalinismo, che barricate presentarsi come nel luglio 
del 1936, la direzione del CNT è colpevole di capitolazioni politici a conseguenze 
drammatiche. Le onde radio Barcellona, Garcia Oliver, militante storica del movimento 
libertario iberica e il ministro della Giustizia, somma, in particolare i suoi compagni di 
lasciare le barricate e fraternizzare con il nemico stalinista. Egli denuncia coloro che 
resistono e non esita a trattarli come irresponsabili al soldo di Franco.

Lenin e Stalin Hotel Colon, sede della PSUC a Barcellona.
Alcuni settori della CNT, difendono, nonostante il ricatto gli organi direttivi della 
CNT-FAI, una linea dura e l'idea di una rottura radicale con i componenti repubblicani 
differenti. Troviamo queste aree, in primo luogo, nel Libertarian gioventù, ma anche 
all'interno di alcune milizie libertari che combattono sul fronte aragonese. Questo è il 
caso, ad esempio, il pilastro di ferro. settore oppositivo, tuttavia, il più noto si trova 
intorno al gruppo Amici di Durruti, riferendosi al leggendario leader del libertario.

"Avverte l'5 ° colonna ! "
Visualizza il Consiglio provinciale di Valencia (1937). Ma che può ben essere il "5 ° 
colonna" pronto a tradire la Repubblica a favore del fascismo ? Il Poum ? Gli anarchici ?
In un volantino, proclamano: "  Lo spirito rivoluzionario e anarchico del 19 luglio è 
stata mistificata ... CNT e FAI che, durante i primi giorni di luglio, erano quelli che 
meglio esprime il senso rivoluzionario e energia potenziale in strada, sono oggi di essere 
in una posizione diminuita per non aver saputo dare pieno valore alla loro personalità 
durante i giorni di cui sopra. Abbiamo accettato la collaborazione a livello di minoranza 
mentre la nostra forza nella strada ha un valore grande maggioranza. Abbiamo rafforzato i 
rappresentanti di una piccola borghesia decrepita contro rivoluzionaria. In nessun modo 
non possiamo tollerare che la rivoluzione sia rinviata fino alla fine del conflitto 
militare. I lavoratori non abbandonano la strada. Giunta Rivoluzionaria. L'esecuzione del 
colpevole. Disarmante corpo armata. Socializzazione dell'economia. Scioglimento dei 
partiti politici che hanno attaccato la classe operaia. Salutiamo i compagni del POUM 
(Partito dei Lavoratori di unità marxista) che fraternizzato con noi per la strada. Viva 
la rivoluzione sociale.  "

Queste aree critiche, purtroppo, imbavagliato dalla dirigenza della CNT-FAI, che non 
esiterà a escludere questi facinorosi e empêcheuses girare in tondo. la realtà violenta 
solleva, in sostanza, anche un altro problema di fondo. Il CNT, organizzazione libertaria, 
dovrebbe sviluppare un auto-gestione e il funzionamento orizzontale, alla fine di 
riprodurre il funzionamento autoritario e verticale con la burocrazia e la gestione decide 
da solo, ed esclude gli avversari e oppositori.

Leggi anche, pubblicato AL: Valentin Frémonti, Solidarietà Internazionale Antifascista 
(1937-1939). Un'azione umanitaria e libertario nella guerra civile spagnola , ed. 
Alternative Libertaire, 2017, 156 pagine, 6 euro.

L'insegnamento della rivoluzione spagnola, se uno ha di ottenere qualcosa: è che 
situazione rivoluzionaria, per non rompere con il vecchio mondo e le sue istituzioni ha 
gravi conseguenze. In particolare, quando questo nessuna rottura materializza 
dall'alleanza delle forze rivoluzionarie e sostenitori dell'ordine repubblicano. Alliance 
interclasse, avrebbe potuto solo mettere a repentaglio il futuro stesso della rivoluzione 
sociale.

Un dibattito di attualità, in questi tempi di campagna elettorale. Un dibattito ci 
ricorda, ancora una volta, che l'unica alternativa, come ha difeso Cornelius Castoriadis 
rimane ieri, oggi e domani: "  Socialismo o barbarie  ".

Jérémie Berthuin (AL Gard)

[1] Una parte di questo oro sarà utilizzato anche per costruire l'ufficio CPF faraonico a 
Parigi, metropolitana Colonel Fabien, dopo la seconda guerra mondiale. E 'stato utilizzato 
per finanziare, troppo, e nel 1936, il quotidiano comunista Stasera,  guidato dal poeta 
Louis Aragon.

http://www.alternativelibertaire.org/?1937-En-Espagne-la-contre-revolution-triomphante


Maggiori informazioni sulla lista A-infos-it