(it) France, Alternative Libertaire AL Novembre - femminismo, Il sessismo sul posto di lavoro: 80% dei dipendenti si sentono regolarmente vittime (en, fr, pt) [traduzione automatica]

a-infos-it a ainfos.ca a-infos-it a ainfos.ca
Gio 19 Gen 2017 11:22:52 CET


la violenza sul posto di lavoro sono il sacco di troppi salarié.es in ritardo con un 
conteggio di abusare della sua posizione di autorità. Ma nella maggior parte dei colpi 
pressioni, ricatti, umiliazioni e intimidazioni, le donne devono affrontare anche la 
violenza di genere sul posto di lavoro. ---- Questi sono la continuazione della violenza 
contro le donne nella società in generale. Non c'è ragione per i padroni, capi e 
sotto-capi, di solito gli uomini, lasciate che le donne solo in questo ambiente altamente 
opprimente del posto di lavoro. ---- Qu'Appelle si fa violenza sul lavoro? ---- La 
violenza sul posto di lavoro sono tutte le manifestazioni di violenza psicologica, fisica 
e sessuale che raggiungono o utilizzato in un ambiente professionale, sia sul posto di 
lavoro o al di fuori, da un capo o collega. Questa violenza è in particolare il risultato 
dell'oppressione capitalistica, che si oppongono i proprietari e gli chef della società di 
employé.es il cui lavoro è sfruttato. Una manifestazione di questa violenza è "out-burn", 
presumibilmente inflitto diversi milioni di Français.es.

Ma nel caso di violenza di genere sul posto di lavoro, si aggiunge un altro asse di 
oppressione: l'oppressione patriarcale. In particolare, la violenza sessuale è molto 
diffuso, ma in gran parte in silenzio. Essi possono essere di diversi tipi, ci sono in 
particolare le molestie sessuali, violenza sessuale e lo stupro.

Secondo un sondaggio 2015 condotto sotto gli auspici del Consiglio Superiore per 
l'uguaglianza professionale tra uomini e donne (CSEP), 80% dei dipendenti si sentono 
regolarmente di fronte a atteggiamenti o decisioni[sessisti 1].

Come funziona?

Le donne sperimentano molti discriminazione professionale. Essi sono quindi discriminate 
nelle assunzioni, pagati meno e promossi meno nel corso della loro carriera. Più 
insidioso, le donne sono spesso relegate a meno socialmente apprezzato e meno pagati 
occupazioni, o devono svolgere compiti sociali che le relazioni interpersonali sottili 
(incoraggiamento, comunicazione ...). Tale discriminazione servire lo sfruttamento delle 
donne da parte degli uomini che affliggono il resto della società.

La violenza di genere sul posto di lavoro ha lo scopo di mantenere le donne in uno stato 
di paura e quindi deboli, e quindi neutralizzare, nonostante le ingiustizie di cui sono 
vittime socialmente ed economicamente. In effetti, il commento sul guadagno di peso, il 
grintoso "scherzo" della pausa pranzo, verso le natiche che nessun altro ha visto e lo 
stupro da parte il suo supervisore sono tutti metodi che umiliano le donne, stanno 
perdendo la loro fiducia in se stessi e nelle proprie capacità.

Essi li isolano anche dai loro colleghi, come qualsiasi denuncia pubblica non può essere 
preso sul serio: "E 'bello, ride", "Stai esagerando ..." "Sì, ma si sa, non appartiene al 
stessa generazione come noi " siamo il tipo di risposta che le vittime di violenza 
ricevano rischio sistematico. Tanto più che il lavoro capitalista mondiale essendo un 
luogo in cui competere, colleghi esperti non beneficeranno di suonare l'allarme dopo tali 
confidenze, e donne vittime di violenza troveranno sicuramente perdenti.

L'opera, un luogo di subordinazione per i dipendenti

Parlare è difficile per le vittime della violenza di genere sul posto di lavoro, come per 
tutte le donne vittime di violenza. Ma al di là della denigrazione della testimonianza 
vittima, corrono un altro rischio in caso di risoluzione. In effetti, un impiegato dipende 
dal suo capo: si vende la sua forza lavoro contro uno stipendio di cui ha bisogno per 
vivere. Così, il boss è l'aggressore o desideri proteggere l'immagine della sua azienda o 
la sua amministrazione, non ha alcun interesse per accompagnare la vittima per 
permettergli di lavorare in un ambiente sicuro e spogliato di aggressore, per aiutarlo a 
presentare una denuncia, se lo desidera, di prestare lui sia la fiducia e l'indulgenza 
necessaria dalle vittime.

La subordinazione al suo capo in modo spesso si traduce nello status quo: la vittima e 
l'aggressore continuare a lavorare insieme, aggressioni perpetua, e il resto degli occhi 
ambiente farm. Se la vittima ha parlato, si potrebbe affrontare una mobilità, la 
promozione ricatto formale o licenziamento. Il ricorso alla giustizia è, naturalmente, una 
possibilità, ma ricorda i suoi freni ei suoi limiti:

Non si limita, almeno inizialmente, il contatto tra la vittima e l'aggressore,
La prova è difficile presentare, come molti tossicodipendenti evitare di lasciare una 
traccia di carta o di un atto di fronte a testimoni
Le vittime sono spesso già indebolito psicologicamente
Le procedure sono lunghe, costose e senza risultati garantiti. La violenza di genere sul 
posto di lavoro sono anche un ostacolo alla parità in ambito professionale. Una donna che 
pone regolarmente smette di Medicare, che non osano prendere l'iniziativa perché ha perso 
la fiducia in essa, evitando alcuni colleghi che désociabilise ... non beneficiare della 
prossima promozione, non sarà affidato il maggior parte delle attività gratificanti e 
interessanti, non avranno la fiducia della squadra.
Di fronte a questa violenza, è importante per le donne a mostrare solidarietà e fornire un 
orecchio simpatico ai loro colleghi. Associazioni esistono e sindacati possono a volte 
essere strumenti per difendersi.

In Francia, l'80% dei dipendenti si sentono regolarmente di fronte a atteggiamenti o 
decisioni sessisti secondo uno studio 2015 del Consiglio Superiore per l'uguaglianza 
professionale.
Se siete vittime di violenza di genere sul posto di lavoro, è possibile contattare:

Il AVFT: L' Associazione europea contro la violenza nei confronti delle donne sul posto di 
lavoro è una organizzazione di riferimento su questo tema. Svolge un ruolo di ascolto, 
sostegno e assistenza legale alle vittime che li contattano. Sarà anche decisamente nel 
campo politico, con pretese femministe chiare contro la violenza.

Sindacati: Una gerarchia squadra sindacale combattiva e indipendente in grado di fornire 
assistenza e reagire in situazioni di violenza. Prima di affidare, ma assicurarsi che ci 
si può fidare della persona con cui stai parlando. Se non vi è alcuna presenza sindacale 
nella vostra azienda, è possibile contattare le organizzazioni sindacali a livello 
nazionale, che poi portano a voi in connessione con la struttura idonea.

[1]CSEP, "sessismo sul posto di lavoro, tra la negazione e la realtà" , 2015. sondaggio 
condotto tra i 15.000 salarié.es.

http://www.alternativelibertaire.org/?Les-violences-au-travail


Maggiori informazioni sulla lista A-infos-it