(it) France, Alternative Libertaire AL Decembre - Ci sono trenta anni, Inverno 1986 Primavera della Gioventù (en, fr, pt) [traduzione automatica]

a-infos-it a ainfos.ca a-infos-it a ainfos.ca
Sab 7 Gen 2017 18:00:26 CET


Nel novembre-dicembre 1986, il disegno di legge è Devaquet disimpegnare i FACS e scuole 
superiori. Il movimento è massiccia, e la violenza della polizia subito si conclude con 
l'assassinio di Malik Oussekine. La rivolta è profondo, una nuova generazione di attivisti 
si afferma. ---- 1986 segna il ritorno del diritto per le imprese. Cavalcando l'onda 
liberale è venuto dagli Stati Uniti (Reagan) e Gran Bretagna (Thatcher), e basandosi sul 
rally del partito socialista alle stesse politiche neoliberiste, il governo di Jacques 
Chirac ha iniziato una politica di privatizzazione della banca e le aziende pubbliche da 
essenzialmente del 1981 nazionalizzazione. ---- Sotto la pressione del Fronte Nazionale, 
che aumenta con ogni elezione e ha eletto 35 deputati dell'Assemblea nazionale nel marzo 
1986 grazie al sistema proporzionale, la maggior parte di destra affronterà il diritto 
terreno di limitare l'accesso alla nazionalità francese . Infine, il Ministero degli 
Interni, il tandem Pasqua-Pandraud rappresenta un rafforzamento delle politiche di 
sicurezza. Ma deve affrontare molto rapidamente ad uno studente, allora ferroviere 
resistenza che dimostrano una notevole capacità di auto-organizzazione.

La privatizzazione sarà anche la nuova nazionale di istruzione chiave, anche se non ci 
vuole la stessa forma. L'istruzione superiore è sotto attacco sia liberale, conservatore e 
corporativo dai partiti di destra, ma anche i loro lobbisti e loro farmacie accademici 
alla cui testa si trova l'Università Nazionale dell'Unione ( UNI).

Da vedere: la bella presentazione
fotografo Jean-Claude Coutausse

Con il disegno di legge del Ministro della Istruzione Superiore Alain Devaquet, queste 
lobby ottengono soddisfazione di una buona parte delle loro richieste, tra cui l'autonomia 
delle università e, pertanto, il ritorno ad una organizzazione corporativi facoltà come 
prima 1968. Università potrebbe fornire loro diplomi, che finirebbero il loro carattere 
nazionale e creare una gerarchia tra le università con i loro mezzi. Ma quello che mette i 
giovani istruiti sulla strada, è soprattutto l'introduzione di una selezione all'ingresso 
all'università, oltre al vassoio e il forte aumento delle tasse universitarie, rafforzando 
il carattere di classe l'istruzione superiore.

I facs svegliano

Le prime mobilitazioni iniziano con alcune proteste in diverse città (Brest, Bordeaux, 
Marsiglia, Montpellier, Quimper), tra il 30 aprile e la fine di maggio.

Stanno crescendo in autunno 1986. Sia UNEF, l'UNEF-ID ( "indipendente e democratico", 
vicino al PS) e l'UNEF-SE ( "Student Solidarietà", nei pressi del PCF) stanno combattendo 
il progetto legge adottata dal Consiglio dei Ministri in data 11 luglio, ma non ha 
sostenuto apertamente il suo ritiro.

Nel mese di ottobre, a partire dall'anno accademico degli studenti che vogliono agire per 
il ritiro di questo disegno di legge si stanno mobilitando collettivo in molte università. 
Questi così raccolgono sindacato non accetta l'opposizione lenta sia UNEF, come 
libertario, trotzkista o studenti 'studenti senza affiliazione.

Questi collettiva implementare un lavoro di informazione e di advocacy. Sanno che il testo 
della riforma-cons e la loro analisi critica attraverso cartelloni pubblicitari, stand 
informativi, volantini e trasmissioni assemblee generali che poi sperimentano una 
partecipazione modesta ma costante crescita.

Di fronte alla Student Union Devaquet disegno di legge e questi chiamata collettiva a 
partecipare ad eventi e servizi pubblici sciopero il 21 ottobre. La mobilitazione degli 
studenti è molto più forte in primavera. Lo stesso giorno a 400 studenti dell'Università 
di Caen, in una riunione generale, su iniziativa della UNEF-ID, vibranti in questa città 
da attivisti e militanti del rivoluzionario Gioventù Comunista e della Lega comunista 
rivoluzionaria, lanciano un appello sostenendo il ritiro del progetto di Devaquet e 
invitante per essere ovunque in Francia comitati di mobilitazione fatte syndiqué.es non 
syndiqué.es.

A condizione che la UNEF-ID rimane aspettare-e il suo ufficio nazionale si rifiuta di 
indire uno sciopero. A sua volta dieci comitati di mobilitazione si incontrano a Caen 
sulla base del ricorso di Caen. Essi chiedono uno sciopero generale e in possesso di una 
riunione di coordinamento di tutti i comitati presso l'Università di Jussieu (Parigi) il 
21 novembre.

Il sangue sul marciapiede

Il 17 novembre, l'assemblea generale Student Vote sciopero Villetaneuse. E 'seguito da 
quello del Caen 18. Lo sciopero si diffonde immediatamente nella regione di Parigi e in 
altre regioni.

Il UNEF-ID, travolto, è obbligato a unirsi al movimento. Lo sciopero si diffuse e si 
estende alle scuole superiori. studentessa di coordinamento nazionale tiene la sua prima 
riunione del 25 novembre.

Un primo evento nazionale con montato sta Parigi il 27 novembre, che riunisce centinaia di 
migliaia di étudiant.es e lycéen.nes, come i deputati discutono il disegno di legge 
nell'Assemblea nazionale.

Il governo ha iniziato ad essere seriamente scosso a tal punto che Monory, il Ministro 
della Pubblica Istruzione, ha annunciato la revisione dei temi del progetto.

Il 4 dicembre, l'evento è più massiccia, si conclude con scontri tra gruppi di 
manifestant.es polizia e Invalides. Nella notte tra 5 e 6 Dicembre, la polizia Bludgeon 
uno studente, Malik Oussekine quando torna a casa. Muore per le botte.

Devaquet dimesso il 6 dicembre. L'appello di coordinamento nazionale degli studenti alle 
confederazioni pubbliche e sindacali per sostenere e proteggere con la loro presenza le 
proteste devono affrontare la repressione della polizia. In molte città, e étudiant.es 
lycéen.nes vanno alle aziende di incontrare i sindacati questo scopo, a volte durante le 
ore di informazione dell'Unione, in modo da EDF, di inviare, SNCF e Renault in 
particolare. Chirac, sotto la pressione dei giovani sostenuta dalla maggioranza della 
popolazione, alla fine ha ritirato il disegno di legge l'8 dicembre.

Malik e Abdul

A Parigi, 10 Dicembre 1986 grande evento alla memoria di Malik Oussekine assassinato il 6 
dicembre dal "campo esterno" della polizia, e Abdel Benyahia, ucciso da un poliziotto 
ubriaco in un bar il 5 dicembre. (C) Jean-Claude Coutausse
December 10, tra 300.000 e 400.000 persone mostrano silenziosamente a Parigi con lo slogan 
"Mai più." Studente Coordinamento pronunciare la sua auto-scioglimento il 12 dicembre dopo 
aver chiamato per lo svolgimento di stati generali di proporre un'altra riforma 
universitaria. Questi sono a Saint-Denis a marzo 1987.

Lo sciopero è durato tre settimane, ma segna una generazione. il numero Conscientisent dei 
giovani dentro e fuori dal letargo in cui l'esperienza del governo PS-PCF immerso il 
movimento sociale dal 1981 al 1986. Ma ciò che resta uno dei principali risultati di 
questo movimento è la sua capacità di auto-organizzazione ( comitati di mobilitazione, 
comitati di sciopero, di coordinamento). Quest'ultimo strofinato via sulla grande sciopero 
ferroviario nel dicembre 1986-gennaio 1987 , gli insegnanti o infermieri nel 1987 nel 
1988. Questa influenza è durevole e può essere apprezzato per l'evoluzione del 
sindacalismo, dal momento che questa forma di organizzazione poi sostenuto da alcuni 
dell'opposizione CFDT, poi dai sindacati SUD.

Laurent Esquerre (AL Aveyron)

Foto: Jean-Claude Coutausse

NEL SULLA CALORE: CREARE il libertario GIOVANI DEL GRUPPO

Dire che i libertari erano come pesci nell'acqua, nel novembre-dicembre 1986. Alcuni sono 
poi organisé.es nella Federazione Anarchica nel dell'Unione dei Comunisti Anarchici 
Lavoratori (UTCL) o l'Organizzazione comunista libertaria (OCL). La maggior parte non sono 
affilié.es queste organizzazioni e agire in collettivi libertari sensibilità agitazione 
diversi locali. Si trovano in scioperi e nelle strutture di auto-organizzazione, più a 
livello locale e nazionale.

"Clash" # 9 (gennaio-febbraio 1990)

Nel 1987, il giovane libertario Collettivo lancia il suo giornale, "Clash", il cui numero 
uscirà fino al 15 giugno 1991.
Alcune di queste tentativo collettivo di coordinare a iniziativa di studente Coordinamento 
libertario (CLE) di Nanterre, che ha una ventina di membri in questo collegio. Nonostante 
un incontro a questo proposito, chiamando la FTC non porta alla strutturazione. È per 
questo che i giovani della gioventù UTCL creare il libertario Collective (CJL) sia 
separato e vicino a UTCL. Il CJL in onda il suo primo opuscolo, il 10 dicembre a Parigi, 
durante la grande manifestazione in memoria di Malik Oussekine. Si sviluppa le sue 
attività e le posizioni a livello nazionale fino al 1991, quando la maggioranza dei membri 
ha deciso di partecipare alla creazione di Alternative Libertaire.

http://www.alternativelibertaire.org/?1986-Mouvement-de-la-jeunesse-un


Maggiori informazioni sulla lista A-infos-it