(it) France, Alternative Libertaire AL Novembre - storia, 1976: tra speranza e disillusione, la rinascita spagnola CNT (en, fr, pt) [traduzione automatica]

a-infos-it a ainfos.ca a-infos-it a ainfos.ca
Mar 6 Dic 2016 13:34:09 CET


In Spagna liberato dall'ombra di Franco, un vento di libertà attraverso la penisola. Dopo 
40 anni di dittatura, l'anarchico sindacale, la CNT uscire allo scoperto. Testimone e 
attore di questa rinascita, Angelo Bosqued, Segretario Internazionale della CGT spagnola, 
parla di quegli anni di speranza di un rinnovamento libertario nella terra di Cervantes, 
le sue luci, le sue contraddizioni e fallimenti. ---- Alternative Libertaire: Qual è il 
contesto sociale e politico dello Stato spagnolo negli ultimi anni del regime di Franco? 
---- Angelo Bosqued: cambiamenti fondamentali si sono verificati negli anni prima della 
morte di Franco, il 20 novembre 1975. Ma fino alla fine del 2000, ci sono tracce di 
franchismo a personalità di rilievo società spagnola. ---- Per aderire al 1970, dopo una 
fase di sviluppo è iniziato nel 1957, l'economia spagnola sta vivendo una grave crisi, con 
l'inflazione raggiunge il 17% e il tasso di disoccupazione tra il 9 e il 16%.

Nel contesto geopolitico della guerra fredda, i trattati di "amicizia e cooperazione" con 
gli Stati Uniti si rinnova (installazione di basi militari contro la fornitura di latte in 
polvere). Politicamente, ETA assassinato il capo del governo Carrero Blanco a Madrid il 20 
dicembre 1973. Una serie di nuovi omicidi di poliziotti e militari di seguito.

Nel 1975, c'era ancora qualche ammorbidimento del regime. Per la prima volta, la Chiesa, 
esercitando in quel momento un fatto essenziale del potere pubblico a favore dei diritti 
di associazione e di espressione. Nello stesso anno, il catalano, il basco e il galiziano 
sono riconosciuti come lingue co-ufficiali a fianco spagnola. Il 18 novembre alle Cortes, 
una specie di parlamento nominato dal partito unico, decretò la fine della presenza 
spagnola nel Sahara occidentale.

Side contro la repressione da parte del regime rimane irremovibile e continua a uccidere i 
suoi nemici. Tra le ultime esecuzioni, sottolineare quelli di Puig Antich (Withers 2 MARZO 
1974 con i criminali comuni condannati Heinz Chez), Paredes Manot "Txiki" 21 anni e Angel 
Otaegui, 33, entrambi militanti ETA, ha sparato a Burgos. Lo stesso giorno, José Luis 
Sánchez Bravo, 22, Ramon Garcia Sanz, 27 anni, e Jose Humberto Baena Alonso, 24, i membri 
del FRAP, sono stati girati a Hoyo de Manzanares. Non dimenticate che il 3 marzo 1976 a 
Vitoria, la polizia ha lanciato gas lacrimogeni all'interno di una chiesa e sparato quelli 
che sono venuti in, uccidendo cinque persone che frequentano una lotta sindacale.

20 novembre 1975 la morte di Franco è accompagnata, secondo la gente, un paio di giorni di 
festa, silenzi, dubbi e cambiamenti all'interno dell'apparato statale. Un nuovo re, 
precedentemente nominato da Franco, ha esercitato potere monarchico, nonostante la 
sopravvivenza temporanea delle vecchie istituzioni che hanno fornito il controllo 
totalitario. Così, Re Juan Carlos sarà capo di Stato, ma non il capo del governo. Non è 
stato fino al 15 giugno del 1977, dopo aver aperto la strada per la legalizzazione dei 
partiti politici, qu'auront posizionare le prime elezioni parlamentari di un parlamento 
"democratico". 6 dicembre 1978, una nuova costituzione ancora in vigore, è stato adottato 
con un referendum.

Si può tornare indietro ai primi anni del CNT ricostituito?

Fino al 1951, la CNT e gruppi libertari hanno mantenuto un'azione clandestina molto 
attivo, tra cui uno sciopero selvaggio tram a Barcellona.

27 marzo 1976, l'atto di rinascita ufficiale CNT si verifica nel corso di un incontro 
pubblico a San Sebastián de los Reyes a Madrid. Tuttavia, il punto culminante di questo 
risveglio è particolarmente 2 Luglio 1977 a Barcellona, Montjuic incontro, che ha attirato 
più di 300 000 persone. Un incontro che ha colpito tutti e che ha segnato il ritorno 
ufficiale della CNT nel panorama sociale iberica.

Nonostante il successo di incontro Montjuic, la ricostruzione della realtà del nostro 
impianto era meno evidente. L'attività di CNT era fragile. Come oltre a tutte le 
organizzazioni dei movimenti sociali nel periodo post-Franco. Siamo venuti fuori da una 
dittatura quarant'anni e il desiderio di libertà erano enormi. Allo stesso tempo, abbiamo 
dovuto affrontare una grave violenza di estrema destra che non ha voluto perdere le sue 
prerogative.

La creazione di sezioni sindacali di categoria, i sindacati locali, la presenza nelle 
assemblee, manifestazioni, come la lotta di strada contro la polizia e fascisti erano 
continui. Da zero, CNT contato velocemente non meno di 300 000 soci e aderenti, tra cui 
100 000 in Catalogna.

Di fronte a questa drammatica crescita della nostra forza lavoro, il fatto è che non 
eravamo disposti a digerire tante persone che sono venute da varie tradizioni. Nella parte 
posteriore c'è: lotta di classe sindacalisti, attache're la generazione dei 1936 veterani 
al loro patrimonio storico, ma anche da Es compagni lotte attorno a temi più legati al 
mondo del 1970, vale a dire: l'omosessualità, l'energia nucleare, il femminismo.

Il primo congresso della CNT a Madrid nel dicembre del 1978, ha dato vita in questo 
contesto per una rottura improvvisa. E 'materializzato un vero e proprio scontro 
generazionale tra la vecchia guardia e la nuova generazione, in particolare intorno al 
dibattito sulla questione delle elezioni sindacali. Generazione 1936 destinato a non 
derogare dal rifiuto delle elezioni dogma sindacali. Quanto a noi, eravamo convinti che 
fosse in connessione con la nuova regolamentazione del diritto, l'unico modo per costruire 
e consolidare una organizzazione di massa anarco-sindacalista in contatto con la realtà.

Un altro evento è stato la causa del nostro declino, dal momento che ha provocato la 
partenza di gran parte della nostra affiliazione-es è il caso Scala. A margine di un 
evento organizzato dalla CNT di Barcellona 15 Gennaio 1978, contro il Patto di Moncloa che 
avrebbero, con il sostegno dei sindacati riformisti (UGT, CCOO) la flessibilità nel 
mercato del lavoro, molotov sono gettati contro un teatro la Scala. Fuoco rappresenta e 
quattro dipendenti del teatro morire, con tra i quali un membro della nostra 
organizzazione. Il CNT è accusato di essere la causa del fuoco. Si è stigmatizzato dalla 
stampa che chiama. Infatti, dopo indagini e il processo, era un'operazione di polizia 
volta a screditare il movimento libertario, espandendo quindi. E 'consentito, in ogni 
caso, per giustificare la repressione contro di noi. Il danno è fatto: internamente, le 
lacrime CNT.

Che rapporto ha avuto il CNT a livello internazionale nel 1970? E ciò che è stato, in 
effetti, le organizzazioni di sostegno qu'apportèrent sorelle a ricostruirla?

Le relazioni internazionali sono stati principalmente legati al CNT in esilio, così come 
le sezioni della anarco-sindacalista internazionale: l'Associazione Internazionale dei 
Lavoratori (AIT). Il supporto che ha ricevuto il CNT durante gli anni della dittatura sono 
stati molti. Erano dal CNT in esilio, dalle sue filiali in Messico, Venezuela, Argentina, 
Inghilterra e Canada, che ci hanno inviato il denaro, libri, giornali.

Ma il supporto più efficace dall'esterno è venuto l'esilio più vicina con il centro 
nevralgico per Tolosa e la sua numerosa colonia libertario spagnolo. Il CNT in esilio in 
questa città in particolare ha fornito il supporto a livello strategico e ideologico.

Questo supporto della CNT in esilio è stato decisivo: ci ha permesso, giovani libertari 
che militions qui in Spagna, ricostruire il filo della nostra storia attraverso questo 
link con i compagni che avevano vissuto 1.936 rivoluzione con loro, ci siamo convinti che 
è stato possibile ricostruire la penisola qualcosa.

Abbiamo anche ricevuto il sostegno della piccola CNT francese come anarcosindacalisti e 
libertari settori militavano in CFDT, FO e la CGT.

Un altro supporto critico è stato quello della svedese libertario centro di unione: il 
SAC. Stoccolma ci ha inviato un sacco di soldi per la propaganda (volantini, giornali, 
manifesti), senza chiederci in cambio. SAC ci ha insegnato le idee moderniste del punto di 
paradigma di vista ideologico, tra cui una visione molto costruttivo di quello che doveva 
essere l'internazionalismo. Una vecchia tradizione di sostegno anche da parte dei nostri 
amici svedesi, e come erano molti e molti a venire a combattere con le armi in pugno nella 
milizia libertario del 1936.

Il supporto della SAC, in ogni caso, stato importante nel nostro processo di 
ricostruzione. supporto continuo come è prorogato fino alla fine degli anni 1980.

Se dovessi staccare finalmente una personalità il cui sostegno è stato prezioso è Rudolf 
De Jong. Direttore dell'Istituto Internazionale di Storia Sociale di Amsterdam, ha giocato 
un ruolo importante nel consolidare e preservare i nostri archivi, in particolare quelle 
relative al ruolo del CNT durante il periodo 1936-1939.

La crisi CNT nato di quegli anni CGT. Che, per voi, la CGT oggi è l'erede della CNT?

CNT fondata nel 1910 sono nati all'alba del 1970 quadri militanti che vanno ben al di là 
del singolo 1976 Un CNT CNT appena ricostituito, ma che conosce una vera e propria rottura 
tre anni dopo. Il CNT, seguendo i suoi conflitti interni, implose nel 1979. Questa 
implosione lasciando un CNT-chiamato "ortodosso" (dominato dalla generazione del 1936) e 
il CNT chiamato "rinnovato" (campo di applicazione, essenzialmente la nuova generazione 
attivista). CNT rinnovato nel 1984, diventerà la CGT. Questa modifica simbolo non sarà 
colpa nostra: è il risultato di un processo che abbiamo danneggiato settore ortodosso. Si 
può, tuttavia, chiedersi fino a che punto la giustizia borghese non ha deliberatamente 
favorito dalla sentenza settore ortodosso era in realtà meno probabilità di sviluppare nei 
sindacati. Per dietro questo simbolo della storia, ci fu un vero e proprio problema in 
giro, tra cui il ritorno al CNT ciò che noi chiamiamo il patrimonio storico, vale a dire 
locali sindacali confiscati al centro dell'Unione libertario dal regime di Franco 1939.

origini CNT, la CGT vanta della sua appartenenza storica e ideologica. Allo stesso modo, 
siamo ispirati da suo funzionamento orizzontale: dove l'accumulo aderente e aderente e 
prendere decisioni alla base. Continuiamo inoltre l'idea di espropriazione dei mezzi di 
produzione e di autogestione da parte dei lavoratori. Indossiamo, infine, la pazza idea 
che l'emancipazione degli sfruttati-es sarà il lavoro di sfruttati stessi es, senza 
intermedio o avanzato che parla a suo nome. L'emancipazione che può esistere solo da una 
rottura radicale, perché, per noi e per i nostri antenati, il capitalismo non può essere 
riformato.

Intervista a cura di Jérémie (AL Gard), traduzione di Geremia e José

http://www.alternativelibertaire.org/?Il-y-a-40-ans-entre-espoir-et


More information about the A-infos-it mailing list