(it) Stato spagnolo: Luis Leon (Apoyo Mutuo): "La costruzione di una opposizione al parlamentarismo" (en, fr, pt) [traduzione automatica]

a-infos-it a ainfos.ca a-infos-it a ainfos.ca
Dom 20 Set 2015 13:06:52 CEST


In seguito il movimento degli indignati-es (15-M), apparve un po 'più di un anno in 
Spagna, una nuova forza politica: Podemos. Di quel patrimonio, e su iniziativa di 
attivisti e militanti libertari, lotta di classe sindacalisti e movimenti sociali, è nata 
lo scorso maggio un'altra organizzazione: Apoyo Mutuo (AM). Se il partito di Pablo 
Iglesias ha scelto di influenzare lo spettro politico alle elezioni, con un certo successo 
come testimoniano le conquiste dei consigli comunali di Madrid e Barcellona per le liste 
sostenute da Podemos, Apoyo Mutuo scelto un'altra strada, al di fuori del quadro 
istituzionale, con forza rifiutando l'opzione elettorale. Scoperta, Luis Leon, 19, 
sindacalisti libertari e portavoce di questa nuova formazione sostenendo anticapitalismo, 
di democrazia diretta e di autogestione.

Questa primavera è stato creato Apoyo Mutuo. Puoi tornare alla genesi della vostra 
organizzazione?

Con l'emergere del movimento degli indignati-es, molte persone sono scese in strada con lo 
slogan: "Loro non ci rappresentano! "Il ciclo aperto dal movimento degli Indignati-es ha 
chiuso oggi per scontata: un'attività, la creatività e le iniziative sociali piuttosto 
esemplare. Tuttavia, noi che siamo stati attori e attrici di questo movimento, abbiamo 
assistito il suo campo di deriva di propaganda elettorale. Una forma di 
istituzionalizzazione che di fatto svuotato l'essenza del 15M e il suo progetto di 
trasformazione sociale, davvero rivoluzionario.

Questo processo ha sensibilizzato per molti compagni della necessità di organizzarci 
politicamente al di là di ciò che può costituire organizzazioni collettive o sindacali 
(senza cessare di essere membri del sindacato), che spesso non combattono per difendere le 
nostre conquiste sociali.

Da questa osservazione è nato Apoyo Mutuo, che ha come obiettivo lo sviluppo di una 
società opposto al progetto alternativo e lo stato modello capitalista, e come forma di 
azione per funzionare insieme con i movimenti sociali, non sul terreno elezione.

Possiamo dire qu'Apoyo Mutuo è una organizzazione libertaria?

Apoyo Mutuo non è un'organizzazione specifica anarchica. Noi non vogliamo chiuderci in una 
camicia di forza ideologica. Noi preferiamo definire la nostra lotta come anticapitalista, 
femminista e ambientalista. Tuttavia, l'etichetta libertario non si preoccupa di noi dato 
la provenienza di molti dei nostri attivisti. Allo stesso modo, il nostro funzionamento 
interno di democrazia diretta è esplicitamente allegare alla corrente anarchica.

Può chiarire la struttura di Apoyo Mutuo?

AM è strutturato in due modi. A livello nazionale, noi abbiamo quello che viene chiamato 
il livello comune, che funge da organismo di coordinamento. A livello locale, data la 
nostra recente creazione, per ora, il nostro sviluppo è ancora limitato di gruppi 
militanti esistenti soprattutto a Madrid e nella regione di Granada. Non vogliamo, né, per 
creare da zero con ansia gruppi che sono gusci vuoti. Lasciate che di volta in volta. Un 
lusso che possiamo permetterci di quanto non si è presa, dal momento che è la nostra 
scelta strategica, per l'urgenza di una scadenza elettorale e le sue inevitabili colpi di 
stress per montare gli elenchi , una campagna, probabilmente formare alleanze. Se i gruppi 
di eventualmente unirsi a noi in altre città, ci auguriamo che ciò avvenga sulla base di 
un attento esame di persone interessate. Detto questo, ci sono già molti contatti anche 
con i nuclei di persone che intendono integrare la nostra organizzazione.

Qual è il profilo degli attivisti Apoyo Mutuo di?

Non esiste un profilo tipico. Personalmente, vengo dal CNT. Altri vengono da altri gruppi 
libertari (CGT, SO, atenei libertaria) o unioni alternative e combattivi. Altri, la 
maggior parte infatti sono dal movimento indignato es-es, gruppo di inquilini che stanno 
lottando contro gli sfratti, o gruppi femministi, internazionalisti, o diritti degli animali.

Qui in Francia, si parla molto di fenomeno Podemos. Un partito dove sono anche persone 
coinvolte da movimenti sociali e il movimento libertario. Può chiarire il tuo rapporto con 
il partito di Pablo Iglesias?

La nostra nei confronti Podemos ma anche forme diverse adottate da analoghe iniziative a 
livello locale (Ganemos a Madrid, Barcellona in Comú per esempio), è una posizione di 
rispetto reciproco, anche se abbiamo fatto una scelta diversa a causa di il nostro 
antiélectoralisme. Non discutiamo le loro scelte o le loro intenzioni sono giudice onesto 
che, soprattutto dal momento che la maggior parte dei suoi membri sono i compagni vecchi e 
vecchi che sono stati coinvolti, come siamo nel movimento del Indignados, o sono i 
movimenti sociali . Ci basti pensare, a differenza di Podemos, che entrare nel gioco 
elettorale è una trappola che ha il rischio di istituzionalizzazione irrimediabile, a 
medio o lungo termine. E più che nel contesto spagnolo, non vi è alcun movimento sociale 
abbastanza robusto per pesare e davvero mettere pressione sulle parti (compresi Podemos).

Per me, Podemos rimane troppo restrittiva nel suo discorso. Lotta contro il neoliberismo è 
buona, ma senza affrontare le cause alla radice della struttura del modello economico, è 
in ultima analisi, lasciare un po 'di illusione che ci sia la possibilità di un sistema 
capitalista "volto umano" . Apoyo Mutuo cosa non crediamo.

Notiamo, inoltre, che Podemos non fa eccezione, nonostante la sua breve esistenza, per 
derive inerenti ad alcun partito che fa parte della politica tradizionale, vale a dire un 
"leaderisme" dirigismo tossico e verso il basso.

La parola della fine?

Ora facciamo inganniamo nessun nemico. L'avversario non è Podemos, ma il capitalismo e 
partiti politici che non vivono. E dalla nostra parte, costruiamo una vera opposizione al 
parlamentarismo in generale, sulla base dei movimenti sociali.

Intervista a cura di Jérémie Berthuin (AL Gard)

http://www.alternativelibertaire.org/?Etat-espagnol-Luis-Leon-Apoyo


More information about the A-infos-it mailing list