(it) France, Alternative Libertaire AL dossier spécial sur l'éducation populaire - Gli assistenti sociali: tra coscienza e azione politica (en, fr, pt) [traduzione automatica]

a-infos-it a ainfos.ca a-infos-it a ainfos.ca
Sab 5 Set 2015 18:25:20 CEST


Nelle pratiche di educazione popolare, ci sono buoni e meno buoni. Tanto che a volte in 
discussione le motivazioni di alcune e alcuni: brillare? se schiuma? credere di sopra 
della mischia? A rischio di offendere, va ricordato qui: Educazione Popolare agisce da 
pari a pari, con umiltà, e per far avanzare la nostra coscienza di classe. ---------- Che 
tu sia un assistente sociale o un insegnante, dare un'occhiata politica in quello che 
facciamo - e quello che facciamo lo facciamo - è fondamentale. Molti formazione giovanile 
educatore vagamente immaginare che faranno lavoro disinteressato, che contribuirà a 
rendere migliore la società. ---- Ma una volta che l'entusiasmo iniziale è caduto, ha 
sofferto le tensioni e le pressioni fanno vulnerabili. Da un lato, i gruppi sociali a cui 
si trovano di fronte-E si pensa, a ragione, come collaboratore del sistema. Molti cercano 
il difetto di fare si crepa. Inoltre, la gerarchia della vostra struttura, appendice dello 
stato, si utilizza come un firewall. Una volta che la vostra energia impoverito, aumenta 
il rischio di sprofondare in rassegnazione, atteggiamento j'm'en-cura, l'opportunismo di 
"salvare la pelle" o anche la depressione.

Nel pomeriggio, maggio 68, molti attivisti e attivisti coinvolti es nella creazione di 
associazioni di esigenze immediate e di vicinato. Ma dopo il 1981, la sinistra 
istituzionale al potere è professionalizzata intervento sociale attraverso sussidi. Si 
crea così un piccolo esercito di "mediatori" supposti per difendere la pace sociale, 
mentre nel neoliberismo parallelamente ha cominciato a prendere il loro pedaggio in 
termini di disoccupazione e miseria.

Act in parallelo e indipendentemente

Avere una visione politica consente di capire questo e fare un passo indietro. Venite in 
così rapidamente alla conclusione che - con poche eccezioni - non con la struttura di cui 
lei è un dipendente, vuoi cambiare il mondo, mentre la sua missione principale è quella di 
regolare le tensioni sociali. ..

È possibile comunque utilizzare la sua esperienza per sviluppare in, azione politica 
parallelo e indipendente sulla scala del quartiere. Ovviamente, questo non è facile. Da un 
lato la gerarchia richiede un obbligo di riservatezza; le altre persone in questione 
possono, per un po ', non sapendo dove situare ...

Come caratterizzare questi assistenti sociali che non hanno rinunciato ad agire 
politicamente per conto proprio? Possiamo attribuiamo alla ricerca "sinistra sociale" 
teorizzato da Alternative Libertaire c'è un 20 anni di opporsi al "governo di sinistra". 
La sinistra sociale, questi sono tutti e tutti quegli attivisti e attivisti di base - 
sindacalisti, antirazzista, femminista, anti-fascisti ... - es incentrati sulla logica di 
richieste, di parola dei cittadini e contro-potere. Questioni elettorali evitino di 
costituire la loro attività anche se a volte o possono addirittura nutrire illusioni sui 
vantaggi di un governo di sinistra.

I quartieri "sinistra sociale"

Dove può questo azione sociale di sinistra? Una miriade di associazioni che operano nelle 
aree urbane, ma i loro obiettivi e missioni sono varie e talvolta antagoniste .... 
Possiamo distinguere quattro tipi:

lobbies. Mercanti, lo sport amichevole, culturali, anziani ... Spesso apolitica - o 
considerate tali dai rappresentanti eletti - loro associazioni difendono i propri interessi.
organizzazioni caritative e umanitarie. Secours Catholique, Secours Populaire, Mangiare il 
cuore, ecc offrire soprattutto prodotti e pronto soccorso.
associazioni di legami sociali. L'economia sociale e solidale, imprese sociali, zona 
regolamentata, le associazioni di istruzione o formazione popolari sono parte di questa 
categoria. Hanno investito culturale, economico o sociale.
le autorità contro i militanti. Gruppi femministi, sindacati, associazioni di inquilini, 
comitati di quartiere, organizzazioni politiche, anti-razzista e attivisti antifascisti 
... montati su dinamica, sono istituzioni indipendenti, ad eccezione di quelli che sono 
asserviti ai partiti di governo o sono sovvenzionati.
Gli attivisti e sostenitori del cambiamento sociale hanno lasciato soprattutto negli 
ultimi due categorie. Se i power-cons permette una completa libertà di azione, non è lo 
stesso per l'associazione del legame sociale che costringe la sua dipendenza dai sussidi 
alla riserva.

Raccogliere una rete militante

Al confine di affari e politica, l'attivismo può diventare una vera e propria corsa ad 
ostacoli, e l'equilibrio tra vita privata militante e un esercizio complicato. L'energia e 
il tempo trascorso spesso vanno ben oltre l'orario di lavoro. Molti sono esauriscono con 
la grandezza di un compito ingrato militante.

Per non rimanere isolato-e, è fondamentale raccogliere una capacità di rete militante per 
aumentare dinamiche collettive. Dobbiamo guardare in giro per scovare la "sinistra 
sociale" nel quartiere, e cercare di aggregare le persone che si sentono preoccupati. 
Inoltre tenue, questa rete sarà una risorsa essenziale nelle mobilitazioni che possono 
sorgere - contro la violenza della polizia, in difesa dei servizi pubblici a rischio. La 
grande difficoltà sarà quella di innescare dinamiche collettive in più di auto-gestione il 
più possibile: senza monopolizzare il discorso o il processo decisionale.

Tuttavia, non ci sono solo gli abitanti ei residenti hanno bisogno di andare lontano da 
esso. Per sensibilizzare tra la gente, c'è anche ... i suoi stessi colleghi. Molti non 
hanno coscienza politica, solo una concezione umanitaria del loro lavoro, con la 
soddisfazione del dovere fare per "i poveri". Se il movimento popolare nella zona, 
piuttosto che nella solidarietà, si può attaccare e via dal sospetto o incomprensione. La 
paura di essere stato schiaffeggiato sul polso dalla gerarchia, legata al governo entra in 
gioco anche. In breve, ci siamo resi conto che dobbiamo anche lavorare per il sindacato, 
di elevare il livello di consapevolezza e di solidarietà tra colleghi.

Nelle vicinanze vi è un'altra categoria di lavoratori che hanno una posizione di propri: 
insegnanti. Scuole materne e primarie sono spesso situati in prossimità o nel cuore dei 
quartieri. Il problema è che gli insegnanti stanno lottando per "uscire" della scuola, la 
cui centralità è alla base del loro impegno. Con alcune eccezioni, quando si aprono su una 
zona che è soprattutto legato alla scuola.

Tra autonomia e dialogo con lo Stato

All'interno della sinistra sociale, istituzionalizzazione crea un disagio ricorrente, che 
il governo sia destra o sinistra. Gli avamposti di vedere le conseguenze umane di 
politiche neoliberiste, settore sociale sono spesso il minimo professionale di sfida nei 
confronti dello stato e funzionante per alcuni critici radicali. Le autorità sono 
consapevoli, e alcuni temono il confronto con questi attivisti e gli attivisti che hanno 
una solida conoscenza del terreno, e occasionalmente può dire loro le quattro verità.

Questa dicotomia indotto aspirazioni democratiche divergenti. Sostegno sociale può essere 
lasciato per le pratiche di democrazia diretta, perché al di là la sua diversità, è 
attaccato all'idea che diamo voce agli abitanti e residenti, e di circolare. La libertà di 
parola, anche se è ancora lontana dallo sviluppo e il processo decisionale collettivo, è 
un primo passo verso la democrazia diretta. E nulla che spesso paralizza i funzionari 
eletti che temono per i loro privilegi.

Biquet (AL Toulouse)

http://www.alternativelibertaire.org/?Les-travailleurs-sociaux-entre


More information about the A-infos-it mailing list