(it) fdca-nordest: Turchia, Ankara: Report del funerale dell'anarcosindacalista Ali Kitapci (de, gr)

a-infos-it a ainfos.ca a-infos-it a ainfos.ca
Gio 22 Ott 2015 08:26:25 CEST


La manifestazione per pace, organizzata dai sindacati nazionali (DISK, KESK, TMMOB and 
TTB)[Confederazione dei Sindacati Rivoluzionari, Confederazione dei Sindacati del Pubblico 
Impiego, Sindacato degli Ingegneri ed Architetti, Sindacato dei Medici] non si è svolta a 
causa di un attentato dinamitardo. Era stata organizzata ad Ankara per il 10 ottobre su 
base nazionale. Le due esplosioni in successione hanno ucciso 128 persone e ferite più di 
500. Questo orribile evento, il più grave incidente nella storia della Turchia in quanto a 
perdite di vite umane, si è verificato proprio il giorno prima della attesa dichiarazione 
di cessate-il-fuoco da parte del PKK/KCK. ---- Ali Kitapci (1958-2015) era uno dei 14 
iscritti del sindacato BTS-KESK[Sindacato Indipendente dei Trasporti] che sono stati 
uccisi dall'esplosione. Attivo inizialmente nel movimento anarchico in Inghilterra ha 
continuato la sua militanza per 30 anni. Oltre alla sua battaglia da sindacalista, era 
stato un compagno attivo in molte organizzazioni anarchiche di Ankara nella seconda metà 
degli anni '80 e premeva sugli anarchici affinchè si unissero per una lotta comune. E' 
stato il primo ad organizzare la causa anarcosindacalista nella Turchia moderna. E' stato 
un punto di riferimento per molti compagni di diverse generazioni, al di là delle idee.

A migliaia hanno partecipato alla cerimonia funebre organizzata il 12 ottobre dal suo 
sindacato di Ankara presso la stazione ferroviaria in memoria di tutti gli iscritti al 
sindacato che hanno perso la vita. Dopo questa cerimonia, le esequie si sono svolte nel 
Cimitero di Karsiyaka alla presenza della sua compagna di vita e di lotta Emel, del figlio 
Artun Siyah e dei compagni anarcosindacalisti giunti da diverse parti della Turchia. Le 
centinaia di anarchici che erano presenti al funerale hanno promesso di proseguire nella 
lotta.

Le parole della sua compagna di vita e di lotta Emel pronunciate al funerale erano anche 
espressione dei sentimenti di tutti i compagni presenti.

"Il nostro cuore è con lui.
La nostra rabbia si nutre della sua forza.
Siamo tutti qui.
Siamo tutti qui.
Solo il suo corpo resterà qui.
Lui sarà sempre con noi.
Sarà la nostra luce per sempre."

--------------------------
Questo testo è stato scritto dagli anarchici, compagni di Alì:

Per Ali Kitapci..
Piove. Su tutti i nostri ricordi con Alì...
Piove. Eppure ieri gli assassini hanno lavato via il sangue sulla strada da un pezzo.
Piove.
Tutti quei bicchieri bevuti insieme, tutte le iniziative fatte insieme, tutti gli slogan 
urlati insieme, tutti i lacrimogeni che abbiamo respirato. Le crisi di asma di Alì..
Piove.
Lo Stato attacca.
Piove di brutto.
Tutti i compagni, siamo tutti insieme proprio come 20 anni fa.
Tutti insieme proprio come era successo nel 1936!
Ali ha dato la sua vita per la lotta di classe, per il movimento sindacale.
Era uno di quegli "eroi" senza nome che hanno lottato per trasformare il movimento 
anarchico da un debole respiro in una viva alternativa di libertà.
Portiamo il suo ricordo con noi compagni...
Nessun oblio, nessun perdono!
Comunicato e testo da Istanbul Indymedia
---
In un report della BBC ci sono delle sequenze del funerale di Alì. Lo si può vedere qui 
http://www.bbc.com/news/world-europe-34511869 - le sequense del funerale di Alì partono da 
2.10 nel video

(traduzione a cura di Alternativa Libertaria/fdca - Ufficio Relazioni Internazionali)

http://fdca-nordest.blogspot.co.il/2015/10/turchia-ankara-report-del-funerale.html


More information about the A-infos-it mailing list