(it) France, Alternative Libertaire AL - internazionale, Loro e si impegnano a Koltchenko (en, fr, pt) [traduzione automatica]

a-infos-it a ainfos.ca a-infos-it a ainfos.ca
Ven 26 Giu 2015 16:02:57 CEST


Sindacalisti, artisti, femministe, attivisti dei diritti umani ... Decine di personalità 
sostengono la richiesta per il rilascio del nostro compagno Alexandr Koltchenko, 
perseguitati dai seguaci del Cremlino. ---- Fred Alpi (cantautore), Verbena Angeli 
(sindacato Solidaires), Stefan Bekier (ex attivista dell'opposizione di sinistra in 
Polonia, attivista Insieme, membro del Fronte di Sinistra), Olivier Besancenot (NPA), 
Emmanuelle Bigot (commissione Solidarietà internazionale sindacato), Alain Bihr 
(Professore Onorario di Sociologia), Marco Candore (attore e regista), Hélène Chatelain 
(regista), Noam Chomsky (linguista e attivista) Jean-François Claudon (militante 
socialista) Philippe Corcuff (Maître docente di scienze politiche presso l'IEP di Lione), 
Olivier Delbeke (sindacalista CGT), Françoise Dumont (presidente della Lega dei diritti 
dell'uomo), Stéphane Enjalran (Segretario della Union syndicale Solidaires ), Laurent 
Esquerre (commissione internazionale di Alternative Libertaire), Désirée Frappier 
(sceneggiatore di fumetti), Alain Frappier (fumettista), Fabien Gallet (sindacato 
Solidaires), Dan Gallin (UNIA sindacato, e l'Istituto del lavoro globale, Ginevra , 
Svizzera), Armand Gatti (drammaturgo poeta), Dominique Gautrat (insegnante in pensione 
SNES-FSU), Serge Goudard (sindacalista, emancipazione), Anne Guérin (giornalista e 
sociologo, membro della prigione Osservatorio Internazionale), Pierre Guillaumin 
(unionista CGT), Laure Jinquot (L'Insurgente e sindacato FSU), Zbigniew Marcin Kowalevski 
(giornalista e ricercatore), Alain Krivine (NPA), Lola Lafon (scrittore), Jean-Pierre 
Levaray (sceneggiatore), Michael Löwy (sociologo), Jean -Marc Luneau (regista e 
insegnante), Christian Mahieux (Comitato internazionale della Union syndicale Solidaires), 
Jan Malewski (direttore della rivista Imprecor), Alexis Mayet (unione UNEF), Frank Mintz 
(insegnante e storico), Ugo Palheta (sociologo), Irene Pereira (femministe, insegnante, 
filosofo), Christine Poupin (portavoce del NPA), Vincent Présumey (sindacalista, 
emancipazione, FSU Allier), Hugo Reis (segretario nazionale SUD-PTT), Theo Roumier ( Sud 
segretaria unita dell'Educazione Nazionale), Catherine Samary (economista e 
anti-globalizzazione attivista) Patrrick Silberstein (editor per Syllepse edizioni), Edith 
Soboul (Segreteria Federale di Alternative Libertaire), Pierre Stambul (Empowerment di 
sindacato), Serge Utgé-Royo (cantante -compositeur), Didier Wampas (cantautore) ...

Vedere date e luoghi dei raduni di supporto

Loro e firmano l'appello:
LIBERTA 'PER ALEXANDR KOLTCHENKO,
antifascisti di Crimea,
rapito e imprigionato Stato russo!

Per diversi anni, A. Koltchenko è noto per il suo impegno anti-fascisti Crimea, unione, 
anarchici, ambientalisti. Dopo aver rilasciato un film su l'omicidio del giornalista 
indipendente Anastasia Baburova Crimea, a Mosca nel 2009, era stato aggredito con un 
coltello da una banda fascista. Ha continuato il suo attivismo a favore dei diritti umani 
e ha partecipato nel campo chiaramente antifascista nelle proteste Maidan piazza che hanno 
portato alla guida presidente ucraino Yanukovich, il cui clan ricchezza saccheggiato e 
sfruttato la gente di questo paesi.

Quando l'intervento militare russo in Crimea Alexandr Koltchenko organizzato 
manifestazioni pacifiche per protestare contro l'occupazione militare, che ha colpito il 
referendum, al fianco di tartari cittadini sono cittadini ucraini, o russo-nes. Pochi 
giorni prima di questi eventi, la polizia politica russa (FSB) ha rimosso molti degli 
organizzatori della resistenza popolare; nel caso di A. Koltchenko, 16 maggio 2014.

Con altre tre persone e rapito, è stato accusato tra cui "l'organizzazione di un gruppo 
terrorista legato al ucraino estrema destra." Quello che segue è una litania di accuse 
deliranti Koltchenko è accusato di pianificazione delle esplosioni vicino alla statua di 
Lenin a Simferopol l'8 e il 9 maggio sabotato le linee ferroviarie e le linee elettriche, 
ha tentato di bruciare la sede della L'unità russa e la Comunità Russa di Crimea il 14 
aprile, e quelli di Russia Unita il 18 aprile!

Alexandr Koltchenko è una polizia politica fascista che cerca di far passare come un fascista.

Alexandr Koltchenko è un uomo che si considera un cittadino ucraino e della polizia 
politica russa avrebbe giudicato come un russo. E 'racchiuso in condizioni draconiane, i 
suoi avvocati sono privati dei diritti fondamentali di una difesa degna di questo nome, ed 
è minacciata da 15 a 20 anni nel campo di lavoro.

A. Koltchenko è uno studente e attivista sindacale; ha anche lavorato come postino, in 
parallelo con i suoi studi. Difende attivamente la sua pratica, il diritto di organizzare 
liberamente, il diritto di costituire e organizzazioni associative dal vivo, del lavoro, 
ambientale o politica.

Fa parte degli uomini e delle donne che lottano contro l'estrema destra, siano essi 
ucraino, russo o altro.

Perché la lotta contro la corruzione e per la parità dei diritti di ognuno, A. Koltchenko, 
è l'obiettivo dei clan oligarchici, Russia, Ucraina.

A. Koltchenko campagna per il diritto di ogni popolo a decidere il loro futuro.
La situazione di A. Koltchenko è emblematico della repressione in questa regione. Ma il 
suo caso è tutt'altro che solo. R. Attraverso Koltchenko, sono le libertà democratiche di 
tutti noi difendiamo. Il nostro approccio, come quella di A. Koltchenko, si oppone a chi 
vuole limitare tali libertà. Chiediamo anche il rilascio del regista ucraino Oleg Sentsov, 
detenuti con le stesse accuse e rischiando una sanzione del genere.

Rilascio immediato di Alexandr Koltchenko, Oleg Sentsov e le libertà democratiche di tutti 
i paesi, che noi chiamiamo per aumentare la solidarietà internazionale per denunciare la 
loro rimozione e la detenzione da parte delle autorità russe (contabilità giudice primi di 
luglio) , chiedendo il loro rilascio immediato, e il governo ucraino sostenendo 
esplicitamente il loro rilascio.

L'appello è stato sottoscritto anche dalle seguenti organizzazioni:

Alternative Libertaire, Ensemble (Fronte di Sinistra), L'Insurgente, NPA, Federazione 
Anarchica, la critica sociale;
Union syndicale solidali, CNT-f, responsabilizzazione della CNT-SO, FSU, FSU 03, 
CGT-correttori, SUD Education, SUD-PTT;
Antifascisti Suburbs Azione-Parigi, Parigi Periferia Collettivo Antifascista, Memorial 98;
Lega dei Diritti Umani, Federazione internazionale per i diritti umani, la repressione 
gruppo di resistenza in Russia, Ucraina Azione Associazione degli Studenti ucraini in 
Francia, Russia-Libertà, CEDETIM - iniziative per Another World - Assemblea I cittadini 
europei, Cosmopolitan Project Foundation.

http://www.alternativelibertaire.org/?Ils-et-elles-s-engagent-pour


More information about the A-infos-it mailing list