(it) Palestina-Israele, mentre le divergenze all'interno della classe dirigente, di cui una componente è già in sofferenza, minacciano il controllo del Primo Ministro sui media, Netanyahu ha scommesso sulle elezioni - ed ha fallito [en]

a-infos-it a ainfos.ca a-infos-it a ainfos.ca
Sab 6 Giu 2015 09:48:49 CEST


Report del 22.05.15: ---- La vittoria elettorale che doveva essere la risposta di 
Netanyahu alla rivolta in seno alla classe dirigente - gravida di minacce di 
ridimensionamento verso il suo giornale - si è rivelata una sconfitta parziale. Netanyahu 
dipende ora dall'appoggio del partito del centro-destra e dai partiti ortodossi e sta 
cercando disperatamente di riconquistare il controllo della situazione. La montante 
pressione su Israele minaccia di accelerare rapidamente. Ve ne sono le avvisaglie nella 
minaccia di espellere Israele dalla FIFA e nell'intervento della Corte dell'Aja. E' 
prossima l'iniziativa della Francia all'interno del consiglio di sicurezza dell'ONU. 
L'intensificazione delle operazioni di sgombero - sia all'interno di Israele che in 
Cisgiordania - mira ad ottenere l'appoggio dei partiti ortodossi e della destra radicale. 
Nonostante s'inasprisca la repressione nei confronti della lotta palestinese, prosegue la 
lotta popolare non-armata sia nella Gerusalemme Est occupata che in Cisgiordania. Gli 
attivisti più ottimisti vedono già avvicinarsi la vittoria.

Bil'in

Venerdì 08.05.15: giusto ancora 25 minuti di consueta manifestazione breve a Bil'in. 11 
Israeliani degli Anarchici Contro il Muro si sono uniti ad una dozzina di internazionali 
ed allo zoccolo duro degli attivisti locali per la manifestazione settimanale. Quando ci 
siamo quasi "avvicinati" ai soldati israeliani, loro hanno iniziato ad inondarci di 
lacrimogeni. Quando ci siamo "ricompattati" in direzione nord, le forze armate si sono 
facilmente riavvicinate e noi abbiamo dovuto "riposizionarci" alla periferia del 
villaggio. Ai soldati non è piaciuta la nostra manovra, per cui una consistente loro unità 
si avvicinata e ci ha inondato con un'ultima raffica per poi allontanarsi rapidamente. 
Alcuni compagni si sono fatti un giro post-manifestazione nelle aree liberate al di là del 
percorso della vecchia recinzione ora smantellata fino al nuovo muro della separazione, 
laddove non ci era stato permesso di giungere durante la manifestazione "ufficiale".

https://www.facebook.com/haytham.alkhateeb/videos/vb.1022320161/10205681321725296/
https://www.facebook.com/hamza.burnat/posts/840386832682039
https://www.facebook.com/mohamed.b.yaseen/posts/756388867793781
https://www.facebook.com/haytham.alkhateeb/posts/10205681083079330
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10205681070319011
https://www.facebook.com/Mohammed.Yasin.photography/posts/551597174979649

Venerdì 15.05.15
https://www.facebook.com/PopularStruggle/posts/1087314224631004
Me https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10206655336525225
Rani Abdel Fatah: https://www.facebook.com/rani.fatah/posts/10206655346365471


Nabi Saleh

Venerdì 08.05.15: residenti, israeliani di Anarchici Contro il Muro ed attivisti 
internazionali hanno manifestato a Nabi Saleh verso l'edificio che è stato demolito 
dall'esercito israeliano 10 anni fa, per protestare contro la demolizione di case e per 
affermare il loro diritto sulla terra. L'esercito israeliano ha risposto con raffiche di 
lacrimogeni, proiettili d'acciaio ricoperti di gomma insieme a proiettili veri. Nessun ferito.

Haim Schwarczenberg: http://schwarczenberg.com/?p=4887
https://www.youtube.com/watch?v=FLj0MOg1V-k
yisraelpnm: https://www.youtube.com/watch?v=a23tfbbPKTY
David Reeb: https://youtu.be/FLj0MOg1V-k

Venerdì 15.05.15

Nel 67° anniversario della Nakba dozzine di manifestanti hanno sofferto per le inalazioni 
di gas lacrimogeni a Nabi Saleh.

https://www.facebook.com/PopularStruggle/posts/1087318787963881


Kafr Qaddum

Venerdì 8 maggio 2015
https://www.facebook.com/AhmadTalatH/posts/10152762174636922

Venerdì 15.05.15: nel corso della manifestazione a Kafr Qaddum 4 giovani sono stati feriti 
da proiettili veri nel corso dell'azione di repressione dell'esercito contro una 
manifestazione pacifica. Il corteo era partito dopo la preghiera con la partecipazione del 
maggior generale Rafe Rawajbe governatore di Qalqiliya, di Ayman Odeh, parlamentare arabo 
alla Knesset, insieme a dirigenti di Fatah. La manifestazione era stata organizzata in 
occasione della Nakba, ma l'esercito israeliano ha represso i manifestanti facendo ricorso 
a proiettili di gomma e proiettili veri, acqua fetida, lacrimogeni e granate assordanti. 
E' solo un ragazzino, ma guardate come i soldati israeliani gli chiedono di avvicinarsi 
per poi spruzzargli addosso acqua fetida.

https://www.facebook.com/PopularStruggle/photos/a.767528463276250.1073741869.218774474818321/1087296584632768/?type=1


Ma'sara

Manifestazione settimanale di venerdì 08.05.15: nel 67° anniversario della Nakba, il 
popolo di al-Ma'sara ha manifestato in direzione delle proprie terre che si trovano 
occupate dal muro e dall'insediamento ebraico. Le forze di occupazione israeliane hanno 
costretto il corteo a fermarsi per impedirgli di raggiungere i terreni. Hanno cercato di 
arrestare Mohammed Zwahre, coordinatore del comitato popolare del villaggio ed uno dei 
giornalisti volontari mentre scattava foto della manifestazione. Recentemente abbiamo 
notato l'atteggiamento razzista dei comandanti drusi contro i Palestinesi.

https://www.facebook.com/PopularStruggle/posts/1083994964962930


Ni'lin

Manifestazione di venerdì 08.05.15: sono piovuti candelotti di lacrimogeni, i soldati 
israeliani hanno sparato a casaccio centinaia di candelotti lacrimogeni che hanno 
provocato l'incendio di 5.000 mq di campi coltivati e di 6 ulivi, come pure il ferimento 
di 2 manifestanti provocato da proiettili d'acciaio ricoperti di gomma sparati da breve 
distanza da 3 soldati israeliani che si erano nascosti per tenderci un agguato; a dozzine 
gli intossicati dall'inspirazione di gas lacrimogeni.

https://www.facebook.com/Saeed.Amireh/posts/10153838313039447

Venerdì 15.05.15: 67° anniversario della Nakba. Più di 1.200 persone hanno preso parte al 
corteo. Nel commemorare i 67 anni dall'espulsione di massa dei Palestinesi nel 1948, gli 
attivisti hanno organizzato una manifestazione nel villaggio di Ni'lin in Cisgiordania, 
vicino al muro della separazione. I manifestanti hanno chiesto il ritorno del profughi e 
la fine delle ingiustizie e dell'occupazione israeliana. L'esercito israeliano ha risposto 
con raffiche di lacrimogeni e di proiettili d'acciaio ricoperti di gomma. Nessun ferito grave.

http://schwarczenberg.com/?p=4954
https://www.facebook.com/haytham.alkhateeb/videos/10205718274289087/?fref=nf
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10205718094204585
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=876167829122247
https://www.facebook.com/haytham.alkhateeb/posts/10205718257528668
yisraelpnm: https://www.youtube.com/watch?v=YZQb2H0godc
David Reeb: https://youtu.be/YT5PDB1V1hk
https://www.youtube.com/watch?v=0iXqemoR5xs
https://www.facebook.com/haytham.alkhateeb/videos/vb.1022320161/10205718274289087


Tel Aviv

Giovedì 14.05.15: circa 30 attivisti, di cui la metà anarchici, si sono radunati per un 
presidio davanti al distretto militare nel centro della città in solidarietà con i 3 
refusnics incarcerati per aver sfidato la legge che obbliga alla leva nell'esercito 
all'età di 18 anni.

http://schwarczenberg.com/?attachment_id=4942


"Non dite che non lo sapevamo", n°449

L'esercito israeliano preme sui Palestinesi nel nord della Valle del Giordano affinché 
lascino le loro case e si spostino verso l'area A, adducendo come scusa di routine le 
esercitazioni militari. Sei villaggi: Humsa Fouqa, Khirbet Ibziq, al Borj, al Meeta, al 
Maleh e Ras ar Ahmar sono stati evacuati tra domenica 3 maggio e giovedì 7 maggio. In 
occasioni simili, come le esercitazioni militari del 28 aprile scorso, più di 15.000 metri 
quadrati di raccolti sono andati in fiamme a causa dell'esplosione di ordigni. Le 
dimensioni dell'incendio sono sconosciute. L'esercito non si è nemmeno preoccupato di 
spegnere l'incendio.


"Non dite che non lo sapevamo", n°450

Martedì 12 maggio 2015, rappresentanti del governo scortati dalla polizia si sono 
presentati nel villaggio beduino di Wadi El-Naam nel Negev (vicino Ramat Hovav) per 
demolire una moschea. Nel villaggio beduino di El-Ghara (ad ovest della base militare 
aerea di Nevatim) hanno demolito una casa. Otto persone sono rimaste senza un tetto.

Per altre informazioni: amosg a shefayim.org.il


Ilan Shalif
http://ilanisagainstwalls.blogspot.com/

Anarchici Contro Il Muro
http://www.awalls.org

Blog di Ahdut (Unità - organizzazione comunista anarchica israeliana): 
http://unityispa.wordpress.com/
Documento politico di Ahdut sulla lotta palestinese: http://www.anarkismo.net/article/27038

Traduzione a cura di Alternativa Libertaria/FdCA - Ufficio Relazioni Internazionali
Sito in italiano su Anarchici Contro il Muro:
http://www.fdca.it/wall


More information about the A-infos-it mailing list