(it) France, Coordination des Groupes Anarchistes Lyon - Antifascista Antirazzista e la settimana da Djou (en, fr, pt) [traduzione automatica]

a-infos-it a ainfos.ca a-infos-it a ainfos.ca
Ven 5 Giu 2015 08:57:08 CEST


Le organizzazioni appartenenti alla CLAF (AL, CNT, CGA, FA) sta organizzando una serie di 
eventi dal 1 giugno - 6 Giugno come parte di un anti-razzista / Settimana fascista. ---- 
Il programma di questa settimana: ---- Mercoledì 3 Giugno, spettacolo "Idee Nero" CLAF 
speciale dalle 20h alle 21h su Radio Canut (102.2) ---- Giovedi, 4 giugno, dalle 19h, la 
discussione locale del CNT (strada 44 Burdeau nel quartiere 1) sul tema "antifascismo e 
l'immigrazione." ---- Di fronte alle difficoltà che devono affrontare i lavoratori (e tra 
questi, i disoccupati) coloro che hanno potere economico (padroni e banchieri), così come 
i loro alleati politici hanno trovato una soluzione per i funzionari, è immigrati che 
vengono a "mangiare il pane" in francese, di fronte alla disoccupazione. L'estrema destra, 
che pretende di lottare contro il sistema, usa lo stesso linguaggio: tutto questo è colpa 
degli immigrati, una categoria in cui Rom o nordafricani Organizziamo anche un cittadino 
francese, così come "senza -Carta "(o giù di lì, gli ebrei, i banchieri identificati) in 
ogni caso, l '" altro ". Comodo per passare una politica sociale reazionaria, anche quando 
sostenendo socialista! ...

Il dibattito sarà seguito da un cocktail.

Venerdì 5 giugno, il tavolo premere CLAF festival "Bugey c viaggio" .

Sabato, 6 Giugno, la presentazione e l'intervento CLAF durante le discussioni al festival 
"Bugey c viaggio".

Sabato 6 giugno alle ore 18 presso la piuma nera (8 rue Diderot), presentazione del libro 
"Quello che si dice dei rom (e cosa sapere)" con la presenza del suo autore Jean-Pierre 
Dacheux ".

Nomades? ! Stateless! Impossibile integrare?
Beggars! Offenders!
Un libro per fare un bilancio di pregiudizi e menzogne!

Per finire con pregiudizio, per lottare contro le politiche che capro espiatorio remake di 
oggi di superficie, quel libro è una decostruzione preciso di miti sui rom, nonché un 
strumento al dito la diversità e la ricchezza della cultura Rom.
Oltre sette secoli di presenza in Europa (prima la nascita della maggior parte degli 
stati-nazione che lo compongono), ci sono voluti i rom sopravvivere meglio 
nell'indifferenza nella peggiore delle ipotesi in odio, e costruire nelle avversità. E 
'ovviamente più comodo per negare o a rifiutare l'esistenza di milioni di persone il cui 
modo di essere, abitudini culturali, al confine rapporto ... sono sempre più apertamente 
considerati inassimilabile ...
La serata si concluderà con un drink e un piccolo spettacolo (maggiori informazioni a breve).

In aggiunta a queste presentazioni e discussioni si terranno volantini trasmissioni 
(opuscolo rivolto agli studenti delle scuole superiori pubblicati dalla CLAF, 4 pagine 
disegnato l'anno scorso e ancora in corso), collage, arte di strada ...

Non esitate a contattarci via email claflyon a riseup.net per maggiori informazioni!

La nostra alternativa al fascismo e il capitalismo

Libertarian propone valori completamente opposti e di una società a quelli proposti dai 
fascisti. Egualitaria e libertaria, questo progetto si basa sulla condivisione delle 
ricchezze e la parità economica e sociale in tutti gli ambiti della vita. Per avanzare 
verso la sua realizzazione, è necessario rafforzare le lotte in corso contro le politiche 
antisociali, li divulgare, sostenerli e di avviare gli altri in una prospettiva 
anti-capitalista e anti-autoritaria, consentendo lo sviluppo di capacità di gestione 
diretta di tutti i della popolazione in tutti i settori. L'eliminazione del fascismo 
comporta la lotta contro il capitalismo, lo Stato che è il migliore del suo manager, il 
razzismo, il patriarcato e tutte le forme di oppressione e di dominio. Impostare contro la 
distruzione delle pensioni, la riduzione annunciata dei diritti dei disoccupati e precari, 
la continua chiusura di servizi pubblici o di piani di licenziamenti senza fine, dobbiamo 
sviluppare un confronto sociale radicale nella società, nei quartieri e per la gioventù. E 
'nuovamente lo sciopero generale e il blocco dell'economia che possiamo sconfiggere la 
logica che imponiamo le classi dominanti, in nome della crisi e quindi sradicare ciò che 
rende il terreno fertile per il fascismo.

Di fronte a problemi sociali e politico, le elezioni offrono solo illusioni di soluzione e 
di scelta. Non è alle urne che risolveranno la crisi economica, la disuguaglianza e lo 
sviluppo del fascismo che ne deriva. Dobbiamo rifiutare la strumentalizzazione di lotta 
per fini elettorali, che mira a stabilire l'egemonia dei partiti istituzionali. I 
progressi sociali necessari, solo baluardi contro lo sviluppo del fascismo, si sviluppano 
le lotte e l'organizzazione nelle nostre imprese e dei nostri quartieri. Il nostro 
obiettivo è quello di costruire una alternativa al capitalismo e lo Stato, basato sulla 
riorganizzazione e gestione diretta dell'economia e della società da parte dei lavoratori, 
loro e hanno un lavoro o no.

Faccia la recrudescenza della violenza fascista, sembra fondamentale sviluppare autodifesa 
popolare antifascista, collettive e organizzate, senza fare affidamento sullo stato 
dimostrato una indulgenza a causa di gruppi fascisti, a prescindere proclami di intenti 
che può fare opportunisticamente.

Allo stesso modo, è necessario informare ed educare ampiamente sul progetto e le pratiche 
razziste e dittatoriali di estrema destra. È urgente agire, a mobilitarsi e ad essere 
solidali durante le violenze condotte e fascista, ma è anche urgente per prevenire lo 
sviluppo della loro espressione di odio su internet e nelle aree rurali e nei piccoli 
centri la presenza di organizzazioni antifasciste è meno importante. Di fronte a fascisti, 
dobbiamo organizzarci per metterli fuori dal pericolo. Di fronte i capitalisti, dobbiamo 
unirci per distruggere il loro potere e ridistribuire la ricchezza prodotta dal lavoratore 
· è · s. Dato lo stato, prendere le nostre cose e costruire un'alternativa sociale di 
emancipazione, egualitario e libertario.

PS

Ovviamente non dimenticare le vittime della violenza fascista e avremo un pensiero per i 
familiari di Clemente Meric questo Venerdì 5 giugno 2015.
Non dimentichiamo tutte le vittime della Polizia di Stato il razzismo è il braccio 
principale armato.

http://cgalyon.ouvaton.org/spip.php?article138


More information about the A-infos-it mailing list