(it) Usi Sanità Siena: Contro le 11 ore di lavoro notturno

a-infos-it a ainfos.ca a-infos-it a ainfos.ca
Ven 4 Dic 2015 08:58:57 CET


La prima manifestazione contro le 10-12 ore di lavoro fu fatta nel lontano 1894 a Chicago 
e morirono 5 sindacalisti. ---- Oggi nel novembre 2015 , lo stato italiano, per non 
incorrere a una sanzione europea deve garantire il riposo giornaliero dei turnisti di 11 
ore tra un turno all'altro, legge europea 2003 orario di lavoro. ---- Codesta legge 
stabilisce che: ---- tra un turno all'altro devono passare 11 ore di riposo (cosiddetto 
riposo giornaliero) ----- il lavoratore non può lavorare più di 48 ore alla settimana (6 
ore pagate automaticamente di straordinario). ----- il riposo consta in 35 ore , 11 ore di 
riposo giornaliero + 24 ore di riposo (totale 35 ore). ---- Tale Legge Europea del 2003 è 
stata modificata dalla Legge Brunetta anno 2009 e consta solo in: ---- - il riposo non 
deve rispettare le 35 ore,ma di 24 ore, e dopo 12 giorni lavorativi Vi sia il riposo di 35 
ore.

Non è chiaro se con questa normativa del 25 novembre sul riposo giornaliero ,potrebbe 
venire a regime il riposo di 35 ore ogni 48 h di lavoro alla settimana, e se abrogasse 
definitivamente la Legge Brunetta.

Molte aziende Sanitarie impongono ai lavoratori una turnazione notturna di 11 ore. Con 
tale decisione da parte dei dirigenti delle ASL o Aziende Ospedaliere, esponendoli a 
rischio i lavoratori ad eventuali errori sui cittadini-pazienti (CAUSA: maggiore 
stanchezza che si proietta inevitabilmente sulla qualità di assistenza) ed anche a 
eventuali problemi di salute per gli operatori sanitari (stress, accresce il rischio di 
cancro al polmone e di malattie cardiovascolari ), dalla rivista American juornal of 
preventive Medicine.

Per gli operatori sanitari (la maggior parte OSS che non svolgono il turno di notte) sono 
costretti a veder cambiare la loro turnazione in modo negativo .
- Turno di mattina di 7 ore.
- Turno di pomeriggio adi 6 ore e non più di 7 ore.

Tutto ciò comporta per gli operatori sanitari (soprattutto con la qualifica di oss) di 
dover rientrare al lavoro (cosiddetto salto di riposo) per non incorrere a un debito 
orario , e significherebbe per la categoria di questi lavoratori un cambiamento dastrico 
della loro vita socio-familiare dovuto alla diminuzione dei riposi non giornalieri.
Noi dell'Usi Sanità Siena crediamo che i lavoratori dovranno lottare contro questo scempio 
o almeno decidere che non venga imposto dall'alto tale nefandezza.
Sono i lavoratori a decidere sia la turnazione da adottare e sia l'orario di 
lavoro,rispettando il riposo giornaliero di 11 ore, e certamente non devono essere i 
dirigenti a decidere a nome dei lavoratori.
Usi Sanità Siena

Costantino Borgogni

http://www.usi-ait.org/index.php/sanita/62-toscana/1054-usi-sanita-siena-contro-le-11-ore-di-lavoro-notturno


More information about the A-infos-it mailing list