(it) Torino. Assemblea No Tav

a-infos-it a ainfos.ca a-infos-it a ainfos.ca
Lun 6 Set 2010 21:26:32 CEST


Mercoledì 8 settembre ore 21
assemblea No Tav
nella sala di corso Ferrucci 65a a Torino.
Promuove la rete No Tav “Torino e cintura. Sarà dura”
La partita sul Tav è arrivata ancora una volta ad una fase cruciale. Tra
gennaio e marzo il movimento No Tav ha segnato un punto importante. I
sondaggi preliminari al progetto per la nuova linea sono stati interrotti,
dopo due mesi di presidi, manifestazioni, resistenza. Tra metà gennaio e
metà marzo hanno piazzato meno di un quinto delle trivelle annunciate in
pompa magna sin dall’autunno. Hanno militarizzato Torino, Collegno,
Grugliasco, la Val Susa ma solo con l’impiego straordinario di migliaia di
uomini in armi sono riusciti a fare una piccola parte dei sondaggi.
La propaganda Tav, che voleva il movimento debole e diviso, nonostante
l’appoggio dei principali media, non è riuscita nell’intento di indebolire
e dividere.
La violenza dello Stato ha colpito duro, ferendo gravemente due di noi, ma
non ci ha fermati.

Nonostante il fallimento della campagna sondaggi, il governo, forte del
consenso pressoché unanime delle forze politiche, ha deciso di andare
comunque avanti con i progetti, annunciando entro l’anno l’inizio dei
lavori per il tunnel geognostico della Maddalena di Chiomonte.
In questi giorni Ltf ha reso noti i progetti per la parte italiana della
tratta internazionale della nuova linea ad Alta Velocità, quella tra
Chiusa e il confine.

Il movimento No Tav si prepara alla resistenza.
Il prossimo fine settimana ci sarà a Chiomonte una tre giorni di “prove
tecniche di resistenza”.
Sabato 11 marcia No Tav da Chiomonte a Giaglione: appuntamento alle 14,30
alla stazione di Chiomonte.
Domenica 12 ore 16 assemblea alla Maddalena di Chiomonte.
Il programma completo lo trovate qui: http://www.notav.eu/

A Torino, dopo i due mesi di resistenza alle trivelle, sono continuati
sino a luglio i presidi informativi settimanali, promossi dalla Rete
“Torino e cintura. Sarà dura” che spesso si trasformavano in assemblee di
piazza. Anche nella metropoli cresce la resistenza al super treno.

L’assemblea di mercoledì 8 è un’occasione per confrontarsi sulle
iniziative dell’autunno, in attesa del inverno che ci attende.
I signori del Tav non ne dubitino: ci troveranno ancora di traverso sulla
strada della lobby del cemento e del tondino.
Anche a Torino. Dove la gente fa fatica ad arrivare a fine mese, dove
scuola sanità trasporto pubblico sono considerati rami secchi, da tagliare
ogni anno di più.
Anche a Torino, dove, lo dice il sindaco in persona, “i rischi di impatto
sono più forti che in Valsusa”. Chiamparino è convinto che dopo le inutili
cattedrali olimpiche i torinesi siano ormai rassegnati a tutto. Spetta a
noi dimostrargli che si sbaglia.

Per info:
notav_autogestione a yahoo.it
338 6594361


More information about the A-infos-it mailing list