(it) Comitato Lavoratori Cileni Esiliati: Appello per il Cile

a-infos-it a ainfos.ca a-infos-it a ainfos.ca
Lun 8 Mar 2010 18:44:08 CET


APPELLO PER IL CILE
 SOLIDARIETA’ ALLA POPOLAZIONE COLPITA DAL TERREMOTO IN CILE
 SABATO 27 FEBBRAIO 2010
Dopo i tragici avvenimenti del terremoto e Tsunami che ha colpito il Cile con
tale violenza che ha coinvolto 6 regioni causando centinaia di morti  e la
distruzione totale delle infrastrutture di queste regioni distruggendo tutte le
vie di comunicazioni (ferrovie, ponti,strade,autostrade,aeroporti e tutti porti
principali di queste regioni). Il disastro ha coinvolto milioni di persone
lasciando letteralmente 2 milione di abitanti senza tetto,senza luce,acqua,gas
e le comunicazione telefoniche e via internet non funzionano;ora la popolazione
colpita da questo disastro ha bisogno di tutto e di tutta la solidarietà
possibile dei popoli e delle società che possono e devono attivarsi per andare
in soccorso a questa gente in difficoltà  che come in tutte le tragedie di
questa portata immane a pagare il prezzo più alto sono stati i più deboli, i
più poveri, quelli che già vivevano in uno stato di esclusione e di abbandono
dal modello neoliberista portato alle estreme conseguenze. Basta pensare che in
Cile l’85% del PIL è in mano a pochi e il rimanente 15% al resto della
popolazione che è la maggioranza del popolo Cileno cioè vuol dire che la gente
che stava già in condizione di povertà con questo terremoto si è evidenziato
ancora di più cosa è oggi e cos’è stato il modello neoliberista nato dalla
dittatura di Pinochet e portato avanti senza nessuna modifica da parte dei
governi civili della concertazione. In vent’anni il fossato tra ricchi e poveri
si è allagato in tal maniera che oggi i poveri e gran parte delle popolazione
sono ancora più poveri e una minoranza capitalista è ancora più ricca e potente
di prima .
In questa tragedia la nostra Associazione Comitato Lavoratori Cileni Esiliati
porterà avanti una  campagna di solidarietà alla quale noi facciamo appello a
tutta la popolazione Italiana a darci una mano come sempre ha fatto coi  popoli
e le popolazioni che vengono colpite così ingiustamente da eventi della natura
che noi e nessuno può prevedere,però come al solito quelli più colpiti,quelli
che perdono tutto,quelli che pagano il prezzo più alto in vite umane sono
sempre e comunque i lavoratori, il popolo,i poveri, quelli che già avevano
perso le possibilità di una vita migliore,più dignitosa perché il  modello
politico – economico del progetto neoliberista messo in atto in Cile per più di
trent’anni dalla dittatura di Pinochet  ad oggi aveva già deciso di lasciar
fuori milioni e milioni di persone che oggi si vedono ancora più esclusi perché
hanno perso tutto.
Tocca a noi nell’occidente andare in soccorso a queste popolazioni e fare il
possibile perché venga garantito  il minimo necessario che li permetta
sopravvivere .
Vogliamo far presente inoltre che fino ad oggi si è parlato della popolazione
Cilena e della grande tragedia che stanno vivendo . Noi vogliamo far notare che
nelle zone colpite dal terremoto e dallo Tsunami c’è anche il territorio
Mapuche.  Del quale  noi sappiamo che anche loro sono stati colpiti duramente e
che hanno bisogno di solidarietà e di sostegno . I Mapuche forse non vengono
nominati ne presi in considerazione come vittime perché questo popolo ha un
contenzioso storico con lo stato Cileno il quale non solo ha occupato e si è
appropriato delle loro terre ma non li riconosce nessun diritto come popolo .
A tutte le richieste per riavere restituite le terre sotratte a questo popolo
tenuto in condizione di miseria e di sottosviluppo lo Stato Cileno ha risposto
sempre e solo con la repressione.
 sarà per questo che non si parlare  del popolo Mapuche  che sono stati
colpiti dal terremoto e si sono visti distrutti le poche infrastrutture che
reggevano una economia di base .
IL POPOLO CILENO E IL POPOLO MAPUCHE HA BISOGNO DI SOLIDARIETA’!
 CHI VUOLE AIUTARCI  PUO FARLO PRENDENDO I CONTATTI CON L’ASSOCIAZIONE
COMITATO LAVORATORI CILENI ESILIATI
Cel.. 3206784840   cel.3356990774  oppure al  numero  0144-372860
OPPURE VERSANDO DIRETTAMENTE SUL CONTO DEL
COMITATO LAVORATORI CILENI ESILIATI
CASSA DI RISPARMIO DI RIVALTA BORMIDA CODICE IBAN IT 20 U 06075 48550
000000015604


More information about the A-infos-it mailing list