(it) Alessandria: comunicato adesione manifestaz. 10 ottobre

a-infos-it a ainfos.ca a-infos-it a ainfos.ca
Ven 25 Set 2009 02:19:05 CEST


 LE UNICHE LOTTE CHE SI PERDONO SONO QUELLE CHE SI ABBANDONANO!
I lavoratori e le donne immigrati della provincia di Alessandria aderiscono
alla manifestazione del 10ottobre 2009 contro la legge del pacchetto sicurezza
entrata in vigore l'8agosto 2009.
Noi saremo in piazza perche' siamo contro questa legge ingiusta,disumana,
xenofoba e razzista!Siamo contro perche' in questa provincia dall'inzio degi
anni novanta abbiamo lottato per avere un soggiorno che ci permetesse di
lavorare in regola con gli stessi diritti dei lavoratori italiani. In questi
quasi vent'anni non ci e' stato regalato niente, il diritto al'esistenza e ad
una vita dignitosa, ce lo siamo coquistato con il lavoro e le lotte, siamo
riusciti anche a formare i nostri propri gruppi famigliari.Si potrebbe dire che
forse siamo integrati ma non è  così In questi vent'anni abbiamo conosciuto il
razzismo,la xenofobia,è una campagna fatta con i mezzi di comuncazione e di
informazione che martella tutti i giorni e diffnde notizie contro di noi.Siamo
arrivati all'assurdità;dietro a tutta questa propaganda oggi l'talia,il suo
parlamento,il senato hanno approvato una legge razziale e razzista.
Noi non siamo d'accordo con questa legge che intende negare la nostra
presenza e annientare le comunita' degli stranieri.Non siamo d'accordo con la
deportazione di massa perchè sappiamo fino a dove vengono respinti migliaia e
migliaia di disperati che fuggono dall'Africa e dai paesi in guerra, guerre
imposte in alcuni casi come Iraq e Afghanistan e mandati indietro nella Libia
di Gheddfi dove non si conosce neanche il significato della parola Asilo
politico.Nella Libia vengno rinchiusi nei campi di concentramento dove
perlaltro è risaputa che non ha firmato nessuna convenzione sul rispetto dei
diritti umani.Siamo contrari alla carcerazione per un nuovo reato creato da
questa legge:quello della clandestinità punito fino a 6 mesi di detenzione e ad
una multa da 5.000 a 10.000 euro.Ora tutti sappiamo che la stragrande
maggioranza sono entrati come clandestini in Europa,in Italia e in tutto i
mondo perchè i fenomeni emigratori sono sempre stati cosi e quelli che pensano
di fermarli non ci riusciranno mai a meno che si voglia distruggere tutta
l'umanità e il mondo.L'UOMO EMIGRA DA QUANDO ESISTE!Siamo contrari a queta
legge che intende togliere i figli alle donne immigrate che partoriscono qui in
Italia,solo perchè non hanno il permesso, questo Stato si permette di prendere
questi bambini e darli in adozione la stessa cosa faceva Videla con la giunta
militare in Argentina ,dove le donne che si opponevano al regime militare
venivano prima fatte partorire e poi ammazzate e i loro figli dati in adozione.
Siamo contrari a tutti quelli che, nella foga della propaganda politica
dicevano:noi non metteremo le mani in tasca ai cittadini ,anche se questo non è
vero perchè con la crisi globale le mettono eccome se le mettono le mani in
tasca lasciando a casa operai,insegnanti e giovani di questo paese che vedono
spezzato il proprio futuro e la prospettiva di una vita migliore,per pagare il
conto di questa crisi.Siamo contrari perchè con noi sono stati più spudorati
questa legge affonda le mani nelle già esigue tasche degli immigrati aumentando
il costo del permesso di soggiorno a 200 euro(che tra l'altro arrivava sempre
in ritardo e molte volte già scaduto),inoltre chiedono per regolarizzare uomini
e donne che lavorano come badanti degli anziani di questo paese una somma di
500 euro più il soggiorno 200 euro oltre le tasse amministrative , che come
tutti sappiamo sono gli stessi immigrati a pagare pur di avere questo soggiorno
per non essere cacciati via.Siamo contrari perchè come lavoratori e lavoratrice
non accettiamo di pagare questa crisi che noi non abbiamo creato.Non vogliamo
essere usati in campagne sicuritarie perchè la stragrande maggioranza di noi
lavora nelle fabbriche e nell'edilizia nelle scuole, nei campi e infine nelle
case degli italiani.Ci sembra che tutti sono contro di noi!  se è così non ci
rimae altro,i  che lottare con tutte le nostre forze per diffendere noi, le
nostre donnei nostri figli e  la nostra famiglia. Per il nostro diritto
all'esistenza e a una vita dignitosa perchè questo è la cosa più importante,lo
abbiamo detto e lo abbiamo gridato nelle piazze  QUI CI SIAMO E NON CE NE
ANDIAMO!
ORA FACCIAMO UN APPELLO A TUTTI GLI IMMIGRATI A ESSERE IN PIAZZA IL 10
OTTOBRE ALLE ORE 15,CHIEDIAMO AI LIBERTARI,AGLI ANTIFASCISTI E AI DEMOCRATICI
DI SCENDERE IN PIAZZA INSIEME A NOI PERCHE' NON C'E' PIU' TEMPO DI ASPETTARE,
NON CI SONO PIU' ALIBI ,PERCHE' IL FUTURO DAVANTI A NOI E' MOLTO NERO E BRUTTO.
TUTTI INSIEME SAREMO CAPACI DI RICACCIARE INDETRO TUTTO QUESTO DELIRIO XENOFOBO,
RAZZISTA E AUTORITARIO CHE COLPISCE ALLE FONDAMENTA LA LIBERTA' E I DIRITTI DI
TUTTI QUELLI CHE OGGI VOGLIONO CONTINUARE A CIAMARSI UOMINI E DONNE LIBERI!! DA
QUESTE LOTTE DIPENDE IL NOSTRO FUTURO COME EMIGANTE, COME UOMINI LIBERI
COSTRETTI A LOTARE PER IL DIRITTO ALL'ESISTENZA ALLA QUALE NON RINUNCEREMO
MAI!!!!
                           VI ASPETIAMO NUMEROSI ALLA MANIFESTAZIONE DEL 10
OTTOBRE 2009 ALLE ORE 15 IN CORSO CRIMEA (davanti al cavallo) IN ALESSANDRIA


Ass.lavoratori Immigrati di Alessandria e Provincia
da  "lab.perlanera-a-libero.it"


More information about the A-infos-it mailing list