(it) Roma: 28/03 Cena vegan benefit per i manifestanti repressi in Marocco

a-infos-it a ainfos.ca a-infos-it a ainfos.ca
Gio 27 Mar 2008 14:13:05 CET


GIOVEDI 28 MARZO '08
TORRE MAURA OCCUPATA
Via delle Averle 10
Bus 105/312/556
Trenino Roma Pantano
DALLE ORE 20.00
Cena vegan benefit per i manifestanti repressi in Marocco
Domenica 6 gennaio 2008 a Boumain Dades (paese d'alta montagna situato a 2600
metri di altitudine, nel sud del Marocco), circa trecento persone scendono in
strada per manifestare contro il governo in merito alle condizioni in cui si
trovano annualmente loro ed altri villaggi vicini (strade bloccate dalla neve,
mancanza d'acqua e elettricita'). Nel settembre 2007 per protesta, gli
abitanti di queste stesse zone avevano gia' boicottato  le elezioni non
andando a votare. Al termine della manifestazione ci sono stati scontri con la
polizia che hanno portato all'arresto di 50 persone. In tutto rimangono in
carcere dieci persone, tra i quali 1 minorenne, accusate di manifestazione
illegale, violenza contro la polizia, blocchi stradali, attacco allo stato. Ci
sono state numerose manifestazioni, in Marocco come in Francia, per chiederne
la loro liberazione. Il 21 febbraio c'e' stata la sentenza del processo che ha
condannato duramente tutti gli imputati a 34 anni complessivi. Il ricavato
della cena e' destinato a sostenere i detenuti (cibo, vestiti, libri, ...) e i
loro familiari costretti a costosi viaggi di 3 ore per visitarli nel carcere
di Quarzazate.


Appello in sostegno ai detenuti di Boumaln Dades-Ourzazate Marocco


Domenica 6 gennaio 2008, ore 20:00, circa trecento persone sono sulla piazza
di Boumaln Dades, un gruppo di circa cento manifestanti blocca la
circolazione. Non ci sono bandiere.

I manifestanti reclamano l'assistenza del governo in merito alle strade
bloccate dalla neve e alla mancanza d'acqua e elettricità nei loro villaggi.
Alcuni abitanti sono bloccati a Boumaln Dades. E' quasi sistematica, ogni
anno, la non assistenza dello stato per questi paesi d'alta montagna, situati
in fondo alla valle a 2600m di altitudine.

Gli abitanti, di questi paesi, hanno boicottato le ultime elezioni del
settembre 2007.

La manifestazione è cominciata alle due del pomeriggio con l'occupazione della
strada ed è terminata con scontri con la polizia.

Una bandiera del marocco sarebbe bruciata.

L'indomani si registrano molti feriti (tra i quali due poliziotti) e 50
persone sono state arrestate (studenti, disoccupati ...). E' stato dichiarato
lo stato d'emergenza, la polizia accerchia la città e sei giovani del liceo
vengono arrestati, a scuola, col permesso del direttore (durante la notte
vengono effettuate varie perquisizioni). Alcuni studenti non vanno più alle
lezioni perché temono che la polizia possa tornare. Nei giorni seguenti, la
polizia, ha continuato le ricerche dei manifestanti nei villaggi, nelle città
e nei licei. In tutto rimangono in carcere dieci persone. Ci sono state
numerose manifestazioni, come a Agadir, Errachidia e Marrakech...

Giovedì 17 gennaio, alle nove di mattina, c'è stata la seconda parte
dell'istruttoria a Ouarzazate; i dieci arrestati, tra cui un minorenne, sono
accusati di varie infrazioni al codice penale (manifestazione illegale,
violenza contro la polizia, blocchi stradali, incendio della bandiera
marocchina, 'attacco allo stato'). Circa cinquanta persone (parenti, amici,
associazioni e militanti) erano fuori il tribunale per sostenerli dato che
l'udienza era a porte chiuse.

I dieci arrestati negano le violenze contro la polizia e di aver bruciato la
bandiera, affermano la loro partecipazione all'occupazione dello spazio
pubblico senza autorizzazione.

Il 21 febbraio c'è stata la sentenza del processo che ha condannato duramente
tutti gli imputati a 34 anni complessivi:

- Oubaali younes ben mouhamed (20 anni) 6 anni di reclusione
- Abdenacer charif ben brahim (21 anni) 4 anni di reclusione
- Oubaali elhoussein ben mouhamed (36 anni) 4 anni di reclusione
- Atil mostafa ben lahcen (19 anni) 4 anni di reclusione
- Ait said my brahim lahcen (35 anni) 4 anni di reclusione
- Elouardi mostafa ben mouhamed (35 anni) 4 anni di reclusione
- Mimoun chaouki ben lahcen (32 anni) 4 anni di reclusione
- Orouzane brahim ben mouhamed (58 anni) 2 anni di reclusione
- Ait hssein Mohamed ben idir (54 anni) 2 anni di reclusione
- Adjik noureddine (17 anni) 2 anni di reclusione

Permaggiori informazioni: boumalnmanifestation a yahoo.fr


Da: <torremaura -A- libero.it>




More information about the A-infos-it mailing list