(it) Volantino corretto per l'Assemblea Pubblica del 25/10 a Milano e sciopero 9/11

a-infos-it a ainfos.ca a-infos-it a ainfos.ca
Mar 23 Ott 2007 12:25:58 CEST


VOLANTINO CORRETTO (finanziaria 2008)
Per l'Assemblea Pubblica del 25/10 a Milano e sciopero 9/11
METTI UN PIEDE NEL FUTURO, SCIOPERA IL 9/11 !
Contro la precarietà, gli accordi del 23/7, la finanziaria, i CPT, il
Billionaire, i preti pedofili, l'omicidio di Cogne e molto altro.
La precarietà è una brutta bestia. E' un animale vorace che si mangia i
salari, che erode i diritti di tutti/e, che aumenta gli infortuni e le morti
sul lavoro e crea insicurezza sociale. La precarietà si è insinuata lentamente
nella nostra vita con l'accordo del '93, con il pacco Treu del '97, con la
legge 30 fino a conclamarsi con l'attuale protocollo sul welfare, tragico e
spassoso, e la finanziaria 2008 definita dai suoi amici "Light".

Viviamo, insomma, nell'Era della precarietà. Parliamone, che aiuta.

L'Era della precarietà produce l'incertezza di tutti e favorisce la ricchezza
di pochi. Mentre le imprese ingrassano, il tessuto sociale si frammenta e
contrappone giovani e anziani, garantiti e precari, nativi e migranti.

- L'Era della precarietà apre la porta ai venditori di menzogne. L'emergenza
tasse riguarda i lavoratori ai quali va solo il 50% della ricchezza nazionale
ma pagano l'80% delle tasse allo stato (a tacer delle evasioni..) Negli ultimi
15 anni il reddito relativo dei lavoratori è diminuito a favore di profitti e
rendite. Cosa propongono l'accordo del 23 luglio e la finanziaria leggera come
un formaggino? Il premio di risultato, la detassazione degli straordinari, gli
sgravi alle imprese. Le pensioni perdono valore da 20 anni eppure l'Inps ha un
attivo di 35 miliardi. Blaterare di scalini, scaloni, di allungamento dell'età
pensionabile, finanziare i fondi pensione con il tfr dei lavoratori
costituisce una prova inconfutabile della subordinazione morale, ideale,
materiale di questo governo Sinistro.

- L'Era della precarietà è una terra selvaggia e bellicosa. C'è una sola spesa
che aumenta a dismisura ed è quella che finanzia l'industria militare e le
missioni di guerra (umanitaria) all'estero.

Però un po' di fortuna l'hai avuta, visto che stai leggendo questo volantino.
Hai in mano la ricetta che ti porterà lontano. L'idea che abbiamo del futuro è
ben diversa da questo infame presente. Vogliamo affermare i diritti di tutti,
nel lavoro oltre il lavoro. Reclamiamo reddito e salari europei. Vogliamo
rilanciare l'istruzione pubblica, laica e plurale e una sanità all'altezza dei
tempi. Chiediamo l'accesso ai saperi e alle tecnologie, la mobilità gratuità
per le classi sociali più deboli. Combattiamo per una politica abitativa degna
di questo nome, contro il caro affitti e la speculazione che gioca sulla
nostra pelle. I soldi?

Basta riconvertire a uso sociale le spese militari: una cosa giusta che è
anche una cosa buona.

Alle consultazioni dei sindacati confederali hai votato contro l'approvazione
dell'accordo del 23 luglio? Non hai votato per non alimentare un gioco-farsa
che legittimasse l'approvazione del protocollo ? Oppure - confessalo! - sei
stato confuso dal tam tam mediatico, informato malamente dal fanatismo dei
relatori nelle assemblee, sviato dalla lingua biforcuta di sindacalisti
prezzolati e politici in carriera ? E hai votato SI?...

Questo è il momento del tuo riscatto! Lo sciopero indetto da tutto il
sindacalismo di base, appoggiato dagli studenti, dalle associazioni dei
lavoratori, dai centri sociali, dalla cospirazione dei precari può diventare
momento di opposizione sociale partecipata, efficace, diffusa.

Opponiamoci al protocollo del 23 luglio, allo strapotere delle imprese, alla
triade confederale, e alle politiche nefaste del governo Prodi. Il 7/10, a
Roma si è svolta un'assemblea che, appoggiando lo sciopero indetto dai
sindacati di base, ha proposto l'avvio di un Patto contro la precarietà e per
i diritti sociali tra le reti e le forze interessate ai temi della
precarizzazione, del lavoro e del reddito, dei servizi, per l'abolizione dei
cpt e l'opposizione alla marea montante xenofoba e razzista, che con una
manovra a tenaglia, rende i/le migranti contemporaneamente precari/e ed
invisibili, isolati/e e disumanizzati/e.

INVITIAMO TUTTI I LAVORATORI/TRICI, GLI STUDENTI E OGNI REALTA' CHE SI VOGLIA
PORRE ALL'INTERNO DI QUESTO GRANDE PROGETTO COLLETTIVO A PARTECIPARE
ALL'ASSEMBLEA METROPOLITANA, PRIMA TAPPA FONDAMENTALE PER PREPARARE LA
GIORNATA DI SCIOPERO DEL 9 NOVEMBRE 2007

ASSEMBLEA CONTRO LA PRECARIETA'
25 OTTOBRE H.21:30
AULA MAGNA LICEO SEVERI


Da: "fm7" <fm7 -A- tele2.it>




More information about the A-infos-it mailing list