(it) Spagna: Informazione sul conflitto AUSSA (Carro Attrezzi Municipale di Siviglia) e richiesta di solidarietà dalla CNT-Siviglia

a-infos-it a ainfos.ca a-infos-it a ainfos.ca
Dom 24 Lug 2005 09:07:26 CEST


Dopo piú di 60 giorni di sciopero indefinito non si prospetta ancora
nessuna  soluzione al conflitto che conivolge una trentina di lavoratori.
I lavoratori del Carro Attrezzi Municipale iniziarono lo sciopero
indefinito  il 16 di maggio a causa del licenziamento ingiustificato di 4
lavoratori e  delle sanzioni di tipo lavorativo che furono applicate a
tutti i lavoratori  che appoggiarono un altro sciopero.
I 4 lavoratori licenziati intrapresero anche uno sciopero della fame 
rinchiudendosi nella Cattedrale di Siviglia durante 8 giorni.
L’unica concessione offerta fin’ora dalla compagnia é stata quella di 
riassumere solo 2 dei 4 lavoratori licenziati peró con sospensione 
dell’assunzione e della paga per un periodo che va dagli 11 ai 25 giorni. 
Questo é totalmente inaccettabile sia per i lavoratori che per la CNT. Lo 
sciopero fu convocato fondamentalmente per esigere la riassunzione dei 
lavoratori licenziati e senza di essa non si accettano altre soluzioni.

Sta in gioco non solo il futuro di questi quattro padri di famiglia, ma 
anche quello di tutto il personale dato che le intenzioni della compagnia 
che concede questo servizio muncipale e anche quelle del Comune sono
quelle  di sostituire il personale attuale,
che é in servizio da una media di 15 anni e che ha maturato vari diritti
nel  corso degli anni, come un contratto a tempo indeterminato, con un
personale  nuovo, a cui verrebbero offerte condizioni di assoluta
precarietá, la metá  della paga, giornata spezzata, contratti temporanei e
assenza di diritti di  tipo sociale tra cui la libertá sindacale.

Sono trascorsi giá molti giorni di sciopero e ancora non si prospetta 
nessuna soluzione.
Il comune, governato dal PSOE e dalla Izquierda Unida, e la compagnia
AUSSA  (di proprietá sia pubblica che privata) stanno dimostrando di non
voler  ottenere soluzioni reali per questi lavoratori ma sembra che ció
che  vogliano per loro sia precarietá lavorativa e vogliono che i
lavoratori  accettino delle condizioni che violerebbero i diritti
sindacali piú  fondamentali. Nel frattempo questi due partiti, il PSOE e
Izquierda Unida  (costituita in gran parte dal Partito Comunista) stanno
appoggiando i  licenziamenti e le sanzioni in una maniera ripetuta.

Arriva l’estate e la situazione si prospetta difficoltosa per poter 
mantenere lo sciopero perché sono giá molti i giorni trascorsi senza 
percepire uno stipendio e perché l’influenza economica sulla compagnia e 
mediatica rispetto al Comune sono molto inferiori. E per come si sta 
prospettando il conflitto é probabile che duri ancora parecchi mesi.

Dopo 60 giorni di sciopero indefinito é stato distribuito ai lavoratori in
 sciopero un aiuto economico, proveniente dalle casse di resistenza, per 
aiutarli a tirare avanti. Non si tratta di grandi quantitá di denaro, 
soprattutto considerando che questi lavoratori hanno delle famiglie da 
mantenere, peró é stato sufficiente per poter appoggiare lo sciopero
durante  il mese di luglio. Ma per poter appoggiare lo sciopero anche
durante il mese  di agosto sono necessari ulteriori somme di denaro. I
lavoratori sono  assolutamente decisi a non tornare a lavorare finchè non
vengano concesse la  riammissione dei lavoratori licenziati e minacciati,
e l’annullamento della  precarietà lavorativa che viene sostenuta dalla
compagnia, dal PSOE e dalla  Izquierda Unida.

Le manifestazioni sono diarie, dal lunedí al venerdí: concentrazioni e 
manifestazioni che attraversano il centro della cittá bloccando il
traffico  e facendo molto rumore. E a partire dall’11 luglio c’é
l’intenzioni di  installare una tenda di campeggio di fronte al comune,
come di punto di  rivendicazione e informazione, 24 ore al giorno, fino al
termine del  conflitto. E per il giorno 16 di luglio è stata convocata una
grande  manifestazione alle ore 11.00 alla quale siete tutti invitati ad
assistere.  Durante lo svolgimento delle manifestazioni diarie é da
segnalare la  persecuzione di cui sono vittime i lavoratori, che vengono
continuamente  trattenuti per essere identificati dalla polizia. Sappiamo
di essere  controllati e che non possiamo commettere errori, ma nonostante
questo le  azioni si stanno intensificando.

Per quanto riguarda la diffusione del conflitto, si stanno effettuando una
 vasta campagna propagandistica, comunicazioni diarie a tutti i mezzi di 
comunicazione e un seguimento del conflitto nelle pagine web: cnt.es/aussa
e  cnt.es/sevilla. È stato creato un libro per la raccolta di firme in
appoggio  a questi compagni ed é possibile inviare messaggi di solidarietá
attraverso  la compilazione di un formulario.

Per quanto riguarda l’aspetto giuridico, quasi tutti i giorni del mese di 
luglio si effettuano denunce civili e penali contro compagni del Carro 
Attrezzi Municipale ed inoltre è stata effettuata una querela contro il 
direttore di AUSSA per aver violato il diritto di sciopero dei lavoratori.

È uno sciopero giusto. È uno sciopero solidario. E ora stiamo chiedendo 
l’appoggio solidario di tutti/e i lavoratori/lavoratrici diffondendo
questa  richiesta a livello internazionale.

• Appoggio economico: abbiamo aperto il conto: 2100-2587-86-0110253165 (La
 Caixa) e per versamenti dall’estero bisogna aggiungere il prefisso ES67 •
Appoggio morale, mandando messaggi di solidarietá ai lavoratori nella 
pagina web creata appositamente per questo scopo
• Presenza fisica, quando possibile, in tutte le concentrazioni convocate.
 (La prossima grande manifestazione è quella del 16 luglio alle ore 11,
con  partenza dalla Piazza Nuova)
• Invio di fax di solidarietá ai lavoratori al Comunedi Siviglia e alla 
AUSSA:

SOLIDARIDAD CON LOS TRABAJADORES DE LA GRÙA MUNICIPAL
ESTA HUELGA ES DE TODOS Y LA VAMOS A GANAR
POR LA READMISIÒN DE LOS DESPEDIDOS
POR LA DIGNIDAD DE LOS TRABAJADORES

I fax possono essere mandati a :
• Comune : diretti al Sindaco e al Delegato di governo. Fax numerosi al 
0034/954590163 (gabinetto del Sindaco) e al 0034/954505770 (Governo). •
AUSSA: 0034/954277013

Organizzazione di azioni di protesta o interviste personali nei comuni 
governati da PSOE o da IU. A livello internazionale, messaggi alle 
ambasciate e ai consolati spagnoli per richiedere una soluzione al 
conflitto.

• Dare la massima diffusione possibile al conflitto attraverso tutti i
mezzi  di comunicazione di cui si dispongono
• Proponendo suggerimenti e idee
• Saremmo grati di ricevere informazione riguardo alla compagnia AZVI, una
 delle principali azioniste di AUSSA, insieme alla TUSSAM, compagnia 
municipale di trasporto pubblico che possiede il 51% delle azioni.

Continueremo a mantenervi informati sul proseguimento del conflitto e le 
nuove strategie che verranno intraprese da parte dei lavoratori
all’interno  del sindacato

CON LA SOLIDARIETÀ DI TUTTI VINCEREMO QUESTO SCIPOERO
SALUTE E ANARCOSINDACALISMO
VIVA LA CNT

Siviglia, 15 luglio 2005
CNT-Siviglia
Per ulteriori informazioni: www.cnt.es/aussa e www.cnt.es/sevilla





More information about the A-infos-it mailing list