A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL #280 - Sindacalisti rivoluzionari: lasciare il campo (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Tue, 6 Mar 2018 09:00:50 +0200


Deserti sindacali avanzati, il problema del rinnovamento generazionale, mancanza di ideali in molti attivisti ... Il sindacalismo in lotta è in cattive condizioni, e il sindacalismo giallo beneficia di guadagnare terreno a forza di clientelismo e collaborazione con il i datori di lavoro. Non abbiamo intenzione di rimediare a questo in un attimo di dita, ma da un lavoro a lungo termine, alla base, che pagherà nelle lotte locali. E paga doppiamente in caso di ripresa globale della lotta di classe. In parallelo, è necessario rendere vivo il progetto di un'alternativa comunista libertaria all'attuale società. ---- La priorità è di dare vita a sindacati sindacali locali, oltre ai servizi legali e al supporto per i delegati delle piccole imprese. Si tratta di coordinare l'attività sindacale in un bacino di occupazione, ma anche di prendere in mano la forza dei primi scambi di lavoro: le attività di formazione sindacale, l'educazione popolare e il sostegno alle lotte sul mercato del lavoro. intero campo sociale (alloggio, consumo ...).

Su questi temi e molti altri, le associazioni esistono e svolgono un ruolo significativo, alcune delle quali si definiscono " cittadini " e / o " educazione popolare ". Il sindacalismo rivoluzionario del XXI ° secolo, deve trovare la forma e mezzo di inserendoli nella dimensione di classe porta. Questo, senza mettere in discussione la loro auto-organizzazione, la loro autonomia di decisione e azione ... L'equilibrio non è ovvio ma è essenziale.

I risultati del sindacalismo rivoluzionario sono utili per rispondere alle nuove sfide poste dalle regressioni imposte in successione. Democrazia sindacale, democrazia diretta, rotazione dei mandati, approccio unitario, azione diretta che rifiuta qualsiasi metodo per portare al blocco della produzione e della circolazione dei beni: picchetti, sabotaggio, sciopero dello zelo ...

Paradossalmente, la disintegrazione del tessuto sindacale cancella gli orizzonti per un ritorno alle fonti e apre prospettive eccitanti di ricostruzione, parzialmente liberate dal peso schiacciante dei vecchi apparati politici tradizionali.

Cosa cambierà ogni giorno
La legge ora impone la parità tra uomini e donne nella composizione delle liste per le elezioni professionali. È dannoso che sia la legge a definire in parte il modo in cui i membri del sindacato devono scegliere i loro rappresentanti ... ma è un'opportunità per le donne di affermarsi in un mondo sindacale ancora molto maschile.

L'inversione della gerarchia delle norme costituirà un pesante onere per i delegati sindacali, poiché è a loro che i datori di lavoro propongono di firmare accordi derogatori ; allo stesso modo per i membri eletti dei comitati sociali ed economici (ESC), dove questi saranno creati. Le strutture sindacali dovranno essere molto vigili per aiutare i DS ei funzionari eletti a resistere al ricatto che i capi non mancheranno di esercitare, compresa la manipolazione di parte dei dipendenti.


Per gli otto imputati di Goodyers, 20 ottobre 2016.
Il compito dei rivoluzionari oggi ruota intorno a pochi temi prioritari:

1. Pratiche di lavoro offensive
Nel 2017, la pressione della polizia sulle manifestazioni è stata meno violenta rispetto al 2016. Ma la repressione contro le azioni sindacali che vanno oltre il quadro rimane forte. L'organizzazione della solidarietà con le vittime è una cosa, ma c'è un interesse nel mantenere pratiche di lavoro offensive dove la leadership sindacale è tentata dalla prudenza.

2. Utilizzare gli strumenti esistenti
La difesa degli strumenti sindacali esistenti, come mezzo di resistenza della classe operaia, è necessaria da un punto di vista pratico, per limitare la rottura sociale, anche per vincere le rivendicazioni. È anche così nel contesto della guerra sociale che è condotta: la classe lavoratrice deve mantenere le sue capacità di auto-organizzazione. Ciò non scusa una critica al funzionamento di questi strumenti. Mentre la creazione del CSE che fa scomparire DP, CE e CHSCT è una sconfitta del nostro campo ma, obiettivamente, quanti attivisti trascorrono un tempo incredibile in riunioni senza interessi, nel senso che non consentono di costruire meno azione collettiva ?

3. Ripristina la fiducia nell'azione collettiva
È necessario costruire collettivi sindacali di base laddove possibile. Questo si riferisce ai dibattiti sul lavoro sindacale interprofessionale (per consentire tali implementazioni in molti casi) ; autogestione e pratiche democratiche nella vita quotidiana (per contribuire alla loro appropriazione da parte della massa dei lavoratori) ; l'assunzione di richieste immediate e le battaglie da combattere per soddisfarle (per ripristinare la fiducia nell'azione collettiva) ; le priorità da dare alla formazione e all'informazione sindacale, i cui contenuti e forme devono essere costantemente ridisegnati per soddisfare i bisogni (incoraggiare il rinnovamento e il rafforzamento degli attivisti, basandosi sui punti di forza già disponibili).

4. Abbiate il coraggio di parlare con i membri del sindacato
Dobbiamo riuscire a stimolare gli attivisti in discussioni collettive, che conciliano il massimo syndiqué.es sul futuro dello strumento comune di quale classe sindacalismo: l'unità, l'unità, l'inclusione e l'autonomia dei movimenti sociali, l'affermazione ruolo politico del sindacalismo, ecc. Allo stesso modo, dobbiamo evidenziare e discutere le alternative che possono essere costruite di fronte all'organizzazione capitalista del lavoro. Tutto questo, avendo cura di partire da situazioni concrete, in modo da non fare discussioni tra specialisti.


5. non essere soddisfatto con l'azione di minoranza
Dobbiamo rimanere disponibili a qualsiasi iniziativa, senza considerare che tutto sia positivo. Organizzare azioni di minoranza non è ovviamente vietato ; ma può diventare controproducente quando l'inter-sé militante diventa l'alfa e l'omega e / o un radicalismo mitico sostituisce la costruzione di vere relazioni di forze favorevoli alla nostra classe sociale, capaci di condurre ad un trasformazione radicale della società, una rivoluzione. Allo stesso modo, l'obiettivo dello sciopero generale (inter) nazionale rinnovabile rimane e ci stiamo lavorando ; ma renderlo l'unica azione valida è chiaramente controproducente se conduce a fallimento e scoraggiamento.

6. Un'organizzazione per il comunismo libertario
Mostra chiaramente la necessità di costruire un'organizzazione rivoluzionaria tra i lavoratori, con la bussola politica il rovesciamento della società capitalista con lo sciopero generale e l'autogestione della produzione. Lungi dal voler salvare a tutti i costi il sindacalismo, si tratta di lavorare, nell'attuale fase storica, per mantenere le capacità organizzative collettive dei lavoratori, in una prospettiva rivoluzionaria affermata attraverso le priorità concrete che noi noi diamo.

Coordinamento federale di Los Angeles, gennaio 2018 (estratto)

In primo piano: sindacalismo, cosa fare ?
Diritto del lavoro 1 e 2: Perché il fallimento del movimento sociale ?
Sindacati: lottare per rimanere " l'interlocutore inevitabile " ?
Sindacalisti rivoluzionari: lasciare il campo
Convergenze: raggrupparsi per andare avanti, non solo per riscaldarsi

http://www.alternativelibertaire.org/?Syndicalistes-revolutionnaires-repartir-du-terrain
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it