A - I n f o s

A-Infos un servizio di informazione multilingue da per e su gli/le anarchici **
News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts Agli archivi di A-Infos

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
Le prime righe degli ultimi 10 messaggi:
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe


Le prime righe degli ultimi 10 messaggi
Prime righe dei messaggi in tutte le lingue nelle ultime 24 ore
Links to indexes of First few lines of all posts of last 30 days | of 2002 | of 2003
| of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018
Iscriversi a A-Infos newsgroups

(it) France, Alternative Libertaire AL #279 - Educazione pubblica: Lycée pro, il " genitore povero " dell'educazione nazionale (en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Tue, 23 Jan 2018 09:40:38 +0200


Nonostante l'annuncio del ministro Jean-Michel Blanquer di rendere l'istruzione professionale " un percorso di eccellenza ", sembra che le sue ambizioni siano tutte altre e vadano nella direzione della distruzione di questo settore. La scuola professionale è regolarmente accusata per la sua presunta inefficienza e il suo disadattamento per il mondo degli affari. Pertanto, sembrava necessario fare una piccola deviazione verso questo " parente povero " del sistema educativo francese. ---- Dalla sua creazione e "formalizzazione" alla fine del 19 ° secolo, l'istruzione,professionale è stata messa al servizio dello sviluppo industriale con l'obiettivo di soddisfare le esigenze del mercato del lavoro. ---- Dal 1919 e dalla legge di " Astier ", l'istruzione professionale passa sotto la tutela dell'educazione pubblica, poi dell'educazione nazionale, nel quadro di una politica di massiccia istruzione dei bambini provenienti da mezzi popolari. Questa legge è all'origine della creazione del Certificato di attitudine professionale (CAP) il cui scopo era quello di soddisfare le esigenze del lavoro qualificato delle imprese. Nel 1926, la formazione sarà completata dalla creazione del Certificato di studi professionali (BEP).

La formazione professionale subirà poi dei cambiamenti che portarono alla creazione del Bac pro nel 1985, il cui obiettivo era quello di portare l'80 % di una classe a livello di laurea. Gli studenti quindi preparano un BEP in due anni all'uscita di cui possono continuare altri due anni per ottenere il BAC pro.

La scuola superiore oggi

Nel 2009, con il pretesto di pareggiare la durata della scuola tra i tre corsi di studio (generale, tecnologico e professionale), il governo ha varato una riforma per aumentare il numero di anni di formazione da 4 a 3 anni . Tuttavia, dietro questa facciata di uguaglianza avanzata, si trattava di risparmiare sul budget limitando le esigenze degli insegnanti nel percorso professionale.

Spesso non riconosciuta e poco raccomandabile, la scuola professionale ha la distinzione di combinare due tipi di formazione: una teorica e l'altra professionale. Come altri flussi secondari (tecnologici e generali), gli studenti di queste istituzioni hanno corsi teorici come francese, geografia storica, matematica e scienze, arti applicate, inglese o spagnolo. Oltre a queste cosiddette materie " generali ", gli studenti seguono i corsi relativi alla loro carriera professionale come Prevention Health Environment (PSE) e ovviamente lezioni pratiche nel workshop.

Per completare la loro formazione, gli studenti delle scuole superiori devono anche svolgere periodi di formazione professionale (PFMP) di 22 settimane di formazione distribuiti su 3 anni. Questo elemento è molto spesso campagne dimenticate di denigrazione di professionisti delle scuole superiori da parte del governo e dei datori di lavoro che lo accusano di essere disconnesso dal mondo della compagnia.

Le scuole superiori professionali preparano gli studenti per tre tipi di diplomi: CAP, BEP e Bac pro. La PAC si qualifica come lavoratore specializzato o impiegato in un commercio tra le 200 specialità nei settori industriale, commerciale e dei servizi. Il Certificato di Studi Vocazionali (BEP) è un passo nel curriculum del baccalaureato professionale in tre anni. Questo è un diploma intermedio che non è obbligatorio. Infine, gli studenti possono preparare Bac pro in tre anni permettendo loro di continuare gli studi nell'istruzione superiore (BTS, DUT, università).

Tuttavia, l'orientamento degli studenti delle scuole superiori rimane problematico poiché i posti in BTS e DUT sono molto spesso riservati a laureati e scapoli dei settori generale e tecnologico. Per quanto riguarda l'università, sarà sempre più difficile per gli studenti del professionista accedervi con la nuova riforma dell'accesso all'università.

Attraverso la PAC, il BEP o il baccalauréat pro, le scuole superiori professionali accolgono più di 700.000 studenti (un terzo degli studenti delle scuole superiori) e formano la maggior parte degli operai e dei lavoratori di domani. Spesso, l'orientamento degli studenti delle scuole superiori professionali è piuttosto limitato rispetto a quello scelto. È una violenza piuttosto importante imporre la formazione professionale a un lavoro che è probabile che tu faccia per buona parte della tua vita. Chi a 15 sapeva cosa voleva fare ? Questo orientamento forzato non riguarda tutti gli studenti ma quelli degli strati più popolari.

Malessere crescente di insegnanti

Per quanto riguarda gli insegnanti del liceo professionale, un sondaggio è stato condotto dall'azione educativa della CGT sulle condizioni di lavoro degli insegnanti di LP. Quasi 1700 professori delle scuole superiori hanno risposto e i risultati sono preoccupanti. Presentano un crescente disagio agli insegnanti della Professional High School (PLP). 89 La percentuale di intervistati ritiene che il percorso professionale della scuola superiore non sia trattato allo stesso modo degli altri percorsi (scuola media e tecnologica). Inoltre, il sociologo Azziz Jellab ha dimostrato che i PLP spesso trovano difficile riconoscere le loro abilità perché rimangono ampiamente identificati con una categoria di personale che deve combattere il fallimento scolastico degli studenti. Sembrano anche essere dominati all'interno dell'istituto scolastico che valorizza la cultura disciplinare (CAPES e aggregazione essendo l'incarnazione).

Inoltre, il sondaggio ha rilevato che il 91 % dei PLP intervistati ritiene che l'istruzione professionale a scuola sia minacciata, e infatti il 55 % dei colleghi ha già preso in considerazione l' ipotesi di abbandonare l'istruzione professionale. E infatti, c'è qualcosa di cui preoccuparsi ...

Il governo sta lanciando un'importante riforma della formazione professionale e dell'apprendistato, guidata dal Ministero del lavoro, e il percorso professionale a scuola è nel mirino. Al momento di lasciare il college, è di focalizzare l'orientamento degli studenti a tutti gli apprendimenti, rafforzando l'occupabilità. L'obiettivo è sacrificare la cultura generale e professionale, al fine di prevenire la progressione di carriera e cambiamenti nel percorso di carriera degli studenti delle scuole superiori.

Cesare (Cal Saint Denis)

http://www.alternativelibertaire.org/?Enseignement-public-Lycee-pro-le-parent-pauvre-de-l-Education-nationale
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it