A - I n f o s

a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **
News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts Our archives of old posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Catalan_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ _The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_
First few lines of all posts of last 24 hours | of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017

Syndication Of A-Infos - including RDF - How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups

(it) Catalunia, Embat: Non turismofòbia è la dignità. (ca, en, fr, pt) [traduzione automatica]

Date Fri, 11 Aug 2017 09:43:22 +0300


Il capitalismo è un sistema malato. Tuttavia, di solito il volto impressione di forza straordinaria. Questo risultato è ottenuto attraverso un consenso dei media monolitico, la classe politica e una vasta rete di opinòlegs, commentatori e altri sostenitori del neoliberismo che pullulano per i social network, che funzionano come l'opinione pubblica . In questo paese sono "senso comune". Dietro di loro non c'è nulla. Il suo modo di pensare è espresso in blocco, senza soluzione di continuità, al momento giusto. Si tratta di un fuoco di fila finale che ci lascia reattività - tranne i nostri piccoli circoli di attivisti e persone consapevoli. ---- In questi giorni stiamo assistendo ad un'operazione di linciaggio contro organizzazione giovanile Arran ( colgo l'occasione per dire che abbiamo simpatizzare fraternamente con Arran ) che ha recitato in un'azione denunciato dal turismo di massa. Da alcuni anni i movimenti sociali prendono avvertimento e denunciando il modello turistico di Barcellona che speculativi capitalismo rentier ci porta a questa terra. Esempi come Barcellona '92 e il Forum delle Culture è paradigmatico. Le azioni movimenti simili a quelle effettuate risultato, la maggior parte del tempo senza copertura mediatica. Eppure, lo stesso governo si unisce al linciaggio contro i nostri compagni attivisti, il che indica che qualcosa sta cucinando.

Da Embat Organizzazione Libertario Catalogna vuole fare un'idea chiara del disastro rappresentato da questo modello economico basato sulla speculazione e mercificazione di tutte le cose, rendendo il nostro paese (è Barcellona, sono le isole, la costa, i Pirenei ...) al fine di un maggior consumo. La nostra società non può continuare ad accettare passivamente il modello socio-economico che coinvolge nessuna ricchezza a tutti. Al contrario, il lavoro precario comporta - come potrebbe testimoniare Kellys - lavoro stagionale, problemi di sicurezza e la sporcizia, distruzione dell'ambiente, l'inquinamento, crociere migliaia, gentrificazione dei quartieri, alienazione dei popoli nativi ... insomma, tutto questo ci rende fuori dalle nostre case perché hanno un posto nel nostro ambiente come ostile non è più nostro.

Non turismefòbia è lotta di classe. Murale nel quartiere di Vallcarca.

Il turismo di massa è un modello rentier. Il capitalista non produce nulla, non produce nulla. No ricchezza tangibile, perché scompare quando i turisti vanno. C'è da aggiungere che a partire dagli anni '70 e '80 ha smantellato il tessuto industriale delle nostre città e dei villaggi, lasciando a noi l'occupazione più precario e temporaneo in un'impotenza collettiva e alienazione. Abbiamo fatto dipendente. Incapace di guadagnarci il pane è offerto sforzo di carità. I servizi sociali sono ancora più piena che mai e ora pone un reddito minimo garantito.

Di conseguenza v'è una situazione assurda che l'industria è in Asia, che produce i prodotti che mangiamo avidamente. I nostri ricavi sono il risultato di posti di lavoro di qualità sempre più bassi e stipendio più basso a causa di industrializzazione. L'unica via d'uscita è di lavorare nel settore del turismo.

Un altro aspetto del turismo di massa è la distruzione dell'ambiente. Paradossalmente, un numero maggiore di turisti avrà bisogno di più infrastrutture e più infrastrutture saranno destinazione meno attraente. Non solo, ma nonostante gli avvertimenti del cambiamento climatico imminente e innalzamento del livello del mare non sta prendendo in considerazione per trovare un altro modello economico che garantisce la sovranità economica della nostra terra.

In breve, il movimento popolare deve eseguire più azioni volte a denunciare la precarietà delle nostre vite e la distruzione della nostra terra e stili di vita. La situazione politica in Catalogna che rende ogni azione dal vivo rimane ingrandita perché è legato con il referendum. Noi crediamo che i movimenti sociali devono essere consapevoli di questa lacuna e facciamo nella misura delle sue possibilità , sempre cercando di sopraffare la risposta istituzionale.

Si tratta di una lotta contro fondi avvoltoio ci espellono e ci fanno fuori dei nostri quartieri per costruire alberghi e convertire le nostre case in appartamenti. Denunciamo gentrification elitaria e alienazione della comunità locale.
Si tratta di una lotta per un modello alternativo alla speculativo e rentier, che partecipa ossessionato la borghesia della nostra casa. Da qui il risultato contro linciaggio. Si tratta di un modello che indossiamo tutti i tipi di sovranità e mettiamo il nostro futuro nella volontà dei "mercati internazionali".
Si tratta di una lotta per evitare l'insicurezza della nostra vita, mentre altri si riempiono le loro tasche. I mezzi di produzione (alberghi, ostelli, appartamenti, ristoranti, discoteche ...) sono private. Noi non beneficio a tutti. Al contrario operiamo. Si tratta di una lotta di classe.
Si tratta di una lotta per il territorio. Il turismo di massa derivano grandi pressioni sull'ambiente. Il futuro non può essere un mare di cemento, o di una linea di case che occupano tutta la costa.
Per quartieri vivi e combattivi. Per un paese degna di essere vissuta. Per un popolo in piedi.

Onslaught, agosto 2017

http://embat.info/no-es-turismofobia-es-dignitat/
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center